Stasera in tv c’è Ballarò: il Natale e la crisi economica

By on dicembre 20, 2011
Giovanni Floris

text-align: justify”>Giovanni FlorisÈ Natale. È tempo di shopping e vacanze per decine di milioni di italiani, ma non per tutti. La crisi economica e finanziaria – a lungo negata da politici e giornalisti – è ormai acquisita. I disoccupati, i cassintegrati, le persone che temono di perdere il proprio lavoro sono ai livelli massimi di questo millennio. Il presidente Napolitano, il primo ministro Monti, gli esponenti dell’alto clero non fanno che sottolineare che anche i più poveri debbano contribuire a fare i sacrifici. Ma fino a quando la situazione sarà sostenibile?

Non bisogna certo essere un economista (anzi, è meglio non esserlo) per capire che colpendo i più poveri, ovvero quelli che già ora consumano quasi tutto il reddito, non può esserci sviluppo e dunque crollerà l’occupazione. Insomma, questo natale sarà probabilmente migliore di quello a venire. E proprio di questo argomento si occuperà Ballarò, in onda stasera alle 21,05 su Rai Tre. Il programma  condotto da Giovanni Floris (nella foto) avrà come ospiti: il capo economista dell’OCSE Pier Carlo Padoan; il sottosegretario allo Sviluppo e alle Infrastrutture Claudio De Vincenti; l’ex ministro dell’istruzione e della ricerca Mariastella Gelmini (Pdl); l’ex numero uno della Cgil, oggi presidente dell’Istituto Bruno Trentin Guglielmo Epifani; il direttore generale del Conad Francesco Pugliese; l’economista Chiara Saraceno; il giornalista tv e direttore di Libero Maurizio Belpietro; il presidente dell’Istituto Ipsos Nando Pagnoncelli. In apertura, come sempre, la copertina satirica di Maurizio Crozza, letteralmente scatenato, in questo periodo, su Chiesa e governo Monticon Italialand il comico genovese sta ottenendo risultati di ascolto davvero strepitosi.

Ma è soprattutto per Ballarò che si tratta di un periodo fortunato. Secondo un sondaggio, il programma è stato giudicato quello maggiormente meritevole di fiducia da parte del pubblico. I dati di ascolto parlano chiaro: l’ultima puntata della trasmissione ha avuto 5,6 milioni di telespettatori e uno share del 21,3%. Numeri ormai in linea con quelli che su Rai Due, la scorsa stagione, faceva registrare Annozero.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *