Arisa con La notte: e se fosse lei a vincere il Festival di Saremo 2012?

By on febbraio 17, 2012
logo di sanremo 2012

text-align: center;”>arisa canta la notte a Sanremo 2012SEGUI CON NOI LA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO

Non basta un raggio di sole in un cielo blu come il mare perchè mi porto un dolore che sale che sale… inizia così quella che per me è la canzone più bella del Festival. Parla d’amore e penserete “dov’è la novità?”. Le canzoni di Sanremo parlano sempre di amori, qualche volta finiti, altre volte appena cominciati, eterni, diversi e strani. Ma stavolta non c’è mielosità, non c’è retorica, eh si perchè quando finisce un amore, finisce e basta, si sta male punto. Non ci sono rime per raccontare certe cose, si devono raccontare così come sono. Arisa con La notte ci riesce in pieno. Ma non l’ha scritta lei. L’ha scritta il suo ex fidanzanto. Giuseppe Anastasi. Non stanno più insieme da tempo, ma a noi dei motivi che li hanno portati a questa decisione non interessa. Nelle mie righe, nei miei articoli non c’è spazio per il gossip, sono cose loro. Ma ne La notte c’è dolore ma anche speranza “la vita può allontanarci l’amore continuerà”. Ne La notte c’è quello che succede a tanti, forse a tutti “e quando arriva la notte e resto sola con me, la testa parte va in giro in cerca dei suoi perchè”. Arisa canta un’altra verità, quando finisce un amore non ci sono “nè vincitori nè vinti esce sconfitti a metà”. La cantante è cresciuta, non artisticamente perchè era già brava ai tempi di Sincerità, è cresciuta come donna. Gli occhialoni neri ed enormi (che hanno spopolato, ndr) sono spariti, qualche chilo in meno, i mini abiti hanno preso il posto delle gonne lunghe e ampie e i capelli corti hanno fatto il resto.

arisa-copertina-amami-album-2012

Arisa ha sofferto per amore, come tanti, come tutti. La notte, musicalmente parlando è semplice, niente note alte, niente acuti, solo cuore e anima. Qualcuno dirà che Arisa ha cambiato genere, stile, che ha abbandonato le canzonette anni ’40, io questo non l’ho avvertito. Di lei abbiamo apprezzato la simpatia e la verve che ha portato a Victor Victoria, il programma condotto da Victoria Cabello su La 7, dove cantava e commentava quello che succedeva in studio. Arisa è poi reduce dal successo mediatico e di pubblico di X Factor versione Sky.

Arisa con La notte, speriamo in una vittoria. Speriamo che, come l’anno scorso (vinse Vecchioni, ndr), “i figli del Televoto” non abbiano la meglio all’ultimo. Insomma speriamo in vittoria giusta, perchè la canzone è semplicemente bella, punto e basta.

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.

5 Comments

  1. salvo

    febbraio 17, 2012 at 21:54

    bellissimo articolo e sono completamente d’accordo con te! una canzone dolcissima e soprattutto un interpretazione sentita e sempre impeccabile, durante la sua esibizione si sente proprio in teatro un clima assolutamente diverso e di emozione… merita la vittoria!!

  2. nicola zamperetti

    febbraio 17, 2012 at 22:20

    Grazie Salvo, sono contento che ti sia piaciuto e che ti piaccia la canzone. Grazie per essere passato:-) Nicola

  3. debora

    febbraio 18, 2012 at 13:44

    speriamo che vinca lei e non i soliti ragazzi di amici ,x factor o i ragazzi dei talent… speriamo vinca arisa ne sarei davvero felice … bell’articolo

  4. Anna+

    febbraio 18, 2012 at 19:09

    E’ l’unica canzone che mi ha colpito fin da subito, il testo è qualcosa di meraviglioso ed è bellissima la musicalità dolce e pacata, e bellissime sono anche le immagini che questo pezzo evoca. Mi piaceva anche quella della Civello, ma ho la vaga impressione che quest’anno vinca uno fra Emma, Carone e Noemi (il pezzo di Noemi però è carino).

  5. federica

    febbraio 18, 2012 at 22:17

    La prima volta che ho sentito la canzone mi si è fermato il cuore, la seconda sono scoppiata in un pianto dirotto. E’ molto vera e lei trasmette tutte le emozioni di quei momenti. ci sto passando ora. Brava Arisa grazie

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *