Adriano Celentano, arriva il diritto di replica: intervista esclusiva a “Servizio pubblico”

By on febbraio 22, 2012
Adriano Celentano

Celentano, Celentano e ancora Celentano! A qualche giorno dalla chiusura del Festival di Sanremo, si torna a parlare del suo protagonista indiscusso, colui che ha sollevato polemiche in ogni dove. Adriano Celentano, di ritorno dal Teatro Ariston, avrà finalmente modo di replicare a tutto attraverso un’intervista esclusiva rilasciata ai microfoni di Michele Santoro e del suo “Servizio pubblico”. Poche ore fa, da quanto apprende l’Adnkronos, sarebbe stata registrata l’intervista proprio tra le mura della sua casa di Galbiate. Celentano e la sua performance torneranno quindi a far parlare di sé dal momento che la puntata di domani 23 Febbraio, dal titolo “Celentano c’è?” sarà interamente dedicata alle polemiche che lo hanno accompagnato per più di una settimana… anche se forse sarebbe meglio parlare di mesi, dal momento che avrebbero avuto inizio in riferimento al suo profumato cachet, donato poi in beneficienza. Il fermento attorno all’intervista è visibile anche sulle pagine di Facebook. Proprio attraverso il social network Celentano non smette i suoi abiti da gran provocatore dichiarando:“Domani da Santoro…sorpresina!”. Un’affermazione che fa tremare Sandro Parenzo, direttore di Telelombardia: “Non manderò mai in onda l’intervista senza prima averla vista – afferma – e se dicesse che la Rai non deve prendere il canone? Per molto meno la Rai ha rischiato una multa da 5 milioni. Oscurerò Celentano se non mi daranno prima il testo del suo intervento”. E così hanno minacciato altre reti locali. Preoccupazione giustificata dato gli ‘scherzetti’ che il buon Molleggiato ha lanciato alla Rai, colpevole di poco controllo sull’esibizione. Ma Michele Santoro prova a rassicurare.

Adriano Celentano

“E’ evidente che Sandro Parenzo sta esprimendo la sua critica per una sentenza che se confermata in appello limiterebbe molto la libertà d’espressione, ma domani andrà tutto in onda”. L’intervista sarà trasmessa su tutti i canali che aderiscono al network multipiattaforma di “Servizio Pubblico”: le tv areali sparse su tutto il territorio nazionale, il canale Cielo sul digitale terrestre, SkyTg24 sul satellite, il sito del programma www.serviziopubblico.it e tanti altri siti internet.

Chissà se Celentano farà anche riferimento alla sua quasi-mancata esibizione. Ebbene sì, la sua seconda entrata in scena durante la serata finale ha infatti rischiato grosso. Secondo alcune indiscrezioni esclusive raccolte dall’AGI – Agenzia Giornalistica Italia – mentre Gianni Morandi portava avanti la trasmissione prendendo tempo, Celentano ha tentennato. A risolvere la situazione sembra sia stato il direttore artistico Gianmarco Mazzi che, a seguito di un breve colloquio, lo ha spinto a prendere la strada che portava sul palco. Ma le titubanze continuavano e Adriano continuava a chiedere di sua moglie Claudia Mori, che dietro di lui lo stava intanto accompagnando fedelmente.

Tutti pronti all’ascolto, dunque, e tutti pronti a sentire come vorrà difendersi dalla critiche spinte nei suoi confronti da artisti, pubblico e Vaticano, il “nemico di turno”. Ma ciò che è certo è che tali critiche, Celentano, se le aspettava eccome. Chi durante il suo primo intervento al Festival, sentendolo parlare e affrontare l’argomento religioso, non ha pensato: “Ecco, si sta mettendo nei guai, chissà come ne esce”? Ma forse è proprio questo il tipo di sfide e interventi che lo divertono. Lui, si sa, non è tipo da tornare sui propri passi, e nessuno si aspetti quindi eventuali scuse dunque… anzi, forse sperare anche solo in una semplice difesa sarebbe troppo!

About Vanessa Colella

Nata a Roma nel 1989, ha conseguito la laurea triennale in Scienze Statistiche presso la “Sapienza”, e sta proseguendo i suoi studi con la laurea specialistica in “Statistica, assicurazioni e finanza”. Si è inoltre diplomata presso l’accademia di Roma “La maschera in soffitta”, prendendo successivamente parte ad alcuni spettacoli teatrali. Ama leggere i gialli e soprattutto d’estate…altrimenti lo studio passa totalmente in secondo piano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *