Centovetrine non chiude: rinnovati i contratti sospesi, presto ricominciano le riprese

By on gennaio 20, 2012
Centovetrine: scongiurato il rischio chiusura

text-align: center”>Centovetrine: scongiurato il rischio chiusura

La bella notizia tanto attesa è finalmente arrivata: Centovetrine (il cast in foto, ndr), la soap opera italiana più seguita della tv, non chiuderà i battenti. Nel dicembre scorso la notizia della sospensione delle riprese e del mancato rinnovo dei contratti aveva messo in allarme i lavoratori del centro di produzione di San Giusto Canavese, nonchè i milioni di fan della soap. Da allora, più di un mese di proteste e trattative sindacali, appelli ai vertici Mediaset e al pubblico affinchè seguisse la serie anche in prima serata pur di salvarla dalla chiusura. Ed oggi la conferma è arrivata dalle pagine della Stampa: l’accordo sul budget (“troppo costoso per soli venti minuti di programma“, aveva dichiarato Piersilvio Berlusconi proprio al quotidiano di Torino) è stato trovato e i costi di produzione sono stati rimodulati per permettere la prosecuzione delle riprese. La conferma è arrivata con un lancio dell’Ansa:Centovetrine proseguirà almeno per un anno: un accordo in tal senso è stato raggiunto fra Mediaset e la società Mediavivere (Endemol), che produce gli episodi della serie negli studi di Telecittà a San Giusto Canavese (Torino). La soap italiana dopo undici anni di trasmissione rischiava di chiudere. L’accordo – di cui si è avuta conferma a Torino da fonti della Regione Piemonte – prevede un taglio nei costi di produzione ma nessuna riduzione dei 150 posti di lavoro“.

I contratti dei lavoratori coinvolti nella produzione di Centovetrine, più di 300 tra artisti, tecnici e personale dell’indotto, saranno dunque rinnovati. Un bel sollievo per la comunità di San Giusto Canavese, che si regge in parte proprio sulle attività degli studi di Telecittà, che ormai da dieci anni ospitano le riprese della soap. Sì perchè Centovetrine va in onda ormai da più di dieci anni ed ha tagliato il traguardo delle 2500 puntate, con un successo di pubblico che, nonostante qualche periodica flessione, non ha mai conosciuto una vera crisi d’ascolto.

I tre milioni e più di telespettatori che ogni giorno seguono le vicende della Holding Ferri e dei personaggi che a vario titolo vi ruotano intorno, ne fanno il programma più visto della fascia pomeridiana. Numeri importanti per una produzione tutta italiana, che nulla ha da invidiare per qualità alle soap importate dall’estero. Negli anni Centovetrine ha raggiunto anche picchi di ascolto impressionanti: circa 5 milioni e mezzo di telespettatori e oltre il 36% di share, cifre da fare invidia alle fiction di prima serata. I fan più affezionati non avranno perso l’occasione di rivedere proprio le puntate storiche che registrarono quel boom di ascolti: sono quelle della drammatica morte di Anita Ferri (Daniela Fazzolari, ora nuovamente nella soap con un ruolo diverso, ndr), in onda sul canale digitale La5 proprio in questi giorni, con due episodi a partire dalle 9.00 del mattino.

Intanto, nonostante la sospensione delle riprese dell’ultimo mese, ci sono puntate inedite già pronte per coprire tutto il 2012: e con l’accordo sui costi tra Endemol e Mediaset (entrambe in società nella casa di produzione Mediavivere, ndr), le riprese dei nuovi episodi riprenderanno presto. Per adesso è scongiurato quindi il rischio chiusura, e i fan potranno godersi in tranquillità lo speciale in prima serata di Centovetrine: l’appuntamento è per domenica sera, dalle 21.10, su Canale5.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *