Che tempo che fa: Carlo Verdone superstar, la Littizzetto non delude

By on febbraio 27, 2012

text-align: center;”>Carlo Verdone

Grande puntata di Che tempo che fa andata in onda Domenica 26 Febbraio. Dopo le analisi climatiche e ambientali di Luca Mercalli e la rubrica di storia dell’arte del professor Flavio Caroli, a dare movimento è il protagonista della serata, Carlo Verdone, che dal 2 Marzo si prepara a tornare nelle sale con il film Posti in piedi in Paradiso, pellicola che racconta la storia di tre padri gettati sul lastrico dagli alimenti per le ex-mogli. Ma l’attore romano ne ha approfittato anche per presentare la sua autobiografia La casa sopra i portici, che sarà disponibile in libreria a partire dal 7 Marzo. Titolo bizzarro per un’autobiografia: “E’ più che altro la storia di un appartamento – tiene a sottolineare l’attore romano – che è appartenuto prima alla famiglia di mia madre, per poi diventare casa Verdone”. Idea altrettanto bizzarra ma assolutamente coinvolgente: stanza per stanza si raccontano dei fatti appartenuti alla sua vita.

Un Carlo Verdone che si racconta a tutto tondo attraverso il legame con la sua casa d’infanzia, tanto che, a seguito del filmato di quest’ultima, ormai restituita al Vaticano dopo la morte del padre e quindi deserta dei suoi abitanti, tende a sottolineare quanto faccia male vederla così spoglia. Davanti a Fabio Fazio continua a confermarsi un Carlo Verdone estremamente poliedrico. Allegro, malinconico, ironico, anche nella realtà tende quasi a mostrare l’ampia galleria di personaggi caricaturati e presentati al pubblico nel corso della sua lunga e ricca carriera. Tiene la scena ed è il doppio ospite della serata. Dopo aver raccontato la storia della sua autobiografia torna in studio per parlare di Posti in piedi in Paradiso, commedia brillante con la quale Verdone raggiunge quota ventitré film.

Fabio Fazio e Luciana Litizzetto

Tra racconti di vita e simpatici episodi si presenta un’intervista frizzante e divertente, alla quale segue un finale altrettanto movimentato grazie all’inimitabile Luciana Littezzetto: “Finalmente una puntata con Verdone dove si ride, basta professoroni! Per carità bravi… ma degli scassinatori di palle, dei trapanatori di sentimenti!”. Come al solito non si trattiene, ma non è di certo ciò che le chiede il pubblico divertito. “Oggi sei anche meno noioso del solito” confessa a Fazio.

La mattatrice Lucianina è un asso nella manica che la trasmissione tende a non sprecare, facendola esprimere in chiave ironica sui fatti che hanno più caratterizzato la settimana. Come non menzionare la farfallina, alias ‘lepidottero’ di Belen Rodriguez? “Strano che dietro il logo della Rai, la farfallina, non ci sia anche la coscia di Belen, ed è ancora più strano che Vespa non abbia ancora fatto il plastico dell’inguine!”. E la Littizzetto non si frena, buttando nella mischia anche Sara Tommasi, che vuole avere lo Ius Prime Mutande, o le concorrenti del Grande Fratello, negli ultimi giorni alle prese con il pesa-tette.

Le notizie della settimana riprese dunque anche in politica, attraverso “Le manovre di Mont Blank”. Un Fabio Fazio che si presenta come al solito intimidito dalla furia ballerina della Littizzetto, e che al termine della puntata riesce finalmente a dare, sollevato, la linea a Presa diretta. E anche stavolta è andata…

About Vanessa Colella

Nata a Roma nel 1989, ha conseguito la laurea triennale in Scienze Statistiche presso la “Sapienza”, e sta proseguendo i suoi studi con la laurea specialistica in “Statistica, assicurazioni e finanza”. Si è inoltre diplomata presso l’accademia di Roma “La maschera in soffitta”, prendendo successivamente parte ad alcuni spettacoli teatrali. Ama leggere i gialli e soprattutto d’estate…altrimenti lo studio passa totalmente in secondo piano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *