Centovetrine: in prima serata solo il 22 gennaio

By on gennaio 17, 2012

text-align: center”>Foto Cast Centovetrine 10 anni

Il destino di Centovetrine è appeso ad una sola serata in prime time. Per salvare questa soap ambientata a Torino, inzialmente s’era pensato di mandare 21 espisodi rimontati appositamente per sole tre serate in prime time su Canale 5. Lo scopo era quello di vedere gli ascolti che avrebbe fatto e capire se c’erano margini per poter continuare a produrre questa serie. Ora le cose sono cambiate perchè Mediaset ha deciso che non saranno tre puntate a decidere il destino di Centovetrine, ma solo una, quella di domenica prossima 22 gennaio. Solo qualche giorno fa Piersilvio Berlusconi dichiarava: “Un prodotto come Centovetrine in questo momento è un superlusso per una televisione commerciale; è vero che va bene ma ha costi altissimi per soli 20 minuti al giorno, insostenibili. I produttori ci devono venire incontro. Per questo mi sto impegnando in prima persona per riuscire a proseguire”. Evidentemente, però, questo impegno sta venendo meno poichè l’azienda di Cologno ha ridotto drasticamente la possibilità di capire quanto davvero è seguito questo programma, che nel day time fa molti più ascolti di Beautiful (la storica soap americana collocata in palinesto appena prima di Centovetrine). Una sola serata in prime time potrebbe davvero essere rivelatrice del successo o della disfatta di Centovetrine?

La collocazione alle 21 di domenica sera potrebbe disorientare i telespettatori: andando contro le loro abitudini, c’è il rischio che non si sintonizzino per vedere le storie e gli intrecci delle famiglie Ferri, Castelli, Grimani, Bettini. Inoltre non c’è nemmeno la sicurezza di attirare gli spettatori casuali che non conoscendo le vicende narrate cambierebbero subito canale. E qui c’è un altro nodo al pettine: la concorrenza. Su Rai Uno la domenica sera c’è la fiction e anche il 22 gennao ci sarà una nuova puntata de Il Restauratore con Lando Buzzanca, che sta facendo ottimi ascolti.  Per sopravvivere Centovetrine ha bisogno di mantenersi sui 3.500.000 di telespettaori, cosa che nel day time gli riesce facilmente. Avendo un pubblico fidelizzato si spera che possa mantenere questi ascolti anche nella serata del 22 gennaio, momento cruciale nella storia di questa soap.

About Martina Fantauzzo

Nata a Milano nel 1981, si è laureata in Scienze della Comunicazione presso lo IULM e ha intrapreso la laurea specialistica in Radiofonia a Siena. Appassionata di televisione e radio, lavora da anni come autrice in un'emittente nazionale e per tre anni si è occupata di un programma che parlava di tv. Non le è sembrato vero passare tutta la giornata a scandagliare il palinsesto televisivo ed essere anche pagata. Si è avverato un sogno.

2 Comments

  1. Simone

    gennaio 18, 2012 at 21:34

    Vorrei soltanto specificare che la soap Beautiful non fa assolutamente meno ascolti di Centovetrine, semmai è l’esatto opposto. Basta guardare i dati dell’audience dei programmi televisivi giorno per giorno e si scoprirà che Beautiful fa in media dai 200 000 ai 400 000 ascolti in più di Centovetrine a seconda dei periodi… Volevo solo specificare questa informazione perché va bene difendere Centovetrine, per carità, ma che almeno lo si faccia in modo genuino senza attaccare un prodotto di gran lunga superiore come Beautiful solo perché straniero, perché si tratta di un attacco pienamente xenofobo, oltre al fatto che si diffondono false informazioni visto che Beautiful è costantemente sopra a Centovetrine negli ascolti…

  2. grazia

    gennaio 23, 2012 at 11:36

    Penso che Centovetrina adesso abbia più ascolto di beautiful anche in fascia pomeridiana: è un prodotto italiano, ben ideato e ben interpretato, con trame interessanti: tanti come me , se non hanno possibilità di vederlo per impegni di lavoro, lo registrano e lo vedono con calma. Non ha bisogo di prima serata!
    Non penso che sia un prodotto televisivo da buttare, anzi, il telespettatore lo apprezza. Auguri e speriamo che non venga eliminato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *