Alessandra Amoroso, disco di platino in sole tre settimane per Cinque passi in più. Dalla #8 alla #5 nella classifica Fimi

By on gennaio 5, 2012
Cover nuovo album Alessandra Amoroso

text-align: center;”>Alessandra Amoroso E' vero che vuoi restare

Sono bastate solo tre settimane ad Alessandra Amoroso per conquistarne un altro: Cinque passi in più, l’album live impreziosito da cinque interessanti inediti pubblicato dall’artista salentina lo scorso 5 Dicembre, è già stato certificato Disco di Platino dalla Fimi, che lunedì scorso ha come d’abitudine aggiornato il suo Pdf delle certificazioni di mercato. Un risultato sensazionale e inaspettato nella sua portata, quello della Amoroso, che mai aveva raggiunto in così poco tempo: si tratta dell’ennesimo importantissimo traguardo raggiunto da un suo lavoro, benché questa volta di tratti di un album prevalentemente live e nonostante l’insuccesso del singolo di lancio, E’ vero che vuoi restare, forse anche il meno convincente tra gli inediti, tutti firmati da Daniele Camba e Federica Coro. Molto probabile, dunque, che a breve venga lanciato un nuovo singolo: si tratterà di Ti aspetto, la bellissima ballad già presentata in una puntata di Amici, o di Prenditi cura di me, il brano preferito dalla stessa Alessandra che sembra convincere di più anche gli stessi fans?

Cinque passi in più potrebbe non essere un long-seller, trattandosi un live e come tale un prodotto ad uso e consumo dei fans più accaniti, ma ad oggi, considerando anche la settimana appena trascorsa, viaggia già sulle 80/85 mila copie vendute e riuscirà anche questa volta a raggiungere il Multiplatino: un vero e proprio record per la Amoroso, i cui album sono tutti certificati come tali. Quel che è certo è che, comunque vadano le cose, Alessandra ha già messo a segno un altro colpo vincente, l’ennesima conferma di una carriera fulminante e ricchissima di successi, supportata costantemente da un affetto incondizionato da parte del suo numerosissimo fanbase, nonostante le pretestuose critiche piovute sulla cantante le scorse settimane. L’album, al contrario di quanto si possa pensare e al di là di ogni successo sul mercato, segna anche una buona crescita musicale e vocale per Alessandra, che ora spazia da tonalità basse a quelle molto alte come nella già citata Ti aspetto e che per la prima volta prova a distaccarsi dagli amori finiti male di Senza Nuvole e Il mondo in un secondo, accostandosi a suoni ancora inesplorati e a testi molto più ricercati. I passi in più, dunque, ci sono effettivamente stati, anche se forse ne manca ancora uno, probabilmente il più importante: Alessandra Amoroso calcherà finalmente il palco dell’Ariston? Lei stessa non l’ha finora esclusivo, anche se, stando ad alcune indiscrezioni, potremo vederla affianco dell’amica Emma, anche solo nella serata dei duetti.

Nella Classifica Fimi settimanale (nel periodo dal 26 dicembre 2011 al 1° gennaio 2012) Tiziano Ferro si riprende la vetta -dopo il boom natalizio di Michael Bublé, che con Christmas crolla alla #8- con L’amore è una cosa semplice, mentre Adele sale dalla posizione #3 alla #2 con 21, l’album che in un anno è stato capace di vendere 15 milioni di copie nel mondo; alla #3 troviamo Laura Pausini con il suo Inedito. Nella nostra speciale classifica che riguarda i cantanti provenienti dai talent show, resta “prima” Alessandra Amoroso, che risale di ben tre posizioni e rientra in top5, passando dalla #8 alla #5 con Cinque passi in più. Emma Marrone, al centro di recenti polemiche per le critiche a Marinella Venegoni, sale dalla #32 alla #27 con Sarò libera: per lei il Disco di Platino è vicinissimo. Marco Mengoni, certificato invece Disco d’Oro la scorsa settimana per le oltre 30 mila copie vendute, sale dalla #44 alla #40 con Solo 2.0.

alessandra-amoroso-2012

About Matteo

Nato e residente in provincia di Lecce, è il più giovane tra i Redattori de LaNostraTv.it. Frequenta il Liceo Linguistico e adora il calcio (ma solo quello in Tv), la lettura (in particolare la saga di 'Harry Potter' e la magica penna di J.K. Rowling), il mondo dell'Interior Design, la Filosofia, la musica e naturalmente la televisione . La passione per la scrittura e per il giornalismo ha sempre accompagnato il suo percorso scolastico e non. Per il futuro ha molti sogni e parecchie ambizioni, ma anche tanta confusione.

6 Comments

  1. Lukas88

    gennaio 5, 2012 at 18:59

    Spero che Alessandra non vada a Sanremo. Perlomeno non quest’anno. Spero invece in una pausa lunga dopo l’ennesimo successo 😀 Una pausa in cui possa ponderare e valutare bene i pezzi. Per intenderci una virata soul…anche se visti i risultati la Sony continuerà a produrre ballad -.-

  2. Stella_amorosina

    gennaio 5, 2012 at 21:18

    Bellissimo articolo!Complimenti!!
    Alessandra è una conferma continua oltre che una piccola grande artista in continua crescita!

  3. Stella_amorosina

    gennaio 5, 2012 at 23:30

    Alessandra secondo me sta diventando sempre più una realtà nel panorama della musica italiana. Sono davvero felicissima del suo percorso fin’ora. Percorso fatto quasi solo ed esclusivamente di live. Splendidi live che l’hanno portata ad una crescita incredibile dal punto di vista professionale-artistico. Sta costruendo pian piano in continuo crescendo una carriera con il suo fedele e numerosissimo pubblico che spacca l’Italia insieme a lei e la sostiene in ogni contesto e circostanza. Lei è un’artista che con la sua voce e il suo mondo interpretativo arriva in maniera forte e diretta, nel bene e nel male. E la cosa che più secondo me ha colpito sin dall’inizio tutti è stato il modo inconsapevole di esprimere attraverso una canzone tutta se stessa!
    Ha un talento incredibile e un mix di determinate caratteristiche e doni innati che inconsapevolmente e semplicemente le hanno permesso di catturare il cuore di moltissime persone. Che piaccia o no, è così. Che piaccia o no, ha un’unicità vocale e interpretativa travolgente. Ha un carisma incredibile. In bocca al lupo per tutto, Ale!
    AD MAIORA SEMPER!

  4. fabio

    gennaio 6, 2012 at 02:56

    Il disco di platino per questa monnezza??? annamo bene! qualche canzone orecchioabile l’ha fatta, ma a me sembrano 5 rantoli in più questi, inascoltabili!

    • Stella_amorosina

      gennaio 6, 2012 at 03:04

      @Fabio, prima di commentare innanzitutto secondo me sarebbe il caso di imparare a scrivere correttamente una frase di senso compiuto! 😉
      Per il resto, è un tuo parere!Trovo incivile e avvilente che qualcuno definisca con questi termini determinate canzoni (che tra l’altro non ha neppure ascoltato) solo per partito preso e perchè non si accetta il fatto che un qualcosa che non piace a noi soggettivamente, piaccia invece a moltissimi!Gli arrangiamenti degli inediti sono interessantissimi!In alcuni casi (Prenditi cura di me) con un sound retrò e in altri (Ti Aspetto) con un arrangiamento ricercato con un gioco di suoni e un vortice finale incredibile!

  5. gigio

    gennaio 6, 2012 at 15:27

    grande ale!!!!!!!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *