Domenica Cinque: differita e ridimensionamento fanno felice la Panicucci

By on gennaio 10, 2012
Federica Panicucci perde la diretta

text-align: justify”>Federica Panicucci registra di venerdìE’ surreale. Tutto ciò non ha senso. A meno che non si stia tentando di fregarci con una moderna rielaborazione del concetto della doppia verità. Stiamo parlando, per chi non lo avesse capito, di Domenica Cinque. Il contenitore della domenica pomeriggio di Canale5 ha subito, durante le ferie natalizie, un drastico cambiamento (c’è chi ha avuto il coraggio di definirlo restyling). Verrebbe da dire in peggio, ma fare peggio di ciò che è stato trasmesso nella prima parte di stagione non sembra possibile. Dentro la notizia, il segmento dedicato all’attualità e alla cronaca è giunto al suo tramonto definitivo. Certo in questi tempi in cui vanno di moda vampiri e gente immortale aspettiamo ancora qualche domenica prima di festeggiare, ma il fatto ormai è compiuto. Vi starete chiedendo perché Mediaset ha optato per la chiusura del talk condotto da Claudio Brachino (in foto con Federica Panicucci, ndr). Ufficialmente a causa degli impegni del giornalista.

Eccoci giunti alla prima grossa balla del nuovo anno. Ma quali impegni? Certo essere direttore di Videonews di questi tempi non deve essere affatto una cosa semplice: ci fosse un programma della sua testata che riuscisse a portare a casa degli ascolti dignitosi. L’elenco degli insuccessi vede in testa Pomeriggio Cinque: i servizi di cronaca, mandati uno dopo l’altro come fossero caramelle da buttare giù in fretta e furia per poi correre a parlare del Grande Fratello con l’intermezzo di una d’ursointervista bislacca, erano e rimangono surreali. Per non parlare di flop pazzeschi come La versione di Banfi (che in realtà aveva una sua dignità) ma anche programmi improponibili come Stasera che sera. Ma la lista sarebbe infinita. A perdere colpi anche Quarto Grado e poi un nome che non ti aspetti. Quello di Silvia Toffanin che con il suo a tratti gradevole Verissimo perde colpi anche contro Le amiche del sabato che, con il rispetto per le amiche, è il tipico barboso prodotto che ogni tanto mamma Rai tenta di rifilarci.

In sintesi: perché invece di chiudere i programmi non chiudete Videonews? (sarebbe gradito anche un cambio nei piani alti). Dentro la notizia ha subito continue e pesanti sconfitte contro il diretto competitor, L’arena di Giletti: ecco il vero perché della chiusura. Anche la parte d’intrattenimento di Federica Panicucci (in foto, ndr) non gode di buona salute. La concorrenza della Cuccarini è di qualità. Se si pensa di vincere contro una signora della televisione aprendo le porte a gieffini di vecchia e nuova data c’è davvero qualche deficit di comprensione da affrontare con serietà. La domenica della Panicucci perde la diretta (sarà registrata di venerdì sera), non ha idee, nè talento alcuno nè ospiti degni di nota. La domanda sorge spontanea: ma perché non la chiudete? E si prepara la seconda grossa balla del 2012. La Panicucci è tutta contenta perché così avrà la possibilità di stare più tempo con la sua famiglia.

Deve essere davvero troppo impegnativo prendere una barca di soldi per dire due cavolate. Perché di cavolate si tratta. Basti che pensare che una eventuale chiusura anticipata del Grande Fratello (tra poco invocata tramite acclamazione popolare sotto le finestre della dirigenza del Biscione) svuoterebbe programmi come Pomeriggio Cinque e Domenica Cinque del 70% della loro proposta. La verità? A Canale5 ucciderebbero per un po’ di ascolti. Ma la soluzione intrapresa consiste solo nel tagliare fondi, sperando che per la fine dell’anno, tagliando di qua e tagliando di là, rimangano per i pomeriggi di Canale5 le repliche delle domeniche di Lopez, Lippi e Laurenti.

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *