Ballando con le stelle: conto alla rovescia per il debutto

By on
Milly Carlucci: Ballando in partenza

text-align: justify”>Milly Carlucci: parte Ballando con le stelleCi siamo. Il prossimo weekend andrà in scena la prima puntata dello show di Rai1, Ballando con le stelle. Al timone ancora una volta la mamma dello spettacolo Milly Carlucci (in foto, ndr).  Mai come quest’anno il debutto della gara che coinvolge ballerini professionisti e personaggi del mondo dello spettacolo è stato circondato da polemiche di diverso tipo. Per  cominciare le accuse di plagio contro Baila, il programma di Barbara D’Urso sulle reti concorrenti Mediaset, per finire poi all’infinita diatriba sui cachet dei protagonisti di Ballando.

A mettere fine alla questione, il direttore di Rai1 Mauro Mazza che, durante la conferenza stampa di presentazione di Ballando, ha dichiarato: “Con le polemiche quest’anno abbiamo abbondato, ma alle volte aiutano. Siamo riusciti a trovare un faticoso punto di equilibrio, tra ragioni economiche e finanziarie del Paese e della Rai. Era comunque un dovere continuare a fare uno spettacolo di qualità, anche se non è stato facile ci siamo riusciti. Abbiamo fatto ricorso al buonsenso che alla fine ha vinto su tutto“. Buonsenso sì, ma anche una buona dose di denaro investito. Ma, ancora una volta, Milly ci tiene a precisare che i soldi investiti nel format non sono denaro pubblico dei contribuenti. Ma da dove vengono questi soldi? Secono la presentatrice dalle pubblicità e da chi, conoscendo la qualità e la risonanza del programma, investe su di esso. “Vorrei mettere una pietra tombale su questo argomento (parla naturalment dei compensi per i personaggi famosi di Ballando, ndr) perché noi non usiamo i soldi dei contribuenti: incassiamo tra telepromozioni e pubblicità tabellare più di quanto costiamo. E anzi la differenza va a finanziare i programmi di servizio. E la presenza delle star serve ad attirare il pubblico e a garantire gli ascolti che attirano pubblicità. In ogni caso già avevamo presentato un budget limato verso il basso rispetto alla precedente edizione ma, quando l’azienda ci ha chiesto un’ulteriore riduzione, noi da bravi soldati abbiamo eseguito”.

Certo quest’anno Milly s’è data da fare un sacco per difendere il suo programma. C’è solo da sperare che il format continui a mietere successi, ripartendo da dove s’era fermato. Ma la lotta della Carlucci per un cast d’eccezione aveva un senso ben preciso che adesso la conduttrice svela: La forza di Ballando è da sempre il cast; un cast fisso, se non scelto bene, può essere la morte di un programma. E’ necessario sottoporsi ad un allenamento quotidiano e ricominciare da capo con una nuova disciplina. Seguendo questo nuovo percorso scopriamo alcune particolarità del carattere dei partecipanti, la loro umanità, semplicità”.

Diamo, allora, un ultimo sguardo al cast prima della partenza ufficiale del programma: Bobo Vieri, Marco Del Vecchio, Lucrezia Lante della Rovere, Gianni Rivera, Anna Tatangelo, Claudia Andreatti, Sergio Assisi, Stefano Campagna, Andrés Gil, Ria Antoniou, Alex Belli, Ariadna Romero. Nella conferenza d’apertura sono state anche svelate piccole sorprese e novità. A partire dalla quinta puntata che ospiterà una gara tra concorrenti comuni, non famosi. Il torneo si chiamerà Ballando con te e troverà collocazione all’interno di Ballando stesso. Nell’ultima puntata anche la premiazione della migliore coppia tra i ballerini, i cosiddetti non vip.

Per concludere, è stato svelato anche il nome del Ballerino per una notte, ossia l’ospite della prima puntata. Si tratta di Oscar Pistorius, il tre volte campione paraolimpico nel 2008 e primo atleta, con entrambe le gambe amputate, ad aver vinto una medaglia in una gara, a livello mondiale, per normodotati. Tutte le carte sono state svelate. Non resta che attendere la diretta di sabato 7 gennaio.

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *