Distretto di polizia 11: anticipazioni puntata 11 dicembre

By on dicembre 11, 2011
distretto di polizia 11 mara miriam leone

text-align: center”>Foto Miriam Leone

Ritorna anche questa domenica l’appuntamento con il distretto di polizia più famoso d’Italia: Distretto di polizia 11 andrà in onda su Canale 5 a partire dalle 21.30 con la nuova formula inziata un paio di settimane fa. Infatti, dopo i pessimi ascolti e l’idea di raddoppiare l’appuntamento settimanale con una delle fiction più longeve e seguite della tv italiana, ora c’è un solo episodio in onda la domenica seguito dalle repliche della prima stagione di Squadra antimafia-Palermo oggi. La scorsa domenica Distretto di polizia 11 ha ottenuto per il solo appuntamento 3.538.000 e il 12,28% di share, sempre molto al di sotto della serie tv concorrente della Rai, Tutti pazzi per amore 3 che ha ottenuto una media di 4.400.000 telespettatori. Questa sera ancora una volta la nuova squadra del X Tuscolano continuerà le indagini per cercare di scoprire chi e cosa si cela dietro gli avvenimenti che la coinvolgono e prima si sapere quello che succederà oggi cerchiamo di fare un riassunto della puntata del 4 dicembre dal titolo “Il ricordo di Chiara”. Chiara è una bambina di sette anni che scompare nel nulla mentre è al supermercato con la madre. I genitori denunciano la scomparsa al Distretto X Tuscolano e ad occuparsi dell’indagine ci pensa Anita Cherubini (Maria Amelia Monti): a rapire la piccola è un ragazzo straniero.

Al Distretto, intanto, si indaga anche sulla barca di Corallo. Leonardo Brandi (Andrea Renzi) interroga Mara (Miriam Leone) che alla fine confessa di essere usata con Valentina (Valentina Cervi) e altre ragazze da Martini. Le indagini sulla sparizione di Chiara, intanto, portano a un furto in una chiesa: un ragazzo straniero è stato visto dai ragazzi dell’oratorio fuggire su un motorino e loro prontamente hanno segnato la targa. Giovanni Brenta (Gianluca Bazzoli) nel frattempo scopre che Chiara ha fatto una vaccinazione antitubercolosi e, quindi, probabilmente non è italiana: i genitori, interrogati, ammettono di averla adottata illegalmente. Chiara e il suo rapitore, infatti, sono fratelli e lui l’ha rapita per riportarla nell’orfanotrofio in Romania, ma la bambina proprio non si ricorda di lui e del suo passato, ha nostalgia di casa e vuole tornare da mamma e papà.  Intanto al distretto Brandi non ha prove sufficienti per incastrare Martini per sfruttamento della prostituzione e lo rilascia. Finalmente la piccola Chiara viene trovata, proprio mentre abbraccia il fratello e in quel momento la bambina si ricorda di lui. L’episodio si chiude con fatto inaspettato: Corallo nascosto in un bosco cade nella trappola di un cacciatore.

Nell’episodio in onda stasera intitolato “Scelte”:  Corallo (Tommaso Ragno) per cercare di sopravvivere si dà alla macchia nei boschi, ma la situazione è più grave del previsto. Nel frattempo il commissario Leonardo Brandi (Andrea Renzi) e tutto il X Tuscolano cercano nuovi elementi per mettere pressione a Martini (Simone Colombari). La prima pista che scelgono di percorrere è quella che li porta ai finanziamenti al circolo sportivo.

Distretto di polizia 11 su canale 5 questa sera alle 21.30.

About Martina Fantauzzo

Nata a Milano nel 1981, si è laureata in Scienze della Comunicazione presso lo IULM e ha intrapreso la laurea specialistica in Radiofonia a Siena. Appassionata di televisione e radio, lavora da anni come autrice in un'emittente nazionale e per tre anni si è occupata di un programma che parlava di tv. Non le è sembrato vero passare tutta la giornata a scandagliare il palinsesto televisivo ed essere anche pagata. Si è avverato un sogno.

2 Comments

  1. federica

    dicembre 11, 2011 at 19:24

    è uno scandalo che una seri ecome distretto mandi in onda solo una puntata a settimana!!!!!diventa noioso anche per me che lo adoro da 11 serie!!!!

  2. Luca

    dicembre 11, 2011 at 19:29

    Ed intanto gli ascolti calano sempre più… Ma l’avranno capito che noi amanti di questa serie tv meritiamo rispetto?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *