Buon esordio per “I cerchi nell’acqua”, il riassunto della prima puntata

By on dicembre 15, 2011
Alessio Boni e Vanessa Incontrada nella fiction I cerchi nell'acqua

text-align: center”>Alessio Boni e Vanessa Incontrada nella fiction I cerchi nell'acqua

Torna il brivido su Canale 5. A tre settimane dalla conclusione di Un amore e una vendetta, fiction italiana di grandissimo successo, Mediaset propone un altro serial dai toni noir. Si tratta de I cerchi dell’acqua, diretto da Umberto Marino e interpretato da Alessio Boni, Vanessa Incontrada e Paola Pitagora che per quattro puntate delizierà i telespettatori con il suo intreccio: in un paesino su un isolotto in mezzo al lago si compiono alcuni efferati delitti. La prima puntata è andata in onda iera sera e l’esordio è stato positivo: 3.963.000 di telespettatori con uno share del 15,05%. Ma vediamo cosa è successo in questa prima puntata che si è aperta subito con un delitto. Ginevra Della Rocca (Jurgita Jurkute) viene trovata morta in un lago nel Nord Italia, nello stesso paese dove vent’anni dopo il documentarista Davide Freccero (Alessio Boni)al tempo fidanzato della defunta – fa ritorno per il funerale del padre. L’uomo ha trascorso tre anni in prigione per tentato omicidio. Dopo l’incontro con la sua famiglia che non vede mai, fa la conoscenza di alcuni personaggi chiave. La prima è proprio sua nipote Alessia (Karolina Reciugaite), figlia del fratello Ferruccio (Sergio Albelli) che è la segreta amante di Goffredo (Paolo Giommarelli), il quale è sposato con Bianca (Vanessa Incontrada), la sorella di Ginevra, e ha una figlia di nome Elena. Goffredo ha anche un’altra amante: si tratta di Marta (Elena Russo), madre di Alice (Giulia Selvatico), una bambina dotata di poteri paranormali.

Le profonde ferite di Davide vengono subito a galla ed è Bianca a consolarlo, tant’è che la ragazza comincia a fare delle indagini sulla morte della sorella, chiedendo informazioni anche alla madre Elsa (Paola Pitagora). Ginevra non è stata sepolta nella cappella di famiglia, e questo la fa insospettire. Ostacolata dalla madre, Bianca comincia a entrare in sintonia con Davide. I due si incontrano nella libreria del paese, in cui lavora Ivan, fidanzato di nascosto con Elena. Improvvisamente Alice ha una delle sue visioni: il fantasma di Ginevra la avverte che la sera della festa del paese accadrà qualcosa di brutto. Proprio quella notte Alessia litiga con un uomo misterioso e viene uccisa. Il suo cadavere viene ritrovato il giorno dopo vicino il lago, mentre il commissario che indaga, padre di Alice in procinto di divorzio, tenta di togliere la bambina a sua madre. I genitori di Alessia sono disperati, mentre i sospetti cadono su Luchino Rovigliosi, un ragazzo che quella notte si era buttato nel lago sotto effetto di alcune droghe. Dopo un inseguimento il ragazzo viene arrestato. Bianca intanto corre da Elena per sapere se anche lei fosse stata a quella festa e scopre che Alessia faceva la cubista nelle feste dell’accusato. Sembra che anche Giulio Baratti, un amico di Luchino, abbia qualcosa da nascondere. Davide, inevitabilmente scosso per la morte della nipote, comincia a indagare.

Nella prossima puntata in onda il 21 dicembre alle 21,10 su Canale 5, Bianca sospetta che Goffredo sia coinvolto nella morte di Alessia. L’uomo è tornato a casa con dei graffi sul collo. La ragazza possedeva un diario nel quale si legge tutta la sua ossessione per lui che a questo punto diventa il sospettato numero uno. Ma la piccola Alice, intanto, continua ad avere strane visioni utili per scoprire alcuni indizi importanti sulla morte di Alessia e Ginevra.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

2 Comments

  1. rita

    dicembre 17, 2011 at 10:20

    A Roma si dice “UNA BOITA TERRIBILE”sconclusionato la seconda non la vedrò cambierò canale.

  2. Anna

    dicembre 17, 2011 at 23:05

    Davvero peccato!Grande Paola Pitagora,bravo Boni e la brava La Incontrada per Fiction molto lenta,sono sprecati.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *