LaNostraTv intervista Andrea Castrignano: “Cara Paola, La5 non ha mai copiato Real Time. In primavera e in autunno del 2012 le nuove puntate di Cambio casa, Cambio vita”

By on gennaio 3, 2012
andrea castrignano libro

text-align: center;”>Andrea Castrignano Cambio casa cambio vita foto

Interior Designer più amato della tv, Andrea Castrignano nasce a Milano nel 1969 e completa gli studi negli Stati Uniti d’America, dove comincia anche a realizzare le sue prime esperienze professionali. Tornato in Italia, apre il suo studio a Milano, grazie al quale assiste il cliente in ogni fase che una ristrutturazione o l’acquisto di una nuova casa comportano. Proprio grazie alla Tv, conquista ben presto vastissima popolarità: Castrignano conduce infatti insieme alla imprenditrice immobiliare Paola Marella le prime due seguitissime edizioni di Vendo casa… Disperatamente!, il programma di Discovery Real Time (canale 124 di Sky) tramite il quale single, famiglie e compratori d’ogni tipo cercano di vendere la propria casa al migliore compratore. In ogni puntata, grazie a interventi semplici ma mirati e ad un’accurata attenzione nella ricerca dei particolari, Andrea ha saputo trasformare decine di appartamenti trascurati o poco valorizzati in case confortevoli e ricche di fascino, così da renderle più facilmente collocabili sul mercato immobiliare. Una nuova svolta professionale, però, arriva nell’Ottobre del 2011, quando, archiviata l’esperienza con Real Time, decide di realizzare per La5 la prima vera produzione della rete Mediaset. Cambio casa, Cambio vita nasce dalla voglia di raccontare la vita professionale di un interior designer e di mostrare agli appassionati quanto sia affascinante il mondo delle demolizioni e dei colori, che ora si fanno decisamente più invasive ed interessanti, presentando ogni volta storie vere, di clienti veri, che necessitano di ristrutturazioni vere: insomma, un vero e proprio docu-reality. A Novembre Andrea pubblica il suo primo libro-manuale, Cambia casa con Andrea! edito da Vallardi Editrice, che, grazie a consigli praticissimi e centinaia di illustrazioni, costituisce un ottimo punto di partenza per chi decide di “rifare il look” alla propria abitazione. LaNostraTv ha intervistato in esclusiva per voi Andrea Castrignano.

Salve Andrea, ho finalmente anch’io il tuo libro tra le mani: come mai la scelta di pubblicare questo manuale, tra l’altro così ben fatto e di facile consultazione?

Ho preso la decisione di scrivere questo libro nel momento in cui le richieste di suggerimenti e consigli, che mi arrivano ogni giorno per e-mail e attraverso i social network, hanno iniziato a essere veramente tante! Ho quindi pensato di raccogliere ciò che ho imparato fino a oggi in un manuale di facile consultazione, così da mettere la mia esperienza al servizio di tutti coloro che hanno voglia di migliorare il proprio ambiente domestico.

Perché comprarlo? In che modo potrebbe tornare utile a chi volesse dare un nuovo volto alla propria abitazione?

Ritengo si tratti di un testo semplice e intuitivo, che può offrire consigli pratici e utili, adatti a tutte le esigenze, a tutti i gusti, a tutte le tasche. Insieme a Rosa Tessa abbiamo infatti pensato che il modo più efficace per veicolare i precetti tecnici dell’architettura e dell’interior design fosse quello di suddividere il testo in spunti e suggerimenti semplici e concisi, e di affiancarvi immagini e disegni che li rendessero immediatamente chiari per tutti.

Spesso affermi che migliorare l’ambiente in cui si vive contribuisce ad innalzare sensibilmente la qualità della propria vita: quant’è importante, secondo te, sentirsi a proprio agio a casa?

La casa è lo spazio dove trascorrere il tempo con la famiglia o con gli amici, dove raccogliere gli oggetti che si hanno cari, ed è soprattutto il palcoscenico su cui rappresentare i lati del proprio carattere e della propria personalità: quindi è fondamentale sentirvisi a proprio agio e permettere che la propria casa diventi come lo specchio della propria anima.

Quali sono le prime impressioni e i primi giudizi di chi ha comprato “Cambia casa con Andrea”?

Devo confessarti che le reazioni sono state ottime. Penso che il libro stia piacendo proprio per la sua leggerezza e anche per via delle illustrazioni. Io vorrei che sfogliando il mio libro le persone potessero trarre ispirazione per decidere di realizzare  qualche piccolo cambiamento nella loro casa.

Il titolo del libro prende spunto dall’ultima trasmissione che hai condotto dal 5 Ottobre del 2011, “Cambio casa, cambio vita”, tra l’altro prima produzione di La 5: come giudichi questa esperienza sul piano degli ascolti?

Per la Rete è stato un successone. Abbiamo fatto una media di circa 400.000 spettatori a settimana che per una televisione del digitale terrestre sono veramente tanti!

Ci sarà dunque un seguito?

Assolutamente si. Abbiamo già iniziato a girare i nuovi episodi che andranno in onda in primavera e in autunno 2012.

Come mai hai scelto di spostarti su un’altra rete per una nuova produzione? E’ stata Mediaset a proportelo?

Diciamo che ci siamo trovati.

Si percepiva, in effetti, che su Real Time”Vendo casa…  Disperatamente!” ti stava un po’ “stretta”…

Io sentivo che il pubblico voleva qualcosa di più del solo colore e delle carte da parati (che pure mi piacciono tantissimo!) e ambivo quindi a fare un programma che si occupasse di ristrutturazioni più invasive. Penso che più il cambiamento è radicale e più appaga chi vi assiste. Del resto la televisione è anche spettacolo…

Ad affiancarti nell’esperienza fu Paola Marella, con la quale formavi una coppia molto simpatica: come sono stati nel corso dell’esperienza su Real Time e come sono tutt’ora i tuoi rapporti con lei?

Io e Paola eravamo una coppia che funzionava molto bene in televisione e abbiamo sempre avuto ottimi rapporti anche al di fuori del set. Se c’è competizione, penso che sia tra le reti più che tra Paola e me.

Ti ho fatto questa domanda proprio perché qualche mese fa, durante un’intervista ad un noto blog televisivo, la stessa Paola aveva dichiarato che la trasmissione che lei conduce adesso con due altri architetti, giunta ormai alla sua quarta edizione, è stata copiata da La 5. Cosa ne pensi?

La verità è che in televisione nessuno inventa niente. In origine c’era “Extreme Makeover-Home Edition” e poi sono venuti tutti gli altri… Paola forse non lo sa, ma in Canada esiste da molti anni un reality sul mondo dell’immobiliare che si chiama “Property Brothers”: parla di due fratelli, uno è un agente immobiliare e uno è un interior designer… Ti ricorda nulla?

Personalmente noto poche analogie: in “Cambio casa, cambio vita”, infatti, la componente “Reality” sembra molto più presente che altrove… Sono tutte vere le ristrutturazioni di cui ti occupi nel corso delle puntate?

Proprio così. Sono opere di ristrutturazione che eseguo per conto di miei committenti. “Cambio casa, cambio vita” è il primo reality che segue un interior designer nella sua vita professionale di tutti i giorni: gli incontri con i clienti, come nasce un progetto, i sopralluoghi in cantiere, la ricerca e la selezione dei materiali più innovativi… Sono inoltre molto felice che agli spettatori piaccia quello che io chiamo il momento “educational”, e cioè quando vado a trovare i miei fornitori nei loro stabilimenti e mostriamo i processi produttivi di un divano o di un rubinetto.

Quale è l’aspetto che preferisci del tuo lavoro? Qual è la tua filosofia durante le ristrutturazioni?

Il mio ruolo è quindi quello di guidare chi si rivolge a me a prendere coscienza dei suoi reali desideri e di ideare quindi una casa che rifletta la personalità di chi la abita. Per questo mi definisco un po’ sarto e un po’ psicologo.

Il tuo profilo personale su Facebook è sempre “affollatissimo”: qual è il rapporto con i tuoi fans?

Quello che mi piace è avere con loro un rapporto quasi personale. Mi scrivono per farmi i complimenti o per chiedermi qualche consiglio e io cerco di rispondere a tutti. E’ grazie ai miei fans che ho la possibilità di essere in televisione e quindi ho il dovere di offrire loro cose sempre nuove e interessanti.

Sei in genere soddisfatto di tutte le tue ristrutturazioni?

Io sono soddisfatto quando è soddisfatto il cliente. Magari a volte vengono fatte delle scelte per accontentare il committente che non rispecchiano appieno il mio gusto, ma è giusto che la casa sia fatta per chi la abita e non a immagine e somiglianza di chi la progetta.

Hai dei nuovi progetti “in cantiere”?

Progetti ne ho sempre tanti, forse troppi… Vado avanti con il mio lavoro e in più , come ti dicevo, abbiamo messo in cantiere la seconda edizione del mio programma. Inoltre sto collaborando con delle aziende amiche per disegnare qualche oggetto che rispecchi il mio stile: è una nuova sfida che mi diverte tantissimo!

About Matteo

Nato e residente in provincia di Lecce, è il più giovane tra i Redattori de LaNostraTv.it. Frequenta il Liceo Linguistico e adora il calcio (ma solo quello in Tv), la lettura (in particolare la saga di 'Harry Potter' e la magica penna di J.K. Rowling), il mondo dell'Interior Design, la Filosofia, la musica e naturalmente la televisione . La passione per la scrittura e per il giornalismo ha sempre accompagnato il suo percorso scolastico e non. Per il futuro ha molti sogni e parecchie ambizioni, ma anche tanta confusione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *