Servizio Pubblico: Santoro bersagliato per l’invito alla Santanché

By on
Daniela Santanché

text-align: justify”>Daniela SantanchéNon sappiamo se qualcuno ha già fatto questo tipo di sondaggio. Ma se così fosse, Daniela Santanché (nella foto) risulterebbe tra i politici italiani più antipatici in assoluto tra i telespettatori. C’è chi, appena la vede, cambia canale. Chi, dopo avere saputo gli ospiti di una trasmissione, decide a priori di guardare altro. Ma Daniela Santanché resta sempre uno dei leader del Pdl e, come tale, proprio non può fare a meno del mezzo televisivo. Poco importa che per molti sia insopportabile; ci saranno certamente anche quelli che ne apprezzano l’indole. Da Ballarò a Porta a Porta, da L’Infedele a Matrix, la Santanché si accomoda ovunque venga invitata. Nessuna paura neanche di Michele Santoro e del giornalista più odiato dai politici italiani: Marco Travaglio. L’altro ieri, a Servizio Pubblico, l’ex sottosegretario l’ha sottolineato – col ghigno – più di una volta.

Sul Fatto Quotidiano Andrea Scanzi si chiede se la Santanché “fa ascolti? Fa dibattito? O fa solo disgusto?” Poi, riferendosi sempre all’esponente del Pdl, spiega: “Rivederla in tv […] ha dato nuovamente prova di come l’intoccabilità (e la santificazione) di cui gode Mario Monti sia figlia di anni e anni in cui nel piccolo schermo c’era (c’era?) questa gente arrogante, volgare e improponibile. E – aggiunge Scanzi – l’abitudine al Disastro è divenuta tale per cui, oggi, qualsiasi cosa appena appena garbata – anche se terribile – ci (gli, vi) sembra non solo accettabile. Ma quasi bella. E, peggio, “giusta””.

Sulla pagina Facebook di Servizio Pubblico, da quando si è saputo della presenza in studio della bella Daniela, i commenti di persone infuriate non si contano più. L’argomento è lo stesso che va avanti da mesi e lo sintetizziamo brevemente:Non abbiamo versato 10 euro a Servizio Pubblico per vedere le facce impresentabili che già dilagano su tutti i canali televisivi. Ci aspettavamo finalmente di vedere e ascoltare gente seria”.

Sempre sul social network Santoro prova a ‘giustificarsi’: “Abbiamo ricevuto delle critiche rispetto ad alcuni ospiti che abbiamo avuto in trasmissione. I vostri commenti e idee sono fondamentali, e dall’inizio di Servizio Pubblico ci hanno aiutato molto a strutturare la nostra linea editoriale. Ai fini del dibattito politico, però – si legge ancora nel messaggiodobbiamo ospitare tutti i punti di vista e i personaggi che fanno parte della cronaca e dell’attualità, proprio perché il confronto sia veramente tale“. Giustificazione vana, perché sembra non avere convinto buona parte dei telespettatori.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.
Articolo aggiornato il

3 Comments

  1. r0sellad

    gennaio 14, 2012 at 20:51

    non guardo ferrara ecc e la santanchemi fa vomitare insieme a quegli esseri immondi amici suoi disposti a vendersi per qualsiasi cosa hanno distrutto il nostro paese limanteniamo alla grande rubano a man bassa e ci ridono in faccia basta spegnamo la tv anche se abbiamo contribuito per farla nascere

  2. gianni

    gennaio 19, 2012 at 23:25

    personaggi come santadechè, lupo de lupis, duxM, belpietro, salustri,etc, etc, etc già hanno vari palcoscenici su cui esibirsi non hanno bisogno di essere riproposti anche su queste televisioni private che dal loro padrone sono state sempre bistrattate a vantaggio di mediaset vogliamo essere liberi di farci le nostre opinioni ascoltando gente seria, non questi buffoni che dopo averci rovinato ancora non vogliono prendersi le loro responsabilità. pensavamo di essercene liberati per sempre, ed eccoli rispuntare anche su servizio pubblico per favore basta non ne possiamo più peace & love

  3. RENATA

    gennaio 20, 2012 at 10:43

    Caro Michele Santoro, per favore non inviti personaggi del vecchio regime. Quando compare una Santanché o una idiota che dice di essere contenta se la Francia ha perso una A perché un Sarkosy sorridendo di Berlusconi avrebbe insultato l’Italia senza capire che siamo legati in un girotondo dove, se cade uno cadono tutti, ebbene, caro Santoro, appena apriamo la tua trasmissione e vediamo le facce che sembrano maschere di certa gente che vogliamo piuttosto dimenticare, mio marito chiude la televisione. Rinunciamo a certe presenze, ti prego. I tuoi servizi sono così eloquenti che facciamo a meno di personaggi indecenti.
    Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave senza nocchiero in gran tempesta. Aspettiamo il parere dei giudici, please prima di linciare una persona! Renata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *