Chiambretti Sunday Show, la finanza in studio per le Femen: arresto in diretta

By on febbraio 26, 2012
Chiambretti arresto femen

Pierino non sa davvero più cosa inventare per risollevare il suo Chiambretti Sunday Show. Mentre la diretta prosegue vi sveliamo cosa è accaduto pochi minuti fa. Il rivisitato pub più cool della televiosione (o perlomeno quello che ne resta) ha ospitato le Femen. Di chi si tratta? Tre ragazze ucraine che hanno guadagnato le copertine dei giornali di cronaca per aver fatto irruzione, questa mattina, alle sfilate WFM di Milano. Sono riuscite ad intrufolarsi fin sopra le passerelle mostrandosi come mamma le ha fatte. Il loro motto? Fashion Fascism. La loro è una battaglia contro la moda e contro il mondo del malaffare e di malessere che si nasconde dietro alle luci della passerella.  In studio da Chiambretti le tre donne hanno ripetuto la loro performance. Come dire: tette al vento e grida di protesta contro le telecamere, nella speranza che il loro messaggio arrivi forte e chiaro a chi di dovere.

Ecco il loro messaggio: “Noi siamo contro l’industria della moda perché oggi le grandi marche guadagnano sulle giovani ragazze facendole diventare vittime della moda. L’80% di quelle ragazze che voglio diventare modelle diventano vittime della moda. Le donne non sono merce, non sono schiave. La bellezza salverà il mondo. Ma la bellezza deve manifestare contro questo genere di cose. Noi amiamo gli uomini che ci amano così come siamo, che non rilegano in cucina e che ci supportano nelle nostre battaglie”.

Dopo lo show, spazio anche ad un’intervista. Ospite in studio anche Selvaggia Lucarelli; ma mentre la giornalista era impegnata in un attacco frontale nei confronti della rivisitazione attuale di Giovanna D’Arco (le Femen), succede qualcosa di davvero inaspettato. Irrompe in studio la Guardia di Finanza che arresta e trascina fuori dallo studio le tre attiviste, accusate di aver interrotto la sfilata di questa mattina. Tra il caos e l’agitazione del pubblico, Chiambretti manda la pubblicità. Nero.

chiambretti-sunday-show-finanza-arresto-femen

Ripresa la diretta passano circa dieci minuti prima di far luce sulla vicenda. Ma nel frattempo il web è già impazzito: tutti alla ricerca dell’arresto in diretta al Chiambretti. Sarà vero? Anche il direttore di rete Tiraboschi si è scomodato per far luce sulla vicenda. Ma a seguire una telecamera si muove dietro le quinte fino al camerino delle Femen, alle quali viene svelato che si trattava di uno scherzo architettato dal perfido Chiambretti. Non è riuscito a fermare le Femen nel loro spogliarello sociale ma ha fatto passare loro un brutto quarto d’ora.

Voi ci avete creduto?

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.

7 Comments

  1. Dario

    febbraio 27, 2012 at 01:03

    Non c’è che dire, l’astuto ‘Pierino’ e’ riuscito a sorprendere tutti anche questa volta!!! L’arresto ‘in diretta’ e’ stato talmente verosimile che sfido chiunque ad aver sospettato che fosse tutto una messinscena… Bravo Piero!!!!!!

  2. Giacomo

    febbraio 27, 2012 at 10:13

    Ma chi poteva mai credere che la Guardi di Finanza avrebbe arrestato le Femen? La Finanza tutela lo stato dai reati amministrativi e fermare una sfilata non è certo un reato amministrativo… solo un cretino poteva crederci!

  3. roberto

    febbraio 27, 2012 at 14:07

    e’ un personaggio veramente eccellente come lo e’ anche il suo show troppo verosimile l’arresto in diretta.troppo perfetta la sua fotografa troppo brave le sue ballerine troppo forti gli inviti in studio,bravo pierino

  4. Gianluca

    febbraio 28, 2012 at 01:35

    Io veramente non ci ho creduto.Primo,perche’ e’ entrata in studio la guardia di finanza invece della polizia.Se si deve effettuare un arresto per atti osceni lo fa la polizia e non la finanza.Secondo,il presunto capitano della finanza e’ stato un pessimo attore,non sapeva cosa dire.

    • Daniele

      febbraio 28, 2012 at 10:05

      rispondnendo a Gianluca non è detto che doveva arrestarlo per forza la polizia perchè le forze di polizia sono 5:
      – Polizia;
      – Carabinieri;
      – Guardia di Finanza;
      – Polizia Penitenziaria
      – Corpo forestale dello stato
      Il magistrato quano delega le indagini di polizia giudiziaria puo usufruire di una di queste forze di polizia che ritiene piu idonea.
      Certo che per reati contro l’ambiente è piu logico delegare la forestale ma nulla vieta che lo possano fare i carabinieri .

  5. Daniele

    febbraio 28, 2012 at 09:56

    Scusate ma è sembrato inverosimile tutto quanto e vi spiego il perchè:
    – la divisa che hanno utilizzato è fuori ordinanza, mentre quella nuova e di un grigio piu scuro ;
    -le fiamme sul bavero della divisa sono una scarsa imitazione di quelle vere;
    – Il capitano della Guardia di Finanza sembrava Roberto da Crema e non se ne sono mai visti cosi capelloni ;
    – nella parte sinistra della divisa dei finanzieri e del capitano non vi era nessuno scudetto di comando regionale di appartenenza e nessuna spilletta di corso (cosa improbabile xkè almeno quella del corso di arruolamnto ci deve essere);
    – i finanzieri che accompagnavano il capitano erano spaesati e guardavano un po ovunque mentre in fase di aresto sono determinati e con poki movimenti e giri di parole;
    – dulcis in fundo cosa migliore di tutte in una inquadratura di sfuggita mentre il capitano e Chiambretti stavano leggendo l’ordinanza del magistrato in alto non vi era nessuno stemma della Repubblica italiana e nessuna intestazione di nessun tribunale.
    inceramente vedendo qualche giorno fa la pubbllicità di scherzi a parte pensavo che stessero facendo uno scherzo a Chiambretti. Comunque bravo e bravi perchè per qualche istante mi ha spaesato anche a me.
    Buona giornata

  6. Daniele

    febbraio 28, 2012 at 10:04

    rispondnendo a Gianluca non è detto che doveva arrestarlo per forza la polizia perchè le forze di polizia sono 5:
    – Polizia;
    – Carabinieri;
    – Guardia di Finanza;
    – Polizia Penitenziaria
    – Corpo forestale dello stato
    Il magistrato quano delega le indagini di polizia giudiziaria puo usufruire di una di queste forze di polizia che ritiene piu idonea.
    Certo che per reati contro l’ambiente è piu logico delegare la forestale ma nulla vieta che lo possano fare i carabinieri .

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *