Distretto di polizia 11: riassunto tredicesima puntata

By on gennaio 2, 2012

text-align: center”>Cast Distretto di Polizia 11

E’ tornata in onda dopo la pausa natalizia e in versione integrale (con doppio episodio), l’undicesima serie di Distretto di polizia. Le vicende dei protagonisti del Decimo Tuscolano si avviano verso la conclusione e i bassi ascolti registrati dalla serie lasciano pensare che difficilmente vedremo il prossimo anno una tredicesima edizione. Ma vediamo cosa è accaduto nei due episodi di ieri, a partire dal primo, Impunibile. Il commissario Leonardo Brandi (Andrea Renzi) insieme agli uomini della forestale, si reca nel bosco a caccia di Antonio Corallo (Tommaso Ragno ): il più abile a muoversi è il giovane agente Brenta (Gianluca Bazzoli), che infatti viene incaricato da Brandi di guidare la pattuglia nel bosco. Intanto Corallo, che si sente braccato, scava una buca per nascondervi la tenda e cancellare le sue tracce: il fuggiasco cerca di mimetizzarsi con l’ambiente cospargendosi il volto di terra e il corpo di pelle di coniglio. Nel frattempo al Decimo Tuscolano gli agenti Cherubini (Maria Amelia Monti) e Gagliardi (Paolo Calabresi) indagano su un caso di violenza privata in cui è coinvolto un uomo, Claudio Lazzari, che in seguito ad un raptus mentale, malmena violentemente una donna e dichiara di aver ucciso la moglie, Tania. In realtà la donna è viva e sostiene che il suo compagno non abbia mai mostrato segni di squilibrio mentale: Tania aggiunge anche di non averlo visto, ma questa circostanza è smentita dai colleghi di Lazzari, secondo i quali l’uomo sarebba andato via dal lavoro prima del previsto per farle una sorpresa in occasione del loro anniversario di matrimonio. I due agenti scoprono che in realtà la donna ha un amante e che Lazzari, ricoverato in un centro psichiatrico, sta solo simulando l’instabilità mentale per vendicarsi della moglie e utilizzare l’incapacità di intendere e di volere come escamotage che gli eviti il carcere. Ma i due agenti riscono a fermare l’uomo prima che uccida la moglie e lo arrestano. Intanto l’agente Rostagno (Lucilla Agosti), preoccupata per una fuga di gas nell’appartamento del padre, con cui non riesce amettersi in contatto, chiede a Pietro (Dino Abbrescia) di accompagnarla e verificare: scopriranno così che il padre si è innamorato ed è stato in vacanza con la sua nuova compagna.

 

 

Nel secondo episodio, dal titolo Fatto in casa, ci si occupa di un incendio doloso avvenuto in un pub. Il fratello del proprietario, Danilo, ritiene sia opera del clan camorristico di tale Saruzzo, che già in precedenza aveva ricattato il fratello Corrado chiedendo il pizzo. Il tizio in questione però ha un alibi. Intanto la ragazza di Danilo decide di recarsi al commissariato per avvisarli che il suo fidanzato si sarebbe incontrato, quella sera, proprio con gli uomini di Saruzzo, per offrirgli dei soldi purchè lascino in pace il suo pub e quello del fratello, in cui intanto è scoppiata una bomba. Gli agenti Gagliardi ed Esposito, si presentano all’appuntamento e dopo aver catturato gli uomini del clan, si recano a casa di Danilo e lo arrestano mentre è intento a scappare. Così l’uomo confessa di aver pagato i camorristi affinchè facessero esplodere il pub del fratello, di cui invidiava il successo. Intanto nel bosco continua la caccia a Corallo, con l’intenzione di accerchiarlo e spingerlo a consegnarsi. Seguendo le tracce lasciate dal fuggiasco, l’agente Brenta, Barbara, Pietro e gli altri riescono a trovare il rifugio che però è vuoto, almeno in apparenza: in realtà il latitante si è mimetizzato talmente bene sotto le foglie da risultare invisibile. Anche grazie al lavoro gomito a gomito nel bosco, Pietro e la Rostagno sono sempre più vicini: così finalmente, una sera, si dichiarano i propri sentimenti e passano la notte insieme. Corallo, intanto, si imbatte in un cacciatore che si aggira nel bosco e lo avvicina minacciandolo con una pistola: il malcapitato dovrà seguire i suoi ordini… Il prossimo appuntamento con Distretto di Polizia 11 è per domenica 8 gennaio in prima serata su Canale5.

 

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *