Rai: perde soldi anche con Fiorello?

By on gennaio 11, 2012
Rai-ancora-debiti

text-align: justify”>Rai buco di 4 milioni per FiorelloCome ci è già capitato di farvi notare, la Rai, anche quando la concorrenza è impegnata a suicidarsi con scelte poco ragionevoli, proprio non riesce a stare lontana dai disastri. Ma finché scelte azzardate vanno a colpire palinsesti o programmi tv, poco importa; o meglio si tratta sempre di qualcosa di rimediabile. Ma se le disattenzioni colpissero la sfera economica? Le indiscrezioni, di cui ora vi parleremo, sono state partorite da Liberoquotidiano.it. Pare che la Rai, ancora una volta, abbia in qualche modo sottovalutato lo show da record di Fiorello (in foto, ndr) Ilpiùgrandespettacolodopoilweekend. Vi starete chiedendo come. In pratica sono riusciti a ricavare dalle pubblicità circa 8 milioni di euro contro i 12 milioni investiti nello show. Un buco, quindi, di 4 milioni di euro.

Fiorello a questo giro ha toccato le vette del 50% di share. Insomma uno spettacolo con il botto dal quale si sarebbe dovuto ricavare qualcosa di diverso dai 4 milioni persi. La grande imputata, ancora una volta, la Sipra. La concessionaria pubblicitaria della televisione pubblica avrebbe, quindi, sottostimato il prodotto proposto da Fiorello: in sintesi avrebbe venduto gli spazi pubblicitari ad un costo eccessivamente basso rispetto al valore che in seguito hanno dimistrato di avere. Ma la Rai non è nuova a questi scherzetti. Già con Vieni via con me, il programma condotto da Fabio Fazio e Roberto Saviano, i ricavi sono stati inferiori alle uscite. Eppure il talk d’approfondimento sulla terza rete Rai ha raggiunto il 30% di share contro una concorrenza allora spietata come quella del Grande Fratello.

Certo nessuno si sarebbe aspettato dalla nuova coppia della televisione un risultato del genere. Ma per Fiorello la situazione era ben diversa. Soprattutto in relazione agli ascolti deludenti dell’esordio del competitor, il Gf. Sta di fatto che le indiscrezioni sul web hanno iniziato a circolare. Non resta che aspettare un cenno dalla Rai che per adesso non ha nè smentito nè chiarito in alcun modo la situazione. Certo, se tutto ciò fosse vero, la Rai ne avrebbe combinata un’altra delle sue. E la soluzione contro i debiti finanziari non sarà certo quella, come è stato appena fatto, di alzare ulteriormente il canone agli italiani.

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.

One Comment

  1. Pingback: Tv, Gianni Boncompagni elogia il low cost, Maurizio Crozza e L’Eredità | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *