Stasera Servizio Pubblico di Santoro, torna Luisella Costamagna

By on
Luisella Costamagna

text-align: justify”>Luisella CostamagnaStasera alle 21,00 torna Servizio Pubblico. Dopo quella dell’esordio, la puntata di oggi è probabilmente più importante. Già, perché la settimana scorsa il programma di Michele Santoro ha fatto segnare i record di ascolto negativi: 1,2 milioni spettatori in tv e share al 5%. Un episodio, oppure il trend continuerà? Ciò che è certo è che l’ex conduttore di Annozero prova a porre rimedio, forse tenendo anche conto delle tante critiche ricevute tramite Facebook. Sulla bacheca di Servizio Pubblico moltissimi spettatori – centinaia, se non migliaia – scrivono che sono stufi di vedere dilagare su tutti i canali gli stessi personaggi e si chiedono perché le domande scomode, ormai, siano state bandite. Stasera ci saranno in studio Luisella Costamagna (nella foto) e Franco Bechis. La bella giornalista 43enne era stata presente nella prima puntata, quando con i suoi quesiti aveva fatto arrabbiare il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris. Nelle successive cinque la formula che prevedeva due “rompiscatole” era stata accantonata, anche se non si è mai saputo il perché. Noi non siamo in grado di quantificare gli ascolti che la Costamagna “vale”. Ma due dati sono piuttosto significativi. Da quando la giornalista non conduce più In Onda su la7, il programma ha dimezzato gli ascolti. Servizio Pubblico, dal canto suo, è passato dal 12% di share dell’esordio (record positivo), al 5% dell’ultima puntata. Solo coincidenze? Ne capiremo di più domani.

La puntata di Servizio Pubblico di stasera si chiamerà: Riempire il vuoto. Ospiti di Michele Santoro saranno: il leader di Sinistra Ecologia Libertà  e governatore della Regiona Puglia Nichi Vendola; l’ex vicepresidente di Confindustria Guidalberto Guidi; e poi, come anticipato, il giornalista di Libero Franco Bechis e Luisella Costamagna. Come al solito ci saranno le vignette di Vauro (alias Padre Indignato), i sondaggi lanciati da Giulia Innocenzi e la “balla della settimana” curata da un Marco Travaglio sempre più scatenato sul governo Monti.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *