Eurovision Song Contest, l’Italia partecipa anche all’edizione 2012

By on dicembre 5, 2011

text-align: center”>Eurofestival, ritorno dell'Italia

Giustizia è stata fatta: nonostante il flop del maggio scorso, la Rai ha annunciato la propria candidatura per l’Italia alla prossima edizione dell‘Eurovision Song Contest, la massima competizione canora continentale che si svolgerà a Baku data la vittoria dell‘Azerbaigian con il brano Running scared del bislacco duo Elle e Nikki, nel quale il ragazzo sembrava il nipote della signora. A riferire del ritorno del nostro Paese per il secondo anno consecutivo è il portale Eurofestival News, il quale spiega che per il prossimo anno la Rai seguirà l’impostazione originale dell’Eurofestival, eliminando il dibattito in studio e lasciando il commento della gara a una voce fuori campo. L’anno scorso fu lodevole l’iniziativa di Massimo Liofredi, direttore di Raidue, di riospitare la storica competizione sulla tv di Stato affidandola alla sapiente conduzione di Raffaella Carrà, a digiuno da mesi di programmi e presentatrice qualche anno prima dell’Esc per conto della Spagna, affiancata nella puntata dedicata alla finale dal deejay Bob Sinclair – la cui presenza si rivelò completamente inutile, ma erano i tempi in cui la Carrà rilanciava il singolo discotecaro “Far l’amore“, cover di un suo successo del 1977, – in compagnia dei ragazzi opinionisti di Tvtalk, il contenitore di critica televisiva del sabato pomeriggio di Raitre, assieme a Massimo Bernardini. La regina del tuca tuca affrontò il gravoso compito con la sua grande esperienza in materia musicale, anche se i commenti in studio ebbero l’effetto ogni tanto di coprire le esibizioni, al limite del trash spesse volte ma di grande impatto scenico. Purtroppo l’Auditel non fu molto lusinghiero con la signora Pelloni, regalandole solo il 6 per cento di share, ma le colpe furono di una Rai che non seppe pubblicizzare al meglio l’evento: pensate che la semifinale trasmessa da Rai5 racimolò lo o,12%. Per fortuna in viale Mazzini non si sono fatti condizionare più di tanto dall’ascolto e anzi hanno deciso di ripuntare sulla manifestazione proponendo un artista che verrà scelto nel corso del Festival di Sanremo 2012.L’anno scorso la scelta ricadde sul jazzista Raphael Gualazzi, il quale sfiorò l’impresa di vincere un concorso dal quale mancavamo dal 1997, quando ci andarono i Jalisse. Il ragazzo scoperto dalla discografica Caterina Caselli si classificò al secondo posto, ma raccolse il successo di pubblico e critica europeo. L’anno prossimo la gara si terrà nei giorni 22, 24  (semifinali) e 26 maggio. Difficile però sapere al momento quale canale Rai si occuperà di trasmettere l’Eurovision Song Contest, data la ristretta platea che segue l’evento: Rai 5 sicuramente manderà in onda la semifinale, mentre per l’ultima puntata un azzardo sarebbe riscommettere su Rai2. Rai3 potrebbe rivelarsi la rete ideale.

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *