Emma e gli “amici” di Twitter: qualche battuta di troppo e scoppia il caso

By on gennaio 3, 2012
emma-marrone-

text-align: center”>Emma Marrone Twitter

I social network, si sa, ormai hanno fagocitato i vecchi e un po’ monotoni uffici stampa. La moda di Twitter poi, esplosa di recente tra conduttori, cantanti e starlette di ogni rango e tipologia, è ormai dilagante. La conferma arriva dall’ultima querelle in ordine di tempo: i protagonisti? Tutti personaggi di un certo rilievo e, soprattutto, tutti legati a vario titolo al gran carrozzone del Festival di Sanremo. Ma andiamo con ordine. Due giorni fa il blog Un, due, tre riportava la conversazione a suon di Tweets apparsa sul social network: a lanciare il sasso è l’agente più importante del panorama mediatico italiano, quel Lucio Presta che cura gli interessi di Roberto Benigni, Michele Santoro, Belén Rodriguez e della consorte Paola Perego. Il facoltoso manager, in vacanza in Kenya, afffida a Twitter la nostalgia dell’Italia: “Voglio tornare a casa, lavorare, stressarmi e rivedere partire i programmi, l’ansia degli ascolti, le discussioni, i nemici, gli amici‘. Gli risponde Luca Dondoni, critico musicale della Stampa e speaker di Rtl: “aho! dì la verità: leoni, savana, yoga, la cena, a letto presto che domani c’è il safari… ma dopo una sett. che due maroni…“. E Presta ribatte: “Non vedo l’ora di entrare nella savana della sala stampa dell’Ariston“. Tra i due interviene Emma Marrone, che tra il serio e l’ironico scrive: “raga… State calmi… Ci sono io… Andrà tutto bene…“.

La frase conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, la già annunciata partecipazione della cantante, vincitrice di Amici 2010 e seconda classificata all’ultimo Sanremo in coppia coi Modà, alla prossima edizione del Festival in arrivo a febbraio. Tanto è bastato per scatenare i commenti della Rete sulle presunte raccomandazioni di cui godrebbe la giovane promessa musicale: l’amicizia (ma non sappiamo se sia veramente tale) con Presta, lo scambio di battute con i critici che la giudicheranno a Sanremo, la sicurezza ostentata da Emma, anche se evidentemente in tono ironico, hanno fatto gridare subito all’inciucio e alla inaccettabile complicità tra chi dovrebbe stare su sponde opposte. Ma il cinguettìo virtuale non finisce qui: Paolo Giordano, critico musicale del Giornale, raccomanda alla Marrone di non deludere le aspettative: “Però in sala stampa devi essere ‘cazzuta’ come l’anno scorso…“. Emma lo rassicura prontamente: “anche peggio… Spero che la Venegoni abbia degli amici all’unità coronarica… stavolta!!!“.

 

 

Il riferimento della Marrone è alla giornalista della Stampa Marinella Venegoni, che ieri sulla suo blog ha replicato senza mezze misure: “Non mi sono scandalizzata che Emma Marone mi voglia mandare in unità coronarica, sono sicura che è una simpatica iperbole. Da ragazza di mondo che ha impostato la propria promozione sulla parola parlata (unica da lungo tempo in questo ambiente dove il silenzio degli emergenti o dei debuttanti si è fatto sempre più rumoroso), credo che la cosa più intelligente che Emma possa fare sia di cercare belle canzoni da cantare, perché lo spread fra quello che dice e quello che canta è stato finora quasi più inquietante di quello che ci tiene incatenati ogni mattina alle notizie economiche. Sarò ben lieta, in caso di dibbbbattttito in sala stampa a Sanremo, di confrontarmi comunque con questa ragazza così ‘cazzuta’ (e all’unità coronarica ci manderei sua sorella, casomai)”. La giornalista prosegue con una critica all’inopportuno e ambiguo legame che unisce personaggi i protagonisti di questa conversazione (“i cantanti cantino, i critici critichino“), definendo “scandalizzante (…) la complicità fra chi giudica e chi viene giudicato. Una cosa che davvero non si sopporta più”. Dulcis in fundo, il saluto al manager onnipotente: “In quanto a Lucio Presta, lasciamolo lì nella sua vasca piena di latte d’asina del Kenia“.

Ora, che i contatti tra critici e cantanti ci siano sempre stati, è cosa risaputa, così come è evidente che i social network ne amplificano la portata, da un lato, ma hanno il vantaggio di rendere la cosa pubblica, dall’altro. O sarà semplicemente che la Marrone, anzichè raccomandata, è riuscita abilmente a distinguersi dagli altri fuoriusciti dai talent/reality show per avere, oltre che una bella voce e indubbia presenza scenica, una personalità spiccata e un cervello pensante (chi se la ricorda da Santoro a parlare della crisi o sul palco della manifestazione delle donne “Se non ora quando?“), come peraltro notato dala stessa Venegoni. Tanto strano, dunque, che critici e manager siano così interessati a lei?

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

5 Comments

  1. Leda

    gennaio 3, 2012 at 21:44

    Un guardalinee parla al telefono con un noto giocatore di calcio della prossima partita di calcio che giocheranno e gli suggerisce di giocare sull’ala destra o di correre a zig zag perchè l’arbitro gli ha confidato che ha un po’ di congiuntivite e così può abbindolarlo e combinare qualcosa sotto il suo naso. E’ un imbroglio? Sì! Ma il giocatore è bravissimo, molto famoso e ha gli occhi di tutti addosso, quindi non c’è problema? Col cavolo! Ora Emma Marrone è abbastanza nota, ha avuto un certo successo presso un tipo di pubblico ed è arrivata seconda a Sanremo. Vuol dire che non può essere raccomandata? Non scherziamo! In una delle sue famose esternazioni su facebook Vasco Rossi disse chiaramente cosa pensava di lei e perchè si sentisse “costretto” a farla cantare ad un suo concerto (post poi negato e attribuito ad un hacker, quello misterioso che appare sempre quando il cantante da adito a polemiche…)! Emma è estremamente pubblicizzata, più della media di qualsiasi grande cantante italiano, sottolineo GRANDE. Perchè? Forse perchè è ben seguita da grossi nomi? Presta, che è tutto eccitato da Sanremo (sente odore di vittoria, soldi buon piazzamento, di che per essere così entusiasta???)? I critici si interessano a lei… In effetti sì… Trattasi infatti di Paolo Giordano e Luca Dondoni, che sono assidui frequentatori di una tale trasmissione televisiva, Amici. Che guarda caso è stata vinta da Emma Marrone due anni fa, in cui spesso appare come ospite e in cui tornerà in primavera. Interesse professionale o, più che altro, personale e lavorativo? Ha un cervello pensante perchè è stata da Santoro? Ma qualcuno l’ha sentita parlare, ha ascoltato sul serio quello che ha detto, ha capito cosa pensava e voleva dire? Perchè non basta andare in tv a dire una serie di luoghi comuni imparati a memoria, espressi male e poi dire una cosa e tirarsi subito indietro dopo che chi ha davanti le dice che non è d’accordo! Ha partecipato a “Se non ora quando” quindi è seria, brava, saggia, intelligente, incapace di mentire, ecc, ecc? Don Verzè era un prete che dirigeva un ospedale e non poteva essere un ladro quindi! E la donna è inferiore all’uomo perchè è nata da una sua costola! Medioevo! Non sei la saggezza personificata perchè sei figlio di un re saggio! Ora, la conversazione in questione poteva essere innocente. Oppure no. Sicuramente era inopportuna, in odore di conflitto di interesse e di truffaldino intrallazzo! Ha minato la credibilità di due critici musicali e dato un’ulteriore spinta al sospetto che TANTi hanno di spinte esagerate da parte di nomi importanti nei confronti di una cantante come ce ne sono tante ma più furba e fisicamente più attraente di altre più talentuose e quindi più “vendibile” al pubblico! Ormai sono anni che siamo nelle mani dei super pubblicizzati “figli di Maria” e dei loro fratellastri! Avevamo la Pausini, ora abbiamo l?amoroso, avevamo Tiziano Ferro ora c’è Marco Mengoni, avevamo Gianna Nannini e ora c’è la Marrone, avevamo i Negramaro e ora ci sono i Modà, adesso basta! Sempre in tv, sempre sulle riviste, ospiti in ogni trasmissione, ogni annuncio della loro presenza ormai sembra una minaccia! C’è qualcosa che non va! C’E’ QUALCOSA CHE NON VA! Basta! Stanno uccidendo la musica italiana con il beneplacito di troppa gente, di troppi esperti, di troppi nomi altiosonanti! Non può essere un caso se certa musica “in serie” scritta dalle stesse persone e cantata in quattro variazioni diverse da gente uscita dai soliti talent show televisivi venga accettata in modo così passivo da tanti che di musica capiscono! Sono tutti sordi? O tanti si adeguano per mantenere le poltrone negli ambienti che contano in un momento in cui la musica è in forte crisi? Ai posteri l’ardia sentenza! E comunque ribadisco che se vedi un animale che vola in cielo non è detto che sia una rondine, potrebbe essere un pipistrello! In altre parole se ti piace Emma non pensare che piaccia a tutti e che tutto ciò che fa sia saggio e buono! Nella sua testa c’è solo lei! E di noi lei ignora perfino l’esistenza!

  2. Franco

    gennaio 4, 2012 at 15:10

    Emma, una regina di plastica su un trono di cera.

  3. helen

    gennaio 4, 2012 at 15:54

    Bravissima Leda!!!!!!

  4. Sefy

    gennaio 5, 2012 at 19:29

    @Leda sei bravissima .Hai detto tutto con molta pacatezza, io sto bollendo dalla rabbia.
    Come possibile che non ci sono provvedimenti contro questi maffiosi della musica.Ero indifferente per Emma , adesso la destesto,e sinceramente spero che si sposi presto ,abbia un sacco di figli da buon meridionale e si occupi solo della sua famiglia e ci lasci in pace.Se vincerà Sanremo, nessuno toglierà il sospeto della truffa, i critici sono inqualificabil. ho saputo che Dondoni lavora al RTL , ed adesso é chiaro perché e chi ha rifiutato trasmettere i canzoni di Megoni, pché non é radiofonico??!!
    Megoni unico che puo e sarà internazionale mentre Emma ed i suoi supporter critici possono arrivare al massimo fino a San Marino ( parola di Lucio Dalla)

  5. Sarah

    maggio 22, 2012 at 11:37

    Megoni….Maffiosi…ma imparate a scrivere in italiano prima, invece di rosicare e basta!!! ahahahahahhahahahahahahhahahah ciao belli!!! Se non vi interessa qualcuno basta non seguirlo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *