Stasera in tv Piazzapulita, puntata sul possibile default dell’Italia

By on dicembre 1, 2011
Corrado Formigli

text-align: justify”>Corrado Formigli, PiazzapulitaStasera su la7, alle 21,10, c’è il 12.mo appuntamento con Piazzapulita. Il programma condotto da Corrado Formigli (nella foto), era partito assai bene in termini di ascolti, arrivando a sfiorare anche i 2 milioni di telespettatori. Ma da quando è iniziato Servizio Pubblico la trasmissione ha perso colpi e ora naviga appena sopra il milione. Nonostante la ‘spietata’ concorrenza di Michele Santoro, il giorno di Piazzapulita resta il giovedì. Ma di cosa si parlerà nella puntata di onda stasera? Il titolo è: Pagherò. I temi sono ancora una volta economici e finanziari. “E se domattina ci svegliassimo tutti in un Paese in default? Piazzapulita prova a fare un’operazione verità sui conti dello Stato italiano: quanto resta in cassa? Quanto rischiano le nostre banche? E qual è il prezzo da pagare per i risparmiatori?” Queste le anticipazioni.

Gli ospiti in studio saranno: il vice segretario del Partito Democratico, Enrico Letta; il Sindaco di Verona ed esponente della Lega Nord, Flavio Tosi; il vice direttore del Giornale, nonché conduttore de In Onda, Nicola Porro; gli economisti Giacomo Vaciago e Guido Viale; il giornalista tedesco Udo Gumpel; e infine Claudio Siciliotti, Presidente del Consiglio Nazionale Commercialisti. Nel corso della puntata di stasera l’attrice Ambra Angiolini, come sempre, interpreterà “la Casta Diva”. Il programma di la7, inoltre, presenterà i risultati di un sondaggio effettuato in esclusiva da IPR Marketing e riguardante le aspettative dei nostri concittadini in questo quadro di incertezza politica.

Ad ogni modo, grazie soprattutto alla propaganda degli old media, il governo Monti pare godere di un consenso che Berlusconi e Prodi potevano solo sognarsi. Ma quanto durerà la luna di miele tra il neo presidente del consiglio e gli Italiani? Si prevedono – sono certe – misure lacrime e sangue. Iva alle stelle, benzina ai massimi storici, Ici, drastica riduzione delle pensioni di chi lavora da una vita. Insomma, pagheranno i soliti noti, sempre se ci riusciranno.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *