Amici, Gerardo Pulli viene alle mani con Marco. Grazia Di Michele ne chiede l’espulsione

By on febbraio 1, 2012
Gerardo-Pulli-ad-amici

text-align: center”>Pulli a rischio

Ogniqualvolta che all’interno del talent show di Maria De Filippi si verificava uno scontro verbale, facilmente si ironizzava sulla necessità di cambiare nome al programma di Canale 5, ma ora probabilmente sarebbe il momento di rifletterci su visto che ieri si è arrivati alle mani: il bel Gerardo Pulli, pupillo di Mara Maionchi nonchè spina nel fianco di Grazia Di Michele, è stato protagonista di un litigio al limite dello scontro fisico con il cantautore Marco Castelluzzo, un accadimento che ha portato l’interprete de Le ragazze di Gaguin a chiedere l’espulsione immediata di Gerardo.

Della notizia si apprende solamente attraverso le pagine Facebook quindi al momento non siamo in grado di fornirvi ulteriori dettagli, tuttavia pare che da una prima ricostruzione Gerardo abbia voluto lasciare la scuola senza permesso verso le 17.35 senza dare peraltro neanche una spiegazione  e conseguentemente il Castelluzzo abbia maldigerito la decisione del compagno. Il Pulli in seguito dirà di averlo fatto per aver accumulato stanchezza, ma la discussione con l’allievo della Di Michele non esita a degenerare e i due arrivano a sfiorare la rissa. Ma come mai Marco si è  sentito in dovere di riprenderlo, non era forse compito degli insegnanti o della produzione?

E dunque proprio in seguito a questo accadimentoche Grazia Di Michele si sta battendo per l’espulsione immediata del ragazzo, un colpo di grazia – scusate il gioco di parole – inferto anche dopo i continui battibecchi tra un allievo che non ha mai fatto mistero di ignorare la sua autorità e la sua insegnante che l’ha più volte invitato al rispetto delle regole della scuola (per esempio qualche sabato fa Gerardo si rifiutò di interpretare un brano con un certa arroganza ritenendo che solo determinati brani fossero adatti alla sua tecnica, una giustificazione che mandò in bestia la docente).

gerardo-pulli

Tornando all’aspetto più prettamente artistico Gerardo è chiamato ad una sfida canora con il suo avversario Gaetano. Il commissario esterno sarà Paolo Giordano, peraltro critico musicale della testata Il giornale. Il commissario ascolta Che cosa c’è di Gino Paoli. Il kick-off è del Pulli con la Di Michele che si mostra insofferente, ma ancora peggio accade quando di scena è Gaetano: l’insegnante è in procinto di tapparsi le dita quando a cantare è lo sfidante. Si passa agli inediti ma l’esito della sfida è scontato: vince Gerardo Pulli. Ma al momento ha le ore contate.

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

3 Comments

  1. Ale90

    febbraio 1, 2012 at 16:44

    Scusa ma me lo spieghi come ci si fa a tappare le dita??? scherzo….comunque hai avuto una svista…rileggi il tuo elaborato!

  2. mao

    febbraio 3, 2012 at 17:43

    non è vero che gerardo è venuto alle mani con marco, e nn è x questo che grazia lo vuole fuori!

  3. simonetta

    febbraio 4, 2012 at 21:56

    Gerardo deve restare!
    Ma perche’ non smetono di litigare anche i professori? Che esempio danno!
    Noi vorremmo sentire cantare i ragazzi, tutti.
    Il televoto dovrebbe decidere chi resta e chi esce.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *