Sui partecipanti al Festival di Sanremo 2012

By on gennaio 19, 2012
Festival di Sanremo 2012 RaiUno

Si conoscono solo da qualche giorno i nomi dei 14 cantanti in gara a Sanremo 2012 ed è già un pullulare di polemiche e interrogativi. Cosa faranno la Bertè e D’Alessio insieme sul palco?  Dov’è finito il previsto duetto tra Marco Carta e Annalisa Scarrone?  Chi diamine è Chiara Civello?  Dal duro sfogo su Facebook di Iacchetti che manda a fanculo Morandi, alla possibile squalifica di Bertè- D’Alessio che forse hanno già rilasciato la loro canzone respiro on line, Sanremo dimostra di essere ancora un evento mediatico di peso. E il cast finale preannuncia una gara all’insegna dei giovani e dei cantautori, delle accoppiate improbabili e dei prodotti di nicchia, con una tendenza verso il nuovo che non lascia spazio alle solite facce da Festival che campano ormai solo grazie alla manifestazione. Un cast interessante quindi, che potrebbe per una volta, focalizzare l’attenzione sui cantanti in gara e sulle canzoni che porteranno. Voi chi state aspettando e chi date per favorito? Di seguito, giusto per gioco e senza intenzioni polemiche, ecco una mia personale classifica degli artisti su cui punterei, dal meno interessante fino a quello che vorrei fosse il vincitore (ovviamente poi bisognerà ascoltare le canzoni).

14. Chiara Civello – “Al posto del mondo”.  Non la conosco quindi non so cosa aspettarmi ma ho sentito qualcosa su YouTube di molto interessante. Il pezzo deve essere davvero bello per contrastare la sua poca popolarità;

13.  Bazar – “Sei tu”.  non è il mio genere ma a Sanremo ci sta come il cacio sui maccheroni. Ed è l’unico nome che mia nonna conosce (oltre Loredana ovviamente);

12. Eugenio Finardi – “E tu lo chiami Dio”.  Uno dei pochi ad aver resistito allo svecchiamento di quest’anno… Se c’è, significa che il pezzo sarà bello;

11. Irene Fornaciari – “Il mio grande mistero”.  Molto brava e molto espressiva, aumenterà di certo la qualità artistica della gara anche se non la vedo come vincitrice;

10. Nina Zilli – “Per sempre”. Per lei vale il discorso della canzone. se è bella andrà, avanti altrimenti nessuno si accorgerà della sua presenza;

9. Arisa -”La notte”. La preferisco come personaggio che come cantante ma se arriva al Festival con un pezzo diverso dal solito sono pronto a cambiare idea. Magari qualcosa di passionale;

8.Marlene Kuntz – “Canzone per un figlio”.  C’è n’è per tutti a questo festival. Spero in una botta di energia che ravvivi la serata;

7. Emma Marrone – “Non è l’inferno”. C’è il rischio che Morandi l’abbia presa solo perché vende e non perchè la canzone meriti davvero. Ma se poi il pezzo è bello allora vincerà;

6. Pier Davide Carone con Lucio Dalla direttore orchestra– “Ninì”.  Classica operazione sanremese quella di affiancare un giovane troppo giovane a un big troppo big. ma Pierdavide scrive bene ed è il futuro di Sanremo. Poteva andarci anche solo;

5. Francesco Renga – “La tua bellezza”. Possibile vincitore… Basta che non canti ancora di mamme e bambini;

4. Noemi – “Sono solo parole”. Bravissima. Spero però che non diventi un animale sanremese e basta;

3. Gigi D’Alessio e Loredana Berté – “Respirare”. Sanremo in quanto spettacolo nazionalpopolare ha bisogno di questi pastrocchi. non fosse altro per vedere come si presenta la Bertè, unica vera diva della kermesse;

2. Dolcenera – “Ci vediamo a casa”. Quando portò al festival il brano com’è straordinaria la vita mi conquistò, anche se poi fu sottovalutata. Speriamo succeda la stessa cosa;

1. Samuele Bersani – “Un pallone”. L’attesa più grande. Mi aspetto molto da Samuele di cui adoro giudizi universali e replay. Spero che non faccia l’errore di portare un pezzo troppo di nicchia perché infondo, da Sanremo, ci aspettiamo canzoni sanremesi.

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

2 Comments

  1. Orio

    gennaio 20, 2012 at 03:30

    “Chi diavolo è Chiara Civello?”
    Parli così di una cantautrice che sta preparando il suo quarto CD, che ha collaborato con Burt Bacharach, che ha partecipato a un disco di James Taylor… con tutto il rispetto, sono io che mi chiedo “chi cavolo è Giordano Bassetti?”.

  2. Luca nome comune

    gennaio 20, 2012 at 19:51

    Se una viene presa a Sanremo è per la raccomandazione, magari politica, non certo per la bravura, detto questo se ci deve andare ce la infilano pure se la canzone l’ha già cantata il Papa. Quindi sono certo che la vedremo li, giusto?
    Ecco un altro link in cui si sente il pezzo

    http://www.vanityfair.it/tv/canale-show/alpostodelmondo/player

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *