Il dopo Santoro: è la volta di Massimo Giletti

By on gennaio 5, 2012
Massimo Giletti conduttore

Lo spazio che fu di Michele Santoro, il giovedì sera su Rai Due, non è ancora stato occupato da nessun altro programma di attualità. Molti i nomi che si sono fatti da quando il conduttore di Servizio Pubblico e Viale Mazzini hanno divorziato. Prima era stata la volta di Giuliano Ferrara, che aveva proposto la propria candidatura al dg Lorenza Lei. Poi si è parlato di Antonello Piroso, ex direttore del tgla7, nonché conduttore di Ma anche no. Ora si fa strada l’ipotesi Massimo Giletti (nella foto). Intervistato dal quotidiano La Stampa, il conduttore de L’Arena non ha escluso che possa essere proprio lui a occupare lo spazio che fu dell’illustre collega, anche se è “prematuro” parlarne: “Certo – ammette – la Rai non è solo Rai Uno”.

Il giornalista non può che essere soddisfatto per i risultati d’ascolto del segmento di Domenica In: “E’ da tre anni almeno che abbiamo deciso di abbassare i toni. E gli ascolti ci stanno premiando. Con il programma allargato fino alle 16,30 l’anno scorso abbiamo avuto, e quest’anno stiamo tenendo, una media di 4 milioni di telespettatori e il 22% di share“.

Se l’Arena vola, il diretto rivale, Domenica Cinque è in grande difficoltà: “Gioire perché qualcun altro è in difficoltà non è eleganteha detto Giletti. – Abbiamo fatto ascolti forti, dunque è chiaro che noi siamo una concausa. Sono anche dovuti passare da tre blocchi pubblicitari a uno, per cercare di contrastarci. Claudio Brachino ha puntato tutto sulla cronaca nera, che andava molto bene nella scorsa stagione. Ma le cose cambiano“.

Il grande assente de L’Arena, quest’anno, è il polemista per eccellenza: Vittorio Sgarbi. “Ho scelto di rinunciare alla sua intelligenza e al suo argomentare acceso – ha spiegato il conduttore di Rai Uno. – Abbiamo cambiato marcia. Non vado alla ricerca della violenza dialettica precostituita, né la alimento. Il confronto può anche essere forte, ma almeno deve esserlo su temi seri, non futili”.

giletti-dopo-santoro

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *