I cerchi nell’acqua non decolla, cala lo share della seconda puntata

By on dicembre 22, 2011
I cerchi nell'acqua con Alessio Boni e Vanessa Incontrada

text-align: center;”>I cerchi nell'acqua con Alessio Boni e Vanessa Incontrada

Non decolla la nuova fiction di casa Mediaset I cerchi nell’acqua con Alessio Boni e Vanessa Incontrada protagonisti, infatti la seconda puntata andata in onda ieri sera mercoledì 21 dicembre ha registrato uno share pari al 12.19% con 3.066.000 telespettatori a dispetto della prima puntata che invece aveva totalizzato ben 3.963.000 spettatori con uno share del 15,05%. Evidentemente l’esordio della fiction per la regia di Umberto Marino non è riuscita nell’intento di “catturare” il pubblico e gli elementi che avrebbero dovuto fare la forza della mini-serie in 4 puntate ossia suspence e elementi paranormali che tanto piacciono al pubblico (basti pensare al recente successo di Viso D’Angelo di Eros Puglielli trasmesso sempre su Canale 5) sono stati presi piuttosto sottogamba, enfatizzando la storia d’amore tra i due protagonisti e non dando invece il giusto peso alle indagini riguardanti l’omicidio della giovane Alessia ritrovata morta dopo essere annegata nel lago. Elementi paranormali e effetti sorpresa sono infatti lasciati un po’ al caso, non entusiasmando il pubblico e annoiandolo a tratti in una messa in scena che risulta piuttosto ridondante e poco coinvolgente. Si sa, quando ci si confronta con le tematiche giallistiche, non è facile confezionare un prodotto ben riuscito infatti il puzzle di elementi deve essere perfetto e impeccabile e tutto deve tornare al giusto posto per una coerenza espressiva e narrativa indispensabile e allo stesso tempo niente deve risultare scontato.

E forse I cerchi nell’acqua pecca proprio in questo, puntando molto sui suoi protagonisti e unendoli da subito in una storia d’amore,  lasciando in secondo piano tutti gli elementi di mistero che formano così un contorno e non il cuore della storia. Già abbiamo citato in un nostro precedente articolo una mini-serie di ben altro stampo e coinvolgimento, Twin Peaks che faceva morire la sua protagonista Laura Palmer sulle sponde di un lago, e sempre sulla stessa tematica possiamo ricordare il film “La ragazza del lago” di Andrea Molaioli che ricostruiva le vicende di un piccolo centro dopo il ritrovamento di una giovane morta, anch’essa nei pressi del lago. Ma non basta di per sé l’elemento scenografico della morte e dell’omicidio per dare drammaticità a un evento; la costruzione della storia sia in Twin Peaks sia in La ragazza del lago metteva in luce un universo sommerso, una serie di eventi taciuti che rendeva il tutto intriso di fascino misterioso e coinvolgente drammatizzazione dei personaggi, non così scontati come invece appaiono ne I cerchi nell’acqua, rendendo la messa in scena spesso scontata e a volte paradossale e inverosimile. Non resta dunque che attendere le ultime due puntate in onda Martedì e Mercoledì 27 e 28 Dicembre prossimi per la risoluzione del caso, sperando che la fiction ci regali qualche emozione al di là della storia d’amore tra i due famosi protagonisti.

foto-bacio-alessio-boni-vanessa-incontrada-1

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *