Sanremo, la Rai pagherà al Comune 7 milioni in tre anni per la convenzione

By on gennaio 12, 2012
Lorenza-Lei-e1304452440995

text-align: center;”>Lorenza Lei, dg Rai

Anche se quest’anno Gianni Morandi e la sua squadra di sconosciuti dovessero fallire, il Festival di Sanremo continuerà a vivere, almeno fino al 2014: la Rai ha infatti finalmente stipulato, dopo otto estenuanti mesi di trattativa, la convenzione con il Comune di Sanremo, versando nelle sue casse la bellezza di sette milioni di euro in tre anni. Il direttore generale della tv di Stato, Lorenza Lei, si è impegnata personalmente nell’impresa in accordo con le parti rappresentate dall’avvocato Giorgio Assumma per il Comune di Sanremo e l’avvocato Massimo Pacella per la Rai.

L’accordo prevede non solo la realizzazione delle cinque serate – troppe secondo i più, perfino Pippo Baudo intraprese una lotta per una riduzione della kermesse ma come potete capire è il Comune a dettare le regole – ma anche uno show in prima serata su Raiuno e la classica puntata postfestivaliera di Domenica In con la riproposizione dei cantanti in gara sottoposti al giudizio dei critici musicali scelti tra la stampa specializzata. Per quanto riguarda lo show in prima serata, si tratta di una modalità che è diventata recentemente una consuetudine da parte della Rai. Ecco cosa è andato in onda il venerdì successivo al Festival:

2005: Sanremo contro Sanremo

2006: Sanremo contro Sanremo

2007: Sanremo dalla A alla Z

2008: Sanremo dalla A alla Z: Emozioni

Nel 2009 è toccato a Ciak si canta Sanremo, mentre l’anno successivo a I Raccomandati Sanremo. L’anno scorso, invece, a causa di un litigio tra Lucio Presta e l’ex dg della Rai Mauro Masi, saltò l’appuntamento postfestivaliero che avrebbe previsto alla conduzione la moglie dell’agente dei vip, Paola Perego, al fianco di Francesco Facchinetti. Quest’anno il programma ci sarà sicuramente, oltre ad uno speciale Linea Verde dedicato al Corso Fiorito!

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *