Condanna al carcere per il disturbatore Paolini: insultò Silvio Berlusconi

By on gennaio 19, 2012
Paolini condannato a 20 giorni di carcere

text-align: center;”>Paolini condannato a 20 giorni di carcere

E’ certamente il più noto tra i disturbatori tv: chi di noi non lo ha mai visto fare capolino alle spalle di un inviato per urlare qualcosa o semplicemente importunare il malcapitato? Stiamo parlando di Gabriele Paolini, l’incubo di tutti i telegiornalisti, l’uomo che appare quando meno te l’aspetti e nei momenti meno opportuni. Un mito per alcuni, un insopportabile pagliaccio per altri, Paolini pagherà cara una delle sue apparizioni in tv. Il disturbatore è stato condannato a 20 giorni di carcere dal Tribunale di Civitavecchia, con l’accusa di interruzione di pubblico servizio per un episodio avvenuto il 29 aprile del 2004, all’aereoporto di Fiumicino. In quella circostanza Paolini irruppe durante un servizio del Tg1, rivolgendo un insulto all’allora presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.

È stata invece respinta la richiesta di risarcimento avanzata dalla Rai che si era costituita parte civile al processo. Il legale che ha assistito Paolini, Lorenzo Lamarca, ha precisato: “La Rai aveva chiesto 200mila euro di risarcimento del danno, ma il giudice non ha riconosciuto la sussistenza del danno per il comportamento“. La condanna peraltro, che arriva a distanza di ben 8 anni dal fatto, potrebbe non diventare effettiva in quanto, come precisato da Lamarca, il reato si prescrive fra 4 mesi“.

Collezionista di querele, per Paolini questa non è la prima condanna: una sentenza della Cassazione del 2006 ha condannato il disturbatore televisivo a tre mesi di reclusione per molestie durante un collegamento televisivo Rai, nel quale aveva insultato pesantemente il presentatore Pippo Baudo. E pensare che della sua carriera bizzarra Paolini ha fatto persino un primato mondiale: dal 2002, infatti, è presente nel Guinness dei primati per per le proprie incursioni, con la motivazione di incoraggiare l’uso del preservativo nella battaglia contro l’Aids durante i suoi sabotaggi.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *