Santoro, Servizio Pubblico: diretta settima puntata su Lanostratv

By on dicembre 15, 2011
servizio pubblico

Tra pochi minuti va in onda la settima puntata di Servizio Pubblico. C’è molta curiosita attorno alla trasmissione di Michele Santoro dopo che la stessa, la settimana scorsa, ha fatto segnare i record negativi sia in termini di telespettatori, sia in relazione allo share. Sotto accusa è proprio il sistema di rilevamento degli ascolti tv e la sua importanza. “Avevo sottovalutato la dipendenza culturale di osservatori, giornalisti e critici televisivi nei confronti dell’Auditel, della cui crisi colgono solitamente aspetti superficiali e insignificanti avendone assunto non solo l’ottica, ma le categorie di giudizio e le gerarchie numeriche“: lo ha scritto l’ex conduttore di Annozero in una lunghissima lettera al Fatto Quotidiano. Santoro ha criticato anche Grillo, Luttazzi, Celentano e la Guzzanti per non avere voluto partecipare al suo progetto.

Ma torniamo alla puntata di stasera, intolata: Riempire il vuoto. Ospiti saranno: Nichi Vendola; Guidalberto Guidi; Franco Bechis e Luisella Costamagna già in studio per la prima puntata.

DIRETTA TESTUALE

00,10 Servizio Pubblico finisce qui. Grazie per averci seguito!

00,06 Vauro: “Ieri Grillo, Santoro, Guzzanti, Luttazzi via dalla Rai. Ora con Minzolini è crollata anche la qualità delle epurazioni”.

00,02 Marco Travaglio e la balla della settimana: “Bersani ora dice che la chiesa deve pagare l’Ici sulle attività commerciale, dimenticandosi che è stato lui a dare il privilegio dell’esenzione”.

23,58 Mariella Megna: “E’ stato inutile venire qua per dire due parole: le cose che ho da dire sono molto delicate. Invece mi avete messo qua sopra per qualche minuto”.

23,55 Vendola: “Sono uscito dalla finanza creativa e ho messo metà della tasse dei governatori di centrosud”.

23,54 Bechis: “Lei è come Monti, tartassa i poveracci. Con lei le tasse sono aumentate del 50%”.

23,51 Bechis: “Vendola protesta contro la manovra, ma poi l’Irpef regionale della Puglia è al massimo anche per i poveri”.

23,41 Giancarlo Cancellieri, del Movimento 5 Stelle, ha raccolto 10mila firme per chiedere ai parlamentari siciliani di ridursi i privilegi”.

23,26 Mariella Megna del Comitato dei cittadini contro la discarica di Cappella Cantone: “Locatelli investiva già nella cava prima ancora di avere i permessi. Poi abbiamo visto che la Regione Lombardia voleva accordare i permessi a tutti i costi. E’ un’operazione criminale!”

23,19 L’inchiesta sul sottofondo delle autostrade, vere e proprie discariche di rifiuti pericolosi sepolte da asfalto.

22,58 La moglie di un operaio licenziato: “Come farò? Ho una figlia all’università e un figlio disabile. Risparmiamo anche sul riscaldamento”.

22,47 Costamagna: “Ma ci rendiamo conto che ormai un treno costa più dell’aereo? Le tariffe sono aumentate in modo spaventoso”.

22,39 Vendola: “Se l’80% delle famiglie ha casa è perché ha risparmiato, ci si è sacrificati. Gli operai sono considerati con la logica dell’usa e getta. Si violano i diritti fondamentali della persona”.

22,35 Guidi: “Da noi l’80% delle famiglie ha una casa. Abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità. Ci sono moltissime imprese che chiudono. Io ho circa 250 lavoratori in Italia. Ci sono almeno 30 persone che potrei licenziare, ma non voglio farlo, voglio che stiano sereni: non è demagogia”.

22,28 La protesta degli 800 lavoratori licenziati dalle aziende che lavorano in subappalto per le Ferrovie dello Stato. Sandro Ruotolo dà voce agli operai, infuriati con l’amministratore Moretti. Alcuni dormono da una settimana su una gru.

22,23 Travaglio: “La truffa delle quote latte ci è costata 5 miliardi di euro”.

22,16 Marco Travaglio parla dei disastri della Credieuronord fondata dalla Lega…

22,05 Luisella Costamagna chiede a Vendola come mai ha cambiato radicalmente idea sulla durata del governo Monti. Il governatore della Puglia: “La situazione è eccezionale. Il centrosinistra deve essere unito”.

21,58 Franco Bechis: “In base ai dati economici, con la caduta del Pil, la manovrà non sarà sufficiente: infatti caleranno le entrate fiscali”.

21,54 Vendola: “Questo governo è migliore di quello precedente. Ma il mio giudizio sulla manovra non è positivo. Andava messa al centro l’equità, la giustizia sociale. Non è vero che abbiamo vissuto tutti al di sopra delle nostre possibilità. Questo vale per gli speculatori, chi ha violentato l’ambiente…”

21,48 Guidalberto Guidi, imprenditore: “Non siamo un paese razzista. Io ho a che fare, nel mio lavoro, con gente di tutto il mondo. Lo straniero non va criminalizzato”. Sull’economia: “Perderemo milioni di posti di lavoro nei prossimi anni: abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità. Ora c’è una parte del mondo che ci fa competizione, anche sulla qualità. Ci sono imprese cinesi numero uno in certi settori. La manovra? Serve a tamponare momentaneamente. La nostra pressione fiscale è troppo alta. L’industria manifatturiera: solo alcune aziende hanno capito di dover investire in sviluppo e ricerca e restano sul mercato”.

21,41 Nichi Vendola: “C’è qualcosa che non funziona e va letto nell’arco di un quindicennio di veleni. La politica, con il suo linguaggio, contribuisce all’odio verso gli stranieri. C’è un’idea pazza per cui certi popoli hanno nel dna il delinquere. Così come nel medioevo, abbiamo criminalizzato i poveri. C’è il reato di clandestinità: lo straniero è considerato portatore di minaccia, mentre è portatore di ricchezza”.

21,34 La rabbia dei senegalesi dopo la strage di Firenze. Un cittadino dice: “Se quello che ha fatto un italiano lo avesse fatto un senegalese, cosa ci sarebbe successe?”

21.18 Vauro: “Tolleranza zero contro i razzisti, che stanno anche in parlamento”.

21.12 Frankie Hi-nrg, Fiorella Mannoia e Natty Fred presentano in anteprima il brano (rap) Non è un film.

21.10 Michele Santoro al ministro Corrado Passera: “Siamo disposti a pagare un milione di euro per le frequenze tv. Questi euro potrebbero diventare 100”.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *