Perchè Sanremo è Sanremo!

By on gennaio 31, 2012
festival-sanremo-2012

Gianni Morandi SanremoNews su presentatori, ospiti, smentite, pettegolezzi e altro ancora solo per voi in piccole e simpatiche pillole sul Festival più importante dell’anno: Sanremo! Vi siete persi qualcosa? Volete rinfrescarvi la mente? Siete un/una SanremoVictim? Nessun problema!

Terminato il Festival 2011 si diceva che Morandi non avrebbe bissato il successo e si parlò di Paolo Bonolis che sarebbe stato prenotato da Lucio Presta (famoso agente delle star come Bonolis, appunto) ma poi le voci non trovano conferma, anche se il manager Presta resterà il “burattinaio” del Festival. Meglio non farselo nemico, insomma!

Arriva il nuovo direttore di Rai 1 Lorenza Lei e gli equilibri cominciano a cambiare; Presta perde potere, sua moglie Paola Perego viene inizialmente esiliata e si parla di una conduzione in coppia tra Morandi e Antonella Clerici che sembrerebbe l’ipotesi migliore visto i risultati eccellenti in termini di ascolto di entrambi. Furbata non andata in porto!

Durante un’intervista Paolo Bonolis, ormai fuori dai giochi del Festival ha delle belle parole per il suo collega Fabrizio Frizzi a cui augura di condurre Il prossimo Sanremo ma non solo lo candida affermando che merita quel posto per l’eleganza che regala in ogni sua presenza tv. Ovviamnete caro Paolo, che te lo dico affare, con tutta l’eleganza di Mr.Frizzi, chi se lo guarderebbe questo ipotetico Festival?

A settembre ancora tutto tace, il comune di Sanremo non ha raggiunto l’accordo per la convenzione Rai della kermesse e si fanno troppi nomi senza nessuna cognizione di causa.

Morandi dichiara in un’intervista: “Non so che idee abbia la Rai: certo, se me l’avessero chiesto subito dopo il precedente avrei risposto sì senza pensarci, è stato un bel Festival, belle canzoni, bella vittoria di Vecchioni, e la squadra ha funzionato.Cerco canzoni nuove. Voglio fare un nuovo spettacolo, ho voglia di tournée”. Si legge dell’amarezza nell’aria ligure!

Il budjet di sanremo subisce un taglio dei costi del 30% ed ancora ad ottobre non si sa nulla del conduttore. Federica Pellegrini ed Ambra rifiutano di fare le “soubrette”, Frizzi e Conti non vengono presi in considerazione e Morandi si dice che voglia fare solo il direttore artistico. Voci o no, la macchina del Festival è in ritardo!

Morandi sembra essere l’unico papabile conduttore ma il dubbio è d’obbligo: “L’importante è capire che squadra avrai a disposizione, che tipo di canzoni potranno concorrere, da chi sarai affiancato. Condurre il Festival di Sanremo è come correre una maratona: la cosa importante è l’allenamento, nella vita come nello spettacolo. Il lavoro di squadra è determinante.” Cosa succede la Rai rema contro se stessa? difficile trovare un perchè!

A metà ottobre la conferma: Morandi conduttore! Si pensa a cinque donne diverse per ogni serata; una sportiva, un’attrice, una show-gilr, una comica e una regina. Gianni vorrebbe con lui sul palco Checco Zalone, che coppia sarebbe mai questa? Cestinata!

Incominciano le prime indiscrezioni e toto-cantanti. I primi nomi sono: Noemi, Francesco Renga, Neck, Nina Zilli e Samuele Bersani e i cantanti di Amici che, a quanto pare, tirano tantissimo all’audience del Festival! ah, Il potere di Maria D.F!

Le date del Festival sono dal 14 al 18 febbraio e diventa praticamente ufficiale la presenta di Tamara Ecclestone ( figlia del patron della Formula1) come “valletta”. Gianni Morandi e Gianmarco Mazzi sono andati di persona a Londra per convincerla e sembrano esserci riusciti. Ma chi diavola è questa Tamara? Soprattutto che cosa avrebbe da raccontare al Festival? Parla italiano?

Svelato il regolamento del Festival durante la conferenza stampa: Ci saranno 14 artisti, che porteranno due canzoni: una inedita e una famosa nel mondo. 8 i giovani in gara, per definire e votare i quali entrano in gioco il web e i social network. Ma per il cast ufficiale bisognerà aspettare il 10 gennaio a Viale Mazzini a Roma. Polemica di Enzo Iacchetti sulla scelta dei giovani che ovviamente non ha tenuto in considerazione il popolo web ma la major discografiche. Uh, che novità!

Gianmarco Mazzi annuncia il co-conduttore: Rocco Papaleo! Morandi ne parla così: “Sono da sempre un suo ammiratore e quando gliel’ho proposto Rocco è rimasto immobile e in silenzio. Poi mi ha detto: Va bene Gianni, ma non spargere subito la voce, lascia che glielo dica prima a mia madre, altrimenti le prende un colpo” La notizia lascia tutti impietriti, non per le qualità dell’attore ma per la pertinenza. Staremo a vedere!

Svelata la seconda “valletta”: Ivana Mrazova, modella croata. Insistenti le voci sulla presenza dei comici I Soliti Idioti e di Alessandro Siani ( tutti e due star del botteghino). Siamo sulla scia dello scorso anno con la scelta di comici giovani per accativare un target basso. Astuto Gianni!

Il Principe Emanuele Filiberto di Savoia manda in rete una foto con Morgan dichiarando di essere pronti per Sanremo. La notizia fa il giro del web e dei giornali ma viene smentita da Morgan che dice che non parteciperà nè col principe nè da solo. Peccato, dopo lo scandalo droga che ti aveva squalificato forse era il momento di tirare fuori le unghie e far vedere la tua potenza!

Il 15 gennaio all’Arena di massimo Giletti viene ufficializzato il cast in gara: Nina Zilli, Samuele Bersani, Dolcenera, Pierdavide Carone e Lucio Dalla, Irene Fornaciari, Emma, Matia Bazar, Noemi, Francesco Renga, Arisa, Chiara Civello, Gigi D’alessio e Loredana Bertè, Eugenio Finardi e i Marlene Kuntz. Variegato per età e per genere ma Chiara Civello è una big?

Tamara Ecclestone esclusa dal Festival . Il giornalista Roberto Alessi: “Voleva cinque persone di assistenza tra trucco, parrucco, segreteria e autore personale. E 150.000 euro di cachet. Arrivava all’ultimo, rompeva le scatole ed era svogliatissima. Doveva arrivare il 30 gennaio, invece ha detto a Mazzi che al massimo sarebbe arrivata il 12 febbraio, due giorni prima di Sanremo. Mazzi a quel punto le ha detto arrivederci”. Giustizia è stata fatta! Ma ora chi prendono? Si vocifera Melissa Satta!

Sanremo 2012, Adriano Celentano c’è! Così cita lo slogan che va in onda su Rai 1.  Nulla è dato sapere su cosa parlerà e per quante serate sarà presente nella kermesse. Il mistero è un’arma da giocare per questo Festival ma non esageriamo!

Iniza una polemica interminabile tra Celentano e la Rai. Il molleggiato l’accusa di volerlo cacciare e non accettare le sue richieste. La Rai smentisce prima, poi dice di non poter accettare le condizioni di contratto proposte da Claudia Mori. Le polemiche vengono ammesse dal direttore artistico che spera che tuto si risolva.

Celentano firma per Sanremo 2012 con un compenso massimo di 750mila euro; 300mila euro a puntata. E’ subito polemica, il web s’infuriama arriva una notizia: sarà donato al 100% in beneficenza (parte a d emergency e parte ai poveri di tutta Italia) e il cantante verrà a Sanremo a spese proprie. Morandi dice di essere molto emozionato e spera sarà il festival di Celentano, ritendelo un grande collega  e uomo.

Annunciati gli ospiti tutti italiani: Sabrina Ferilli, Geppi Cucciari, Luca&Paolo, Belen rodriguez, Elisabetta Canalis, Cesare Prandelli e Fabio Capello ad eccezione dei Cranberries, Josè Feliciano, Brian May, Shaggy, Professor Green, Noa, Patti Smith, Skye dei Morcheeba e Macy Gray.

A presto con le nuove pillole ed evoluzioni su i protagonisti di Sanremo 2o12!

About Fabrizio

Nato a Milano nel 1986, fin da giovane ha palesato il suo grande amore per lo Spettacolo. Ha frequentato un'Accademia di Musical e dopo il Diploma, ha intrapreso la carriera di attore in Teatro e in Tv, per poi dedicarsi al Musical come Performer. Attualmente è regista di Sketch-Parody sul web. Si definisce serio, brillante e determinato; accetta ogni sfida come fosse l'ultima. Scrivere è la sua nuova sfida!

2 Comments

  1. simone

    febbraio 1, 2012 at 13:37

    Scorrendo la lista dei partecipanti ala festival di Sanremo di quest’hanno mi sembra di notare che la maggior parte come al solito abbia le spalle coperte da una grande casa discografica o sbaglio?

  2. mcquail

    febbraio 1, 2012 at 16:01

    @ Simone, hai ragione, siamo ancora al terzo mondo culturale, tutto in mano alle major e la musica italiana, anzi la “canzone italiana” riproduce sempre i soliti vecchi modelli.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *