Ballando con le stelle: polemici Raimondo Todaro e Mirko Sciolan, ma Milly cosa ne pensa?

By on febbraio 26, 2012
raimondo-todaro-contro-ivan-zazzaroni

text-align: justify”>Raimondo Todaro difende Ria AntoniouIeri è andata in scena la prima puntata di Ballando con le stelle post Sanremo. La gara nello show di Milly si fa sempre più intensa dato che ci si avvicina alla fase finale. Ma a tenere la tensione alta è anche la concorrenza spietata di Italia’s Got Talent. Nella serata di ieri entrambi i programmi hanno subito un’emorraggia di ascolti a causa del match Milan – Juventus che solo su Sky ha registrato una media di 2.825.458 spettatori (3.685.930 spettatori unici); ma il trofeo della vittoria rimane nelle mani di Italia’s che ha comunque staccato di molto il competitor. Dalle parti di Milly la tensione è visibile tanto che anche nella diretta di ieri ci sono stati alcuni episodi che fanno pensare. Vi abbiamo già parlato del curioso stop dato dalla conduttrice all’esibizione di Lucrezia Lante Della Rovere e Simone Di Pasquale per la pubblicità in contemporanea con Italia’s. Ma c’è di più.

Ieri anche i concorrenti hanno mostrato qualche segno di cedimento, lasciandosi andare a sterili polemiche contro la giuria e più in generale contro il sistema di voto. Ciò che i concorrenti non hanno digerito è, da una parte vedere al ballottaggio due concorrenti forti come Marco Del Vecchio e Lucrezia Lante Della Rovere, dall’altra il ballerino professionista Raimondo Todaro ha mostrato di mal digerire le accuse rivolte alla sua compagna di ballo Ria Antoniou. Per non parlare di Mirko Sciolan che si lancia in una filippica contro la giuria, in particolare contro Ivan Zazzaroni, in difesa di Ariadna Romero. Chiudono il cerchio Sandro Mayer e Fabio Canino che, fortunatamente in tempo, bloccano una loro inutile discussione. (Nella gallery, dopo il salto, le immagini delle polemiche).

ballando-con-le-stelle-8-raimondo-todaro-e-ria-antoniou

Ad accendere la discussione dopo la scomparsa momentanea di Marco Del Vecchio dallo studio, infastidito dalla classifica, le parole di Ivan Zazzaroni: “Io trovo che Raimondo e qualcun altro (il ballerino della Romero) pensi che ci sia un condizionamento nella giuria da parte degli autori. Questo programma è uno dei più perbene della televisione italiana. De Andreis non ci ha mai chiesto di condizionare un voto”. Insomma, davvero difficile mettere tutti d’accordo. Anche perché i giudizi della giuria sono stati capovolti dal televoto del pubblico a casa e, nello stesso tempo, il pubblico in studio rumoreggiava e fischiava ad ogni decisione presa. Dov’è finito il merito? (vi starete chiedendo) Forse non bisognerebbe abusare di questa parola, visti i risultati.

Sta di fatto che Milly ha cercato immediatamente di inabissare la discussione, concludendo con grande diplomazia: “E’ una serata di grande tensione, ma ciò dimostra la loro passione e l’interesse che hanno per questa gara”. Ha fatto bene Milly o avrebbe dovuto cavalcare l’onda della discordia (Maria docet) o ancora avrebbe dovuto evitare che questi scheletri diventassero pubblici? Chi lo sa; per adesso gli ascolti non le hanno dato ragione.

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.

21 Comments

  1. mirianaval

    febbraio 26, 2012 at 22:53

    Io non ho trovato sterile la discussione, anzi, la sterilità proveniva da un solo lato (la giuria) che non ne voleva sentire. Sappiamo bene da mesi l’attaccamento della sig.ra Caroline Smith per il ballerino Stefano e quello degli autori per la Tatangelo. Ora mi domando se il pubblico in sala fosse esclusivamente napoletano oppure diretto negli applausi perchè non comprendo come si possa cambiare idea improvvisamente per un personaggio (parlo ancora della TATAbu) che fino a poco tempo fa (X factor) non lo digeriva nessuno. La signora in questione è stata dipinta come una “antipatica, snob” e ora la vogliono far passare per una dolce mammina?Ma anche no! Passo sopra a tutto perchè poco me ne importerebbe della sua vittoria, tanto tutti sanno della bravura di Del Vecchio, Andres Gil, Ria Antoniou. Ciao

    • Gianrico D'Errico

      febbraio 26, 2012 at 23:02

      daiii.. povera Lady Tata, non può essere così antipatica…

      • marisa

        febbraio 28, 2012 at 10:56

        trovo che la gara di ballo dovrebbe essere giudicata solo da tecnici perche’ il televoto premia la simpatia e cose che vanno al di la’ della bravura. ma probabilmente nelle dinamiche della tv ci sono dei meccanismi che io non conosco… dispiace da amante del ballo vedere coppie che meritavano di arrivare in finale a rischio eliminazione.

    • Daniele

      febbraio 27, 2012 at 10:53

      “Tanto tutti sanno quanto è brava Ria Antoniou”?!?

      Tesoro mio le cose sono due: o il tuo era un commento sarcastico purtroppo incompreso oppure ipotesi numero due posa immediatamente il fiasco!!

      Una cosa però l’hai detta bene: La Tatangelo è stata dipinta (a sproposito) per anni per “antipatica, snob” quando in realtà è l’esatto contrario.
      Infatti a differenza di tutti gli altri concorrenti lei è sempre stata estremamente sportiva, umile e seria tanto da non aver mai accennato alla benché minima lamentela ed a non aver mai fatto polemica neanche quando altra gente (Il cavallo marco del vecchio) abbia cercato di tirarla in mezzo, imitandola e punzecchiandola in una maniera veramente viscida.

      Il pubblico questo lo sta apprezzando e a differenza degli stolti, come te, che non cambiano mai idea, sta rivalutando molto questa ragazza che nasconde mille talenti, sì perché le chiacchiere stanno a zero, lei è palesemente la più brava lì dentro e al cavallo del vecchio e alla bambola gonfiabile greca se li magna a colazione!

  2. Daniele

    febbraio 27, 2012 at 10:51

    @mirianaval

    “Tanto tutti sanno quanto è brava Ria Antoniou”?!?

    Tesoro mio le cose sono due: o il tuo era un commento sarcastico purtroppo incompreso oppure ipotesi numero due posa immediatamente il fiasco!!

    Una cosa però l’hai detta bene: La Tatangelo è stata dipinta (a sproposito) per anni per “antipatica, snob” quando in realtà è l’esatto contrario.
    Infatti a differenza di tutti gli altri concorrenti lei è sempre stata estremamente sportiva, umile e seria tanto da non aver mai accennato alla benché minima lamentela ed a non aver mai fatto polemica neanche quando altra gente (Il cavallo marco del vecchio) abbia cercato di tirarla in mezzo, imitandola e punzecchiandola in una maniera veramente viscida.

    Il pubblico questo lo sta apprezzando e a differenza degli stolti, come te, che non cambiano mai idea, sta rivalutando molto questa ragazza che nasconde mille talenti, sì perché le chiacchiere stanno a zero, lei è palesemente la più brava lì dentro e al cavallo del vecchio e alla bambola gonfiabile greca se li magna a colazione!

  3. raffaelle

    febbraio 28, 2012 at 16:08

    io direi di non offendere nei commenti , ria credo sia già stata offesa in dismisura dalla giuria.la tatangelo può apparire sorridente e sportiva( non mi è apparsa cosi’ quando è stata sfidata da todaro)ma ha ragione di stare tranquilla ( sa il fatto suo, ma il guio è che ormai lo sanno tutti).spero che finisca la persecuzione nei confronti di ria percè è migliorata tantissimo, todaro ha fatto un lavoro super con lei e questo crea molto invidia.ad oggi balla bene un pò di tutto e merita alla grande di andare in finale.le lamentele del suo mestro sono più che giustificate :sappiamo tutti che todaro non sta zitto davanti alle ingiustizie.purtroppo quest’anno nessuno dei vip in gara ha spessore e se non ci fossero maestri come todaro a dire la sua , sarebbe una noia mortale!

  4. Ivana

    marzo 3, 2012 at 10:22

    Credo che Ria Antoniou e Anna Tatangelo si equivalgano come ballerine, anche se personalmente preferisco veder ballare la coppia Ria e Raimondo, perché Ria mi appare come una persana semplice, poco “costruita” e umile nel modo di proporsi al pubblico e alla giuria…

  5. Daniele

    marzo 3, 2012 at 15:26

    Ria e Anna Tatangelo come ballerine si equivalgano, MA SCHERZIAMO?
    Siamo seri per cortesia: Ria Antoniou è TOTALMENTE negata, tra lei ed Anna c’è un abisso!
    Anche solo provare a paragonarle è FOLLIA PURA!

    • Daniele

      marzo 3, 2012 at 15:33

      Umile, semplice e poco costruita? Ma stiamo parlando della stessa persona?
      Io vedo un’oca che gioca a fare la svampita (visto che quando le pare a lei l’italiano lo sa parlare, davanti la giuria è solo in grado di dire “DISCOLO) e che fa molto leva sul “vittimismo” e piantarelli finti.
      La facesse finita, la giuria le da quello che si merita anzi alle volte sono stati fin troppo magnanimi, è una pessima ballerina, è inguardabile, in quasi 3 mesi ancora non è riuscita a mettere BENE quelle gambe!! Già solo il fatto che si sia qualificata per le semifinali mentre gente come Lucrezia o Del Vecchia stia lottando per passare, è uno SCANDALO.

  6. Ivana

    marzo 3, 2012 at 15:38

    Come ripeto, la mia opinione personale è che non ci sia differenza tra le ballerine Ria e Anna e la coppia che seguo con maggior emozione è quella di Raimondo-Ria; ovviamente altri possono avere altre preferenze: “De gustibus non est disputandum”… 🙂

  7. Daniele

    marzo 3, 2012 at 15:58

    Ecco, Ivana dica che è una fan di Raimondo Todoro e per questo motivo ha una preferenza e propensioni per la suddetta coppia. Ognuno ha i propri gusti, predilezioni e simpatie ed liberissimo di averle.
    Ma qui parliamo di dati oggettivi, di cosa hanno saputo dimostrare queste coppie in pista, non sono opinioni, non pareri personali… Sono semplicemente dati di fatto.
    E dire che fra Anna Tatangelo e la Valeria Marini Greca non ci sia differenza, mi dispiace per lei e per il suo amato Raimondo, è un’eresia.
    Anche solo mettere a confronto la più scarsa in assoluto con quella ha portato a casa le migliori esibizioni di questa edizione è quantomeno indegno.
    Seguo con maggior emozione la barbie greca? Bene, ma non venga dire queste assurdità, roda da far accapponare la pelle!

  8. Ivana

    marzo 3, 2012 at 16:36

    Daniele, lei parla di “dati oggettivi, dati di fatto” e le chiedo: lei è un tecnico del ballo?
    In base a quali dati “tecnici” esprime giudizi categorici?
    Premetto di NON essere una fan di Raimondo Todaro e lo ritengo un ballerino valido tanto quanto Stefano Di Filippo…
    Ripeto: la coppia che seguo più volentieri è quella di Ria-Raimondo semplicemente perché mi emozionano di più rispetto alla coppia Anna-Stefano e ho il dubbio che a Ballando con le stelle ci sia sotto un meccanismo particolare per cui non si voglia mai rispondere con serietà e umiltà alle proteste (che ritengo “fondate”) dei ballerini professionisti…) Si cerca di affossare ogni polemica…perché?
    Ricordo che con Lorenzo Crespi non seppero ascoltare il suo disagio e preferirono lasciarlo fuggire … Perché? Dietro alle polemiche ci sarà qualche scomoda verità, o no?

  9. Daniele

    marzo 3, 2012 at 17:10

    Guardi io studiato ballo per anni, ma mi creda, anche il più profano al mondo della danza si accorgerebbe delle enormi carenze della Sig.na Antoniou e della grande validità delle esibizioni della Tatangelo, non occorre essere dei tecnici, basta semplicemente essere O-B-I-E-T-T-I-V-I.
    Le ripeto, che lei segua volentieri la coppia Todaro-Antoniou, l’abbiamo capito, questi si chiamanoo “gusti ed opinioni personali”…
    Ma vedo che lei ha delle difficoltà nello scindere il soggettivo dall’oggettivo.
    Per quanto riguarda l’aspetto delle (inutili quanto sterili) polemiche, non mi interessa e non voglio nemmeno perdere tempo del capire quello che intende dire e che cosa diavolo c’entri Lorenzo Crespi in tutto questo.
    Le posso solo dire che le “scomode verità” in questo paese sono ben altre e che a molte signore spesso dimenticano che questa non è nient’altro che una gara di ballo cioè: gioco.
    Con questo la saluto e le auguro un buon fine settimana.

  10. Ivana

    marzo 3, 2012 at 17:26

    Io, ad esempio, ho studiato filosofia per moltissimi anni, ma non mi ritengo per questo un’esperta in filosofia e non mi sentirei competente nell’esprimere giudizi su eventuali lacune, o meno, di determinati studenti liceali…
    Se ballerini professionisti, quali Raimondo Todaro e Mirko Sciolan, contestano i giudizi della giuria, probabilmente qualche ragione valida ci sarà…
    Temo che sia lei ad avere difficoltà a distinguere il soggettivo dall’oggettivo, infatti io ho sempre parlato a titolo personale, esprimendo la mia umilissima opinione, mentre temo che lei dia giudizi categorici come se fosse il detentore della verità assoluta… 🙂
    La ringrazio per i saluti e auguro anche a lei un buon fine settimana…

  11. Daniele

    marzo 3, 2012 at 18:50

    Evidentemente non l’è chiaro quello che le ho detto: non serve essere dei tecnici per detenere la verità: basta guardare con occhio obiettivo e imparziale le due concorrenti ballare, è talmente enorme e palese il divario fra le due che anche Andrea Bocelli se ne accorgerebbe. Poi lo sanno tutti che non c’è peggior sordo di chi non vuol proprio sentire
    Le ripeto, tutte le polemiche di quest’anno le trovo estremamente sterili ed inutili e non mi interessa entrare nel merito, dico solo che quando le cose non vanno come si vuole e non si è in grado di accettare un giudizio, è molto facile fare polemica ed appellarsi al vittimismo. E devo dire che questa tecnica funziona e porta anche i suoi buoni frutti, i suoi beneamati ne sono la prova, sono arrivati in semifinale quando non sarebbero dovuti andare oltre la 2^ puntata.

  12. Ivana

    marzo 3, 2012 at 19:26

    Non è detto che ciò che a qualcuno appare come verità evidente, sia effettivamente una verità incrollabile per tutti… La dimostrazione è che i ballerini professionisti contestano, a parer loro, a ragion veduta…:-)
    Io credo che le polemiche non sarebbero sterili, se la conduttrice e la giuria avessero la capacità di “cavalcarle”, imparando ad ascoltare il punto di vista altrui, senza imporre, in modo acritico,il punto di vista proprio… Chi esprime il dissenso andrebbe ascoltato e meriterebbe risposte puntuali e, soprattutto, convincenti…
    Sono convinta che “Ballando con le stelle” stia perdendo la “sfida auditel” del sabato sera proprio per l’incapacità di gestire nel modo migliore i diversi punti di vista riguardo alla modalità di valutare una performance di ballo… Se i giurati conoscessero bene la DOCIMOLOGIA, forse diminuirebbero le contestazioni… 🙂

  13. carlotta

    marzo 4, 2012 at 23:11

    …chi mi parla mi istruisce, chi non mi istruisce anche se parla, non parla. cfr Agostino.
    Se mi emoziono a veder ballare, è fantastico. Chi riesce a far emozionare può non essere necessariamente un bravo artista. La ”bravura” è discutibile perchè è una meta da raggiungere…sempre! E’ sterile ogni discorso che vuole imporre un personaggio xchè è ”bravo” …a chi??? La ”pupilla” di chiunque può dire tutto o niente. Non solo bianco o nero, ma ogni colore arriva all’anima!!!!!!!!
    🙂

  14. Daniele

    marzo 4, 2012 at 23:40

    Carlotta ed Ivana, due novelle filosofe (o forse un’unica filosofa?) che non sanno più cosa dire e quale citazione usare pur di difendere e camuffare la profonda inadeguatezza della negazione per la danza fatta persona: Ria Antoniou.
    Quando si dice: “Non si sa più che pesci prendere!”
    Addirittura si è arrivati a dire che la bravura e il merito non sono mica dei valori!
    LOL
    Rido per non piangere, cosa devono leggere i miei poveri occhi! 🙁
    Povero Sant’Agostino, a quale è stato pure tolta la santificazione, a quest’ora si starà rigirando nella tomba.

  15. Ivana

    marzo 5, 2012 at 07:36

    Carlotta e io siamo due persone distinte….
    Se i giurati conoscessero bene l’importanza della docimologia per la ricerca di parametri oggettivi, l’attribuzione dei punteggi nelle prove di ballo sarebbe meno discutibile… Ritengo che tra i parametri dovrebbero esserci, fra gli altri, “saper tenere il tempo”, “difficoltà o meno della prova” ed eventuale “introduzione di veri e propri virtuosismi” (es. saper ballare ad occhi bendati)…
    Credo che se ci si attenesse a una scaletta oggettiva di parametri, chiara, trasparente e nota anche al pubblico, la valutazione non sarebbe affidata alle soggettive (e discutibilissime!) preferenze dei singoli… :-))

  16. Carlotta

    marzo 5, 2012 at 08:42

    …anche interpretare come le pare … Che sia un,arte anche questa.

  17. Ivana

    marzo 5, 2012 at 11:37

    Per poter parlare di valutazione oggettiva (o, almeno, meno soggettiva possibile!), credo si debba ricorrere proprio a tecniche scientifiche di valutazione… Sarei curiosa di sapere se i giurati di “Ballando con le stelle” hanno mai pensato di studiare a priori la docimologia per poter assegnare voti meno soggettivi alle performances dei ballerini… 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *