Il restauratore vince la prova ascolti per una storia “contro l’indifferenza”

By on gennaio 9, 2012
Lando Buzzanca protagonista de Il restauratore foto

Una scena de Il restauratore con Lando Buzzanca” href=”http://www.lanostratv.it/wp-content/uploads/2012/01/IL-RESTAURATORE-FOTO-SCENA.jpg” target=”_blank”>Lando Buzzanca protagonista de Il restauratore foto

Gli ascolti hanno premiato grandemente la nuova fiction della Rai Il restauratore (ecco il riassunto della prima puntata) infatti la nuova fiction di Rai Uno con protagonista Lando Buzzanca con Martina Colombari, Paolo Calabresi, Beatrice Fazi, Marco Falaguasta, Claudio Castrogiovanni e Caterina Guzzanti per la regia di Giorgio Capitani e Salvatore Basile ha stravinto nella fascia del prime time con  5.635.000 telespettatori pari al 22.20% share. La fiction in 12 episodi che andrà in onda per 6 serate sulla prima rete della Rai, racconta delle “visioni” di Basilio, un ex galeotto che uscito dal carcere dopo 20 anni per aver ucciso i killers della moglie e della figlioletta mai nata,  inizia a fare il restauratore presso una bottega. Ma Basilio ha il dono della preveggenza e grazie agli oggetti che passano tra le sue mani, riesce a intercettare ciò che accadrà a breve ad una determinata persona. Questaa luccicanza lo indirizza verso il dramma che si sta per consumare, e attraverso le indagini e una vera e propria corsa contro il tempo, Basilio tenta il tutto per tutto affinché ciò che ha percepito non diventi mai tragica fatalità.

Ed è Lando Buzzanca stesso a raccontare il suo nuovo ruolo televisivo: “Sono un restauratore di oggetti ma anche di anime sconfitte; un ruolo in cui ho creduto fortemente perchè la considero una storia contro l’indifferenza”. Una fiction dunque a metà tra giallo e mistery a cui l’attore di è approcciato all’inizio con molta titubanza: “Quando Alessandro Jacchia (produttore della fiction ndr) mi ha proposto questa storia  mi sono preoccupato perchè io non credo nel paranormale. Quindi ho cercato di dare credibilità al mio personaggio dandogli una fede laica, attraverso il suo dolore per la perdita della famiglia, la sua abnegazione per aiutare il prossimo ma soprattutto la sua lotta contro l’indifferenza. Mi sono ricordato degli scritti sugli indifferenti di Antonio Gramsci che avevo letto in gioventù. Anch’io penso che voltare la faccia dall’altra parte sia criminale. Insomma se ho accettato questo ruolo è per i valori di cui è portatore”.

E a quanto pare l’esperimento è perfettamente riuscito infatti il pubblico ha dimostrato la preferenza nei riguardi della mini serie, mettendo in risalto ancora una volta la predilezione nei confronti del mistero e dei casi intricati da risolvere. “Gli oggetti – spiega Alessio Jacchia, il produttore – sono testimoni silenziosi delle nostre vite: conservano storie, nascondono segreti, ci mettono in guardia sui pericoli futuri. L’idea di una persona che possiede questo terzo occhio, questa capacità di percepire così chiaramente il dolore altrui, mi è piaciuta da subito”. Dunuqe mistero ma anche molta comunanza umanitaria quella de Il restauratore, che attraverso gli oggetti tenta di redimere, in un certo senso, i mali del mondo.

 

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

One Comment

  1. Pingback: “Anita Garibaldi”: la fiction con Valeria Solarino e Giorgio Pasotti su Rai Uno il 16 e 17 gennaio | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *