Sanremo 2012, il conduttore Gianni Morandi al bis: ma chi glielo fa fare?

By on gennaio 22, 2012
gianni-morandi-a-sanremo

text-align: center”>Gianni Morandi a Sanremo 2012

Non succedeva da parecchi anni che il conduttore di un Festival di Sanremo venisse riconfermato per l’anno successivo: l’ultima volta è toccato a Fabio Fazio, presentatore della kermesse canora nel 1999 e nel 2000. Stessa sorte ora ha colpito Gianni Morandi, il quale quest’anno cercherà di bissare il successo – insperato – della scorsa edizione. Basti pensare che dodici mesi fa Sanremo ha ottenuto una media di 11.450.600 telespettatori medi con uno share medio del 47,78% di share, nonostante ben pochi avrebbero immaginato alla vigilia questi ascolti bulgari.

Ci si chiede dunque perchè Gianni Morandi abbia accettato di raddoppiare: la risposta è che probabilmente la Rai non aveva alternative in quel ruolo. Paolo Bonolis, inizialmente favorito per la successione, è ancora legato a Mediaset che difficilmente concede esclusive ai propri artisti; Antonella Clerici, reduce da un’ottimo Festival nel 2010 aveva l’impegno di Ti lascio una canzone e nel daytime con La prova del cuoco. Di Carlo Conti si parla ogni anno come possibile presentatore in Riviera, ma ogni anno non se ne fa mai nulla. Ma può stare tranquillo: Raimondo Vianello l’ha condotto per la prima volta a 75 anni.

Morandi, è inutile dirlo, è universalmente noto come cantante ma la sua carriera è ben lontana inizialmente da Sanremo, dove mette piede la prima volta a 28 anni nel 1972 con Vado a lavorare. La canzone non lascia il segno e per un attimo avrà pensato di andare a lavorare per davvero, ma il successo lo bacia nel 1987 quando si presenta con Umberto Tozzi ed Enrico Ruggeri nella celeberrima Si può dare di più. Il primo posto era prenotato da mesi, ma i tre non ne approfittano per realizzare un tour insieme. Torna poi nel 1995 (In amore, con Barbara Cola) e nel 2000 (Innamorato).

gianni-morandi-a-sanremo

Si prospetta dunque un compito non dei più facili per l’eterno ragazzo della canzone italiana: dalle accuse di Enzo Iacchetti secondo il quale nella competizione di Sanremo Social non avrebbe tenuto conto del volere del pubblico al forfait della coconduttrice Tamara Ecclestone – figlia del patron della Formula Uno, Bernie – anche se da quest’ultimo punto di vista la Rai può dire di aver risparmiato 150.000 euro. Se è vero che “uno su mille ce la fa”, per voi Gianni Morandi riuscirà a fare centro per la seconda volta consecutiva?

 

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

2 Comments

  1. francesca

    gennaio 22, 2012 at 17:10

    non so se bisserà lo scorso successo…ma ,personalmente,ho trovato l’anno scorso un Sanremo autentico…ricco di trovate per nulla scontate,un Sanremo delicato,con emozioni che si respiravano ad ogni canzone.Paolo e Luca ineguagliabili…oscillavano tra audace satira e battute nazional-popolari…cimentandosi anche in pezzi di assoluto spessore.Belen e Canalis..così dissimili,si compensavano…la prima emozionata e istrionica,la seconda autoironica,buffa e di una spontaneità unica e calzando abiti meravigliosi.Le canzoni scelte con cura….Morandi è stato un grande e Benigni mi ha emozionata…quindi onore a tutti.

  2. Luca

    gennaio 22, 2012 at 19:12

    C’è un errore…l’ultimo ad essere riconfermato per due anni di seguito non è Fazio ma Baudo che ha condotto il festival nel 2002 e nel 2003 e nel 2007 e nel 2008!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *