Alessandra Amoroso ed Emma Marrone insieme a Sanremo, fantastiche in Non è l’inferno

By on febbraio 17, 2012
Festival di Sanremo 2012 foto Non è l'inferno

text-align: center”>Festival di Sanremo 2012 foto Non è l'infernoSEGUI CON NOI LA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO

Luca Dondoni ha appena twittato: “Eppure vederle insieme mi piace tanto. A queste due ragazze voglio bene e quindi Emma rules e Sandra pure“. Rita Dalla Chiesa ha invece scritto: “Emma e la Amoroso, insieme, danno lo spessore giusto al testo della canzone. Non sono male per niente!“. Noi ci aggiungiamo: finalmente. Finalmente Emma Marrone ed Alessandra Amoroso hanno cantato insieme sul palco dell’Ariston. Per chi ancora non lo sapesse, il duetto tra le due amiche è stato anche registrato, ed andrà a completare la Sanremo Edition di Sarò libera, secondo album di inediti di Emma, pubblicato lo scorso ottobre, e riedito da Universal con l’aggiunta di Non è l’inferno, sia in versione “semplice” sia in versione duetto con la Amoroso, e Nel blu dipinto di blu, cover della celebre canzone di Domenico Modugno e colonna sonora del film campione di incassi Benvenuti al Nord. Le due artiste salentine, da sempre grandi amiche, si sono appena esibite, per la seconda volta insieme dopo quella a Italia’s Got Talent l’anno scorso, dando vita ad una emozionate esibizione: il duetto, in realtà, era già disponibile da diversi giorni su iTunes e su Youtube, ma live l’impatto emotivo è sicuramente diverso. Per la Amoroso questa è la seconda volta sul prestigioso palco sanremese, e per la seconda volta interviene esclusivamente in veste di “madrina” dei suoi colleghi “amiciani”: già due anni fa aiutò, e non poco, Valerio Scanu nel ripescaggio (l’anno prossimo sarà la volta buona per vederla finalmente in gara?). Dicevamo, Ale si è presentata sul palco dell’Ariston fasciata da un lunghissimo abito nero (stile Eva Kant, e già abbondano le parodie su Facebook), con i capelli raccolti, acclamatissima dal pubblico, mentre Emma ha indossato finalmente qualcosa di diverso dal solito top trasparente delle serate precedenti (sotto una ricca gallery fotografica). Dicevamo anche, l’impatto emotivo è stato veramente grande: il feeling tra le due era evidente, tangibile, quasi visibile. Ed intanto, su iTunes la canzone continua a salire vertiginosamente (attualmente si trova alla #17, guadagnando ben 30 posizioni rispetto a ieri sera).

alessandra-amoroso-emma-marrone-duetto-sanremo

Entrambe le due talentuose ragazze non sono state precisissime nell’esecuzione, Emma ha urlato nella parte finale, Alessandra è sembrata leggermente sottotono rispetto al solito: il tocco prezioso, intenso ed emozionante della Amoroso, però, si è sentito tutto. La canzone, già convincente nell’arrangiamento, è perfetta per il duetto, le due voci, seppur così distanti tra loro, si fondono bene: il tutto ha poi acquistato moltissimo grazie all’intervento della solita Ale, con la sua solita e straordinaria capacità di aggiungere quel famoso “qualcosa in più” di indescrivibile, ma immediatamente avvertibile. Al di là di tutto, potranno ora forse definitivamente estinguersi le polemiche, fomentate nei giorni scorsi, sulla scelta della Marrone, accusata di strategie di “marketing”. Le due sono legate da una fortissima amicizia, che le ha unite fino alla commozione finale, in uno dei duetti più riusciti della serata. Questo è il link per rivedere l’esibizione.

VOTO COMPLESSIVO: 7.5

About Matteo

Nato e residente in provincia di Lecce, è il più giovane tra i Redattori de LaNostraTv.it. Frequenta il Liceo Linguistico e adora il calcio (ma solo quello in Tv), la lettura (in particolare la saga di 'Harry Potter' e la magica penna di J.K. Rowling), il mondo dell'Interior Design, la Filosofia, la musica e naturalmente la televisione . La passione per la scrittura e per il giornalismo ha sempre accompagnato il suo percorso scolastico e non. Per il futuro ha molti sogni e parecchie ambizioni, ma anche tanta confusione.

6 Comments

  1. Karimal

    febbraio 18, 2012 at 00:02

    Sono state bravissime ma io invece preferisco quando Emma la canta da sola…trovo che questo pezzo sia piu adatto ad Emma…

  2. fabrizio

    febbraio 18, 2012 at 00:18

    Ma davvero siete seri? l’amoroso non si è proprio sentita ( ma quanto era brutta da vicino?) , emma sì…purtroppo! Se le tappassero la bocca sarebbe perfetta!

  3. S.

    febbraio 18, 2012 at 01:45

    Alcuni commenti come quello di Fabrizio sono imbarazzanti e si commentano da soli. Tornando all’articolo, complimentoni. Concordo a pieno in tutto. Alessandra stasera non ha fatto altro che dimostrare il quid pazzesco e unico che possiede. Unica.

  4. Ale r.

    febbraio 18, 2012 at 11:50

    Buffoni l’Amoroso è stata fantastica non capite nnt era fenomenalee ù.ù e poi era molto emozionata e il duetto è stato qualcosa di indescrivibile grazie ad Ale Emma ha avuto tutto quel successo con non è l’inferno perchè volevano sentire ALEemma

  5. carmen65

    febbraio 18, 2012 at 17:29

    Non mi sono piaciute. Emma la canta meglio da sola. Ma la Amoroso sempre in veste di “accompagnatrice” si presenta a Sanremo?non sarebbe ora che ci andasse per conto proprio?

  6. S.

    febbraio 18, 2012 at 19:40

    Alessandra a Sanremo ci va come guest star perchè non ha bisogno della sovraesposizione sanremese in tutte le salse. Va già alla grande nel suo splendido percorso in continua crescita. è splendida e va avanti da ben tre anni e mezzo insieme al SUO pubblico portando in giro per l’Italia nei live 365 giorni l’anno la sua musica, lontano da vetrine sanremesi e sovraesposizioni varie. Lei zitta zitta fa il suo percorso ed è una realtà concreta nel panorama della musica italiana..successo in continuo crescendo in ogni contesto e soprattutto nei live..sold out ovunque!!Ieri è stata splendida..ha una marcia in più..non c’è niente da fare!!E per quanto riguarda il look: incantevole..elegante, raffinata, particolare!Vanity Fair l’ha promossa alla grande definendola INECCEPIBILE.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *