Giorno della Memoria, Rai Uno anticipa con “Mi ricordo Anna Frank”

By on gennaio 23, 2012
Una scena del film Mi ricordo Anna Frank

Stasera su Rai Uno Mi ricordo Anna Frank” href=”http://www.lanostratv.it/wp-content/uploads/2012/01/Mi-ricordo-Anna-Frank-su-Rai-Uno-una-scena-del-film.jpg” target=”_blank”>Una scena del film Mi ricordo Anna Frank

Tra pochi giorni, il 27 Gennaio ci sarà la commemorazione del Giorno della Memoria, la ricorrenza che intende ricordare (per non dimenticare) la più grande tragedia umana mai esistita: l’Olocausto e le sue innumerevoli vittime. E in occasione della commemorazione del Giorno della Memoria questa sera Rai Uno intende inaugurare un palinsesto che come ogni anno sarà ricco di appuntamenti per riproporre al grande pubblico le storie delle vittime della Shoah, nell’intento di creare una sensibilità tale da abbattere le mura dell’odio, del razzismo e della violenza. La rete ammiraglia infatti trasmetterà a partire dalle 21,10 il film prodotto da RaifictionMi ricordo Anna Frank” per la regia di Alberto Negrin, tratto dall’omonimo libro “Mi ricordo Anna Frank”. Un film che intende ripercorrere le sofferenze legate all’Olocausto grazie ad una storia vera che ha per protagoniste due amiche,  Hanneli Goslar ed Anna Frank, la ragazzina che non è mai uscita viva dal campo di concentramento dopo aver vissuto nascosta con la famiglia in un appartamento di Amsterdam e che ha lasciato ai posteri le sue Memorie nel suo diario, diventato poi  celebre con il titolo “Diario di Anna Frank”. Nel libro da cui è stato tratto il film che vedremo stasera, l’autrice Alison Leslie Gold ha raccontato la testimonianza di Hanneli Goslar che racconta gli accadimenti legati a quel determinato periodo storico in cui conobbe Anna Frank e con la quale stabilisce una forte amicizia fino all’inevitabile addio.

mi-ricordo-anna-frank-il-film-su-rai-uno

Nel film Anna è interpretata da Rosabel Laurenti Sellers e Hanneli da Szurdi Panna in un’opera cinematografica che si apre proprio con l’incontro delle due ragazze che sono subite costrette a scappare dopo l’entrata in vigore delle leggi antiebraiche. Hanneli è subito portata nel campo di concentramento di Bergen Belsen ma riesce a scappare in Svizzera insieme alla famiglia. Al contrario Anna rimane nascosta nell’appartamento di Amsterdam fino al 1944 con la famiglia ma non riesce a sfuggire ai tedeschi finendo nel campo di concentramento da cui non riuscirà più ad uscire vive. Una testimonianza di poesia e di memoria il film “Mi ricordo Anna Frank” in onda stasera su Rai Uno alle 21,10, arricchito dalla colonna sonora del Maestro Ennio Morricone che unisce alle testimonianze quel senso struggente di un destino inevitabile che portò allo sterminio di un numero esorbitante di persone: donne, uomini e bambini.

 

 

 

 

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

One Comment

  1. flavia angela

    giugno 11, 2016 at 18:05

    anna tu eri una persona molto intelligente quando scrivevi il libro quello tuo mi di spiace che tu sei andata a finire ad auscwtz nel campo di concentramento comunque io ti saluto e ti dico addio piccolo angelo e ti verro a trovare nella tua tomba e ti mettero un mazzo di fiori e ti vorro anche un mondo di bene

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *