Arisa da record: Oltre un milione di visualizzazioni su Youtube. Ecco il segreto della donna del momento

By on febbraio 26, 2012

text-align: justify”>arisa da recordLa vera rivelazione di Sanremo è Arisa” lo ha scritto Repubblica. “Arisa canta benissimo” lo ha scritto Walter Veltroni su Twitter. “Emma esprime più intensità che contenuti, Arisa più contenuti che intensità” lo ha detto il famoso compositore Mauro Pagani. “Sei bravissima, ho i brividi” lo ha detto la Bignardi alle Invasioni barbariche.  Non c’è dubbio: la donna del momento è lei.

All’anagrafe Rosalba Pippa, Arisa è già da record. “La notte”, il suo brano sanremese è arrivato a sfiorare la vittoria, ma è già primo nella classifica dei singoli di Itunes, in top ten nella rotazione radiofonica e in vetta a tutte le classifiche di gradimento popolari. I settimanali le dedicano la copertina, il video ufficiale del suo brano su Youtube è arrivato, in una sola settimana, a sfiorare la cifra incredibile di 1milione e mezzo di visualizzazioni (gli “official” di Emma e Noemi si sono fermati rispettivamente a circa 400 e 600mila visualizzazioni). Meglio di Adele, Tiziano Ferro, Michael Telò, gli One Direction. Sopra di lei solo il truzzo tormentone “Tacatà”. “Amami”, album che inizialmente era stato accolto tiepidamente, è schizzato, con la sua versione Deluxe, dritto alla numero 1. I dati di vendita del romanzo “Il paradiso non è un granchè” hanno segnato una grossa impennata. Direi che non c’è bisogno di snocciolare ulteriori dati. Ma qual è il segreto della donna del momento?

arisa-a-sanremo

Due parole: onesta e trasparenza. Arisa è quella che vedi. Tanto diretta da gettarti in confusione, tanto trasparente da poter leggere in ogni suo sguardo tutti i suoi pensieri, tanto reale da non camuffare emozioni e debolezze. Sincera nel modo di camminare, goffo e imbarazzato; nel modo di cantare, vero e intenso; nel modo di parlare, assolutamente trasparente.

«Belen mostra la farfalla? Se avessi quel fisico lo farei anch’io» afferma la cantante. «Per avere quel corpo si devono fare tanti sacrifici, se lo merita. Lo so bene io che ho perso tanti chili ma che non ho nemmeno la bilancia. Il mio metro di riferimento sono da sempre gli stessi pantaloni».

Tutti ad acclamare la nuova Arisa, tutti a contemplare il risultato di una metamorfosi. «Non è nuova questa Arisa» dice la cantante. «C’era già ma si proteggeva con la simpatia e gli occhiali. La simpatia esce fuori quando mi imbarazzo ma non deve “mangiare” tutto il resto. Deve essere una piacevole sorpresa». La “nuova” Arisa confessa di andare in analisi per comprendere la differenza tra buoni e cattivi e sfoggia con orgoglio ciondoli a forma di “patata” (ma poi perché la chiama così?). Dalla Bignardi esibisce un’intera parure a “tematica vaginale” perché “Nella vita tutto inizia da lì”.

Gli occhi si fanno lucidi poi quando parla di com’è finita la sua storia d’amore con Giuseppe Anastasi, autore dei suoi brani: «Ho imparato a stare zitta. Una persona non ti appartiene e non puoi trattarla come ti pare».

Adesso applausi e successi, perché in fondo il suo era un “mantra” che sapeva di previsione: “Sincerità, adesso è tutto così semplice”.

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

One Comment

  1. Luca

    febbraio 26, 2012 at 17:31

    Simone, ma un po’ di accuratezza? Il video ufficiale di Noemi per Sono solo parole non è stato girato (sull’official hanno messo solo l’audio) in compenso la sua esibizione a sanremo nella prima serata su you tube è arrivato a 1milione e 750mila visualizzazioni.

    A parte questo, Arisa mi piace e la canzone era magnifica, l’avrei voluta prima e seconda Noemi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *