Italia’s Got Talent vs Ballando con le stelle, Maurizio Costanzo si pronuncia

By on
I tre giudici di Italia's got talent foto

text-align: center”>I tre giudici di Italia's got talent foto

A poche ore dall’inizio di una nuova puntata di Italia’s Got talent (di cui vi abbiamo già dato le anticipazioni) che stasera dovrà scontrarsi a colpi di audience ancora con Ballando con le stelle, un veterano del panorama televisivo italiano interviene per promuovere a pieni voti la trasmissione condotta da Belen Rodriguez e Simone Annichiarico. Sarà perché tra i giudici di Italia’s got Talent c’è la sua amata Maria De Filippi insieme a Rudy Zerbi e Gerry Scotti, ma Maurizio Costanzo in un’intervista a Verissimo ha spiegato il motivo del successo della trasmissione chiarendo anche le differenze con il diretto concorrente Ballando con le stelle, che effettivamente sta perdendo ascolti. “Penso che i motivi del successo di Italia’s got talent siano fondamentalmente due – ha dichiarato Maurizio Costanzo nell’intervista a Silvia Toffanin –  Il primo è il recupero della fantasia. Il secondo è che sono tanti i presunti talentuosi che si presentano ogni settimana, proponendo cose commoventi, tenere o anche divertenti. Dall’altra parte Ballando con le stelle è sempre quello. Ci sono un numero di ospiti che ballano”.

belen-rodriguez-simone-annichiarico-italias-got-talent

Quindi secondo Maurizio Costanzo, Ballando con le stelle sarebbe, in un certo senso, sempre la solita solfa, mentre Italia’s got talent presenta ogni volta concorrenti diversi con numeri variegati: dalla musica all’arte circense. E per rincalcare la dose continua: “Quando uno ha visto ballare per tre volte Vieri, che fa? Cambia canale. Infatti, dalla seconda puntata, Italia’s got talent è andato molto bene,  proprio perché quella del talent è una formula che cambia sempre”. Dunque alla vigilia del nuovo duello tra Italia’s Got Talent e Ballando con le stelle, Costanzo non ha dubbi: il programma Mediaset è decisamente più divertente mentre Ballando con le stelle, alla lunga annoia, poiché concorrenti e modalità sono sempre gli stessi. La diversità di intenti infatti, secondo il conduttore televisivo, metterebbe Italia’s got talent sul piedistallo rispetto a Ballando, che alla fine si ripete dall’inizio alla fine con la stella modalità. E voi, cosa ne pensate?

 

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".
Articolo aggiornato il

One Comment

  1. carla

    gennaio 29, 2012 at 16:17

    Dunque dunque….questa tipa priva di capacità e bellezza costruita al bisturi la vogliono promuovere tutti anche quando è palesemente penosa come nel caso di sanremo, ciack, ecc…ecc… E’ evidente che dietro ci sta qualcuno ed è evidente che viene usata perchè ha il suo seguito di gente ignorante che si lascia manipolare dalla tv. Comunque è innegabile che gli ascolti sono alti( sempre non siano taroccati anche questi!!!) anche perchè al sabato sera ci sono a casa milioni e milioni di bambi-ragazzini che ancora non escono e se non hanno il pc al sabato sera cosa volete che guardino? i balletti di rai uno? io personalmente, alla meno peggio, li guardo ,ma loro NO!!!! quindi sarebbe opportuno chiedersi la qualità dei telespettatori anzichè limitarsi ai numeri e soprattutto sarebbe ora che la gente si disintossicasse di questa tv berlusconiana perchè nessuno e dico proprio nessuno ci crede che lui sia sparito…nè da mediaset e tantomeno dalla rai…….suvvia non prendiamoci in giro e alle cenette innocenti ad arcore non c’ero io e neppure voi!!!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *