Il restauratore: ieri sera la seconda puntata per il paranormale formato famiglia

By on gennaio 16, 2012
Il restauratore, seconda puntata

text-align: justify”>Il restauratore, seconda puntataIeri sera, domenica 15 gennaio, Rai1 ha trasmesso in prime time il secondo appuntamento con la fiction sul paranormale Il restauratore, con Lando Buzzanca (in foto, ndr) nei panni di Basilio Corsi. Rai e Mediaset non smettono di sfidarsi e lo fanno anche a colpi di preveggenza e paranormale. E se la sfida tra reti per adesso ha premiato entrambe le proposte, certo ne sono evidenti le differenze. Sul Biscione Il tredicesimo apostolo con Claudio Gioè e Claudia Pandolfi, punta sicuramente ad un pubblico più giovane e affronta il mistery con quella dose di tensione, di passione impossibile e di trame oscure che si sposa bene con il genere. Da qui anche la grande risonanza che la fiction sta ottenendo non soltanto in termini di ascolti, ma anche sul web e su i social network.

Il restauratore punta sicuramente ad un pubblico più tradizionale ma non per questo merita di meno. Certo, eccezion fatta per uno strepitoso Lando Buzzanca, perfetto nella parte, il livello medio degli attori non convince; inoltre la sceneggiatura, seppur nasce da un’idea vincente, sembra essere il risultato di un lavoro a tratti affrettato. Il restauratore fa leva sui buoni sentimenti; su quel momento della vita dell’uomo che si chiama riscatto. La storia di Basilio è la storia di un riscatto. E le sue capacità paranormali sono la metafora di un uomo che mette in campo se stesso senza più veli per aiutare chi gli sta accanto.

La familiarità della fiction Rai è davvero apprezzabile. Certo il lieto fine è scontato ma non potrebbe essere altrimenti. La modalità con cui Basilio entra in contatto con le persone che dovrà aiutare è particolare. Nel primo episodio di ieri, I panni sporchi, ad innescare il meccanismo è il contatto di Basilio con un modellino da collezione di un’automobile. Nella visione capisce che qualcuno potrebbe morire. Si tratta di Simone Cuomo e il fratello Luigi che gestiscono assieme un’officina. I loro dissidi potrebbero costarli davvero caro ma Basilio riuscirà ad intervenire in tempo. Ancora una volta l’incidente fisico è correlato ad un incidente spirituale, in questo caso lo scontro tra i fratelli. Nel secondo episodio, L’uomo del destino, la vita dell’amico Ernesto è in pericolo. Ricoverato in ospedale necessita di un trapiano di reni. Ma toccandolo Basilio vede una ragazza che sarà portata in ospedale in fin di vita. Ancora una volta è compito di Basilio porre rimedio.

Come dicevamo, anche nella puntata di ieri, tanto spazio è dato ai sentimenti. Il regista commenta così la scelta: “Se c’è in ognuno di noi un’attenzione, una sensibilità particolare verso gli altri, verso le persone che ci sono accanto, possiamo recepire i problemi di queste persone, migliorare le loro vite, e di conseguenza migliorare anche le nostre. Il restauratore è proprio questo. È un personaggio che riesce a vedere oltre, perché ha una sensibilità che nasce da una ferita ancora aperta”.

AGGIORNAMENTO: Il restauratore si aggiudica la serata con 5.429.000 telespettatori e uno share che seppur non supera il 20%, siamo fermi al 19,92%, basta per battere la concorrenza. Distretto di polizia chiude con l’11,1%.

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *