Il tredicesimo apostolo: Claudio Gioè entusiasta del successo della fiction

By on gennaio 19, 2012
Claudio Gioè attore

Continua inarrestabile il successo della fiction Il tredicesimo apostolo: nonostante la flessione di ascolti rispetto all’ottimo risultato dell’esordio (più di 7 milioni di telespettatori incollati allo schermo), la serie tv sul paranormale di Canale5 si conferma un investimento vincente. Ieri sera la terza puntata della fiction ha vinto la serata degli ascolti con una media di più di 5 milioni di telespettatori. La serie, che tenta di dare una spiegazione scientifica a fenomeni apparentemente inspiegabili, vede Claudio Gioè (in foto, ndr) protagonista nei panni del gesuita Gabriel, affiancato dalla bella Claudia Pandolfi nel ruolo della psicologa Claudia Munari. La loro collaborazione nell’indagare su fenomeni al confine tra scienza e fede crea un’alchimia speciale tra i due, che si muovono continuamente tra la razionalità e la pura spiritualità.

Intercettato dal settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, Claudio Gioè si è detto entusiasta del successo riscontrato dalla fiction: “Un risultato che ci riempie di gioia e ci stimola a fare sempre meglio – ha dichiarato Gioè – Il pubblico è diventato esigente, attento, critico ed espertissimo e ha premiato la qualità della fiction, che unisce evasione e temi importanti come fede e ragione. Per strada la gente mi fa i complimenti per i superpoteri del mio personaggio“.

Gli ascolti della serie sono una verà rarità in questi tempi di crisi della televisione generalista e secondo l’attore è proprio il coraggio di sperimentare che ha premiato Il tredicesimo apostolo: “C’è stato un piccolo calo fisiologico di ascolti nella seconda puntata, dovuto anche alla forte concorrenza sulle altre reti, ma è un ottimo risultato; è stata premiata la volontà di chi osa e sperimenta strade nuove. L’attore ha parlato anche del suo rapporto con la religione: “Ho un profondo rispetto per chi crede, ma non seguo nessuna religione; ho il senso del sacro, che si può identificare anche con Dio, che mi proviene da uno spirito razionale e scientifico, che non impedisce di vedere la sacralità della vita“.

Diventato noto al grande pubblico per l’interpretazione di Squadra antimafia – Palermo oggi, Gioè è molto impegnato anche sul fronte teatrale con la tournée Eretici e corsari, nei panni di Pier Paolo Pasolini e con Neri Marcorè in quelli di Giorgio Gaber, dove recita tra interviste, monologhi e canzoni.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

One Comment

  1. karl

    gennaio 20, 2012 at 14:26

    Diciamo che Gioè è diventato famoso per “il capo dei capi”, non per “squadra antimafia”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *