Ludovico Fremont è Andrej Svabrin ne La figlia del capitano. Scheda dell’attore: addio a I Cesaroni 5

By on gennaio 9, 2012
Ludovico Fremont Andrej Svabrin

E’ ancora lei, ovvero l’incubo di Alessia Marcuzzi e del suo Grande Fratello, la protagonista della nuova serie di Rai 1, La figlia del capitano, la miniserie liberamente ispirata all’omonimo romanzo di Aleksander Sergeevic Puskin, pubblicato nel 1836 e ambientato nella Russia della Zarina Caterina II. Stiamo parlando di Vanessa Hessler, il nuovo volto delle produzioni Rai, già protagonista di alcune recenti miniserie di successo, tra cui La ragazza americana e Cenerentola, che in questa nuova produzione vestirà i panni dell’eroina Mascia. La figlia del capitano, miniserie in due puntate  prodotta da Rai Fiction in collaborazione con Immagine e Cinema, andrà in onda su Rai1 questa sera, lunedì 9 Gennaio, e domani, martedì 10, in prima serata. La regia è di Giacomo Campiotti; tutte le anticipazioni sulla trama e i personaggi li potrete trovare in questo post.

Nel cast compare, tra gli altri, anche Ludovico Fremont, che interpreterà il tenente Andrej Svabrin, corteggiatore di Mascia, uomo svelto di spada e senza scrupoli che farebbe di tutto per averla. Di seguito troverete una breve scheda dell’attore romano che, dopo aver interpretato Walter Masetti ne I Cesaroni, ruolo che l’ha reso popolarissimo, si appresta ad recitare una parte molto più impegnativa e meno scanzonata ne La figlia del capitano. Proprio all’esperienza de I Cesaroni, però, ha recentemente dichiarato di voler mettere la parola “fine“, dopo aver preso parte alle prime quattro edizioni della serie: “Ogni personaggio all’interno della serie ha una storia, e tutte le storie hanno un inizio e una fine. Può sembrare scontato ma è così.. Walter ha avuto la sua crescita e non aveva più niente da raccontare. I Cesaroni sono comunque una famiglia, quindi uscirà sì di scena, ma non dalla famiglia, anche se io non sarò più sul set“.

Scheda Ludovico Fremont fotoLudovico Fremont nasce a Roma il 26 settembre 1982 da padre francese e madre italiana. Inizia a coniugare fin da subito la sua passione e naturale predisposizione per la recitazione agli studi: dal 1992 al 1994, infatti, studia recitazione presso il Collegio Nazareno, per poi diplomarsi nel 2004 all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico. Nello stesso anno prende parte ad alcune puntate di Un medico in famiglia e comincia l’esperienza teatrale ne La Centaura, diretto da Luca Ronconi. L’esordio in Tv, però, risale già al 1999, quando Fremont partecipa, insieme a Enrico Mutti e Vittoria Belvedere, alla seconda serie di Lui e lei. Prosegue la sua attività artistica in Distretto di Polizia (serie 1 e 3), in Carabinieri 1, Padri & figli, Un posto tranquillo 2, La guerra sulle montagne e La storia di Suor Bakhita. Nel 2006 il ruolo di Walter, miglior amico di Marco (Matteo Branciamore), gli regala la popolarità desiderata. Nel 2007, intanto, debutta anche sul grande schermo con il lungometraggio Scrivilo sui muri, film di Giancarlo Scarchilli in cui è protagonista insieme all’attrice Cristiana Capotondi. Sempre nel 2007 vince, in coppia con Silvia Fontana, la seconda edizione di Notti sul ghiaccio, la gara di danza condotta da Milly Carlucci su Rai Uno. Nel 2009 sarà invece uno dei protagonisti nel cinepanettone Natale a Rio (regia di Neri Parenti) con Christian De Sica e Massimo Ghini. Nell’estate dello stesso anno lavora in Sud Africa con la BBC nel film televisivo The Sinking of the Laconia diretto da Uwe Janson, a fianco di Brian Cox, Franka Potente e Ken Duken.

About Matteo

Nato e residente in provincia di Lecce, è il più giovane tra i Redattori de LaNostraTv.it. Frequenta il Liceo Linguistico e adora il calcio (ma solo quello in Tv), la lettura (in particolare la saga di 'Harry Potter' e la magica penna di J.K. Rowling), il mondo dell'Interior Design, la Filosofia, la musica e naturalmente la televisione . La passione per la scrittura e per il giornalismo ha sempre accompagnato il suo percorso scolastico e non. Per il futuro ha molti sogni e parecchie ambizioni, ma anche tanta confusione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *