Mettiamoci all’opera, stasera 4 gennaio in onda l’ultima puntata

By on gennaio 4, 2012
Un momento di Mettiamoci all'opera con Pupo

text-align: center”>Un momento di Mettiamoci all'opera con Pupo

Mettiamoci all’opera presenterà stasera 4 gennaio su Rai Uno alle 21,10 i suoi talenti canori dopo la puntata della scorsa settimana condotta da Pupo (dopo la condizione di Fabrizio Frizzi) di nuovo alla guida di un programma Rai, che si cimenta come talent scount degli artisti del bel canto. Dall’ Auditorium Rai di Napoli, il cantante affiancato dalla bellissima Nina Senicar, presenterà dunque la seconda parte di questa sfida tra gli otto i cantanti provenienti da tutt’Italia, giovani voci del bel canto, che si dovranno cimentare in prove musicali a 360 gradi, con un’attenzione speciale nei confronti della lirica, ma anche nei confronti di ulteriori generi musicali, al fine di portare alla luce nuovi talenti nel campo della musica lirica (doppia prova di lirica, musica leggera e colonne sonore). Il vincitore tra questi talenti italiani infatti riceverà in premio un premio prestigioso: un contratto di un anno messo a disposizione dalla Fondazione Pavarotti. I cantanti in gara avranno dunque la possibilità di dare il meglio di sé cimentandosi nel canto e oltretutto per ascoltare le le loro voci oltre a poterle sentire e guardare durante il programma televisivo, sarà possibile ascoltarle anche sintonizzandosi su Radio1.

 

La giuria composta dal soprano Chiara Taigi, il wedding planner italiano e maestro di stile Enzo Miccio e l’attore melomane Enzo Decaro dovrà decidere sul cantante più talentuoso ma sarà il pubblico presente al talent show a decretare comunque il vincitore, esprimendo il proprio voto nei riguardi dell’artista più dotato. Dunque, una gara di grande importanza quella di stasera che tra scenografie piuttosto accattivanti e balletti ad hoc per far risaltare la musica in senso totale, si deciderà il destino del cantante più meritevole in un programma che, nonostante non sia stato accolto molto positivamente dalla critica, intende esaltare e osannare la musica lirica, unica nel suo genere per intensità e spettacolo.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

One Comment

  1. teresa

    gennaio 5, 2012 at 11:40

    Ho seguito con interesse la trasmissione ma devo fare un commento negativo sull’uso
    della musica leggera e per film, adattata alla musica lirica.In questo modo vengono mortificati entrambi i generi musicali e non viene affatto valorizzata la voce e la reale capacità dei cantanti.Spero che una prossima edizione, che seguirò in quanto appassionata,tenga conto anche delle richieste del pubblico che vi segue quando si fanno trasmissioni intelligenti.Buona la conduzione di Pupo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *