Dal web alla tv: arriva Clio Make Up

By on febbraio 6, 2012

text-align: left”>Makeup Clio Real Time

E’ andata in onda oggi su Real Time la prima puntata di Clio Make Up. La youtuber Clio Zammateo è riuscita a fare il grande salto dall’acquario del web al mare della tv dimostrando che non tutti quelli che caricano video tutorial sul web sono persone che si improvvisano professioniste. Eh sì, perchè la truccatrice più famosa del web non fa parte di quella schiera di talenti bislacchi che con cadenza periodica ritroviamo su canale 5 come ospiti di Barbara d’Urso: Clio ha studiato i trucchi del mestiere al Make Up Designory di New York ed ha messo la sua bravura e creatività a disposizione di tutti sul suo canale Youtube.

Un programma semplice e diretto, dove la truccatrice si rivolge alle spettatrici di Real Time come se fosse l’estetista sotto casa. In ogni puntata vengono dati consigli su come correggere difetti del viso col trucco, creare maschere e cure per la pelle fai da te e viene spiegato un make up ad una spettatrice ospite in studio. Tutto molto allegro e brioso ma… C’è un ma.

clio-make-up-real-time

Che ormai in tv ci sia molta gente che non è del mestiere è cosa risaputa. Quel che accade sempre più spesso, infatti, è che in tv ci sia gente che fa egregiamente altre professioni e che cerchi di trasmettere la propria professionalità attraverso programmi televisivi incentrati su di loro. Basti pensare all’assalto dei cuochi in tv: Alessandro Borghese è ormai diventato uno degli chef più conosciuti in Italia grazie ai suoi numerosi programmi e alle sue ospitate.

Ma torniamo a Clio. Senza dubbio è bravissima in ciò che fa ma talvolta i suoi make up ci lasciano un po’ perplessi. Nella puntata odierna una donna sposata con un egiziano le chiedeva di insegnarle un trucco adatto per conoscere sua suocera, una signora egiziana un pò all’antica e Clio allora che cosa le propone? Un make up piuttosto “carico” dove abbondavano ombretto oro, blu e matita nera, un trucco degno di una ballerina del ventre. Sarebbe stato interessante vedere la reazione della suocera in questione dinanzi ad un simile tripudio di make up.

Speriamo che nelle puntate successive le proposte diventino più realistiche, per donne che non sono brave come lei nell’arte dell’ombretto e del rossetto. Altra piccola pecca è l’accento un po’ marcato e i difetti di pronuncia della neo conduttrice: per quelli non esistono ancora trucchi miracolosi!

About Marinella Aiello

Nasce nel 1986 a Praia a Mare in provincia di Cosenza. Dopo essersi laureata in scienze della comunicazione decide di proseguire i suoi studi diventando dottoressa magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso l’Uniroma3. La televisione è una delle sue passioni più grandi, insieme ai social network e alle serie tv americane. È diplomata in danza moderna e si occupa di organizzazioine di eventi.

10 Comments

  1. The Fashion Cat

    febbraio 6, 2012 at 20:22

    Sono abbastanza d’accordo sul trucco un pò carico, bello eh, però forse per un primo incontro con la suocera un pò esagerato!
    L’altra tua critica, invece, mi sembra un pò frivola: Clio è veneta, è ovvio che abbia una cadenza particolare, ma nulla di particolarmente invadente.. trovo molto più ‘fastidiosi’ accenti come il napoletano o il siciliano, indubbiamente più ‘forti’…

    • Maria

      febbraio 6, 2012 at 22:57

      X The fashion cat:
      Quindi fammi capire, visto che è veneta l’accento è sopportabile ma se fosse stata del Sud era fastidiosa. A me sai cosa da fastidio? Gente come te, talmente razzista da non accorgersene. Ciao leghista (vedi come da fastidio quando la gente giudica in base alla provenienza geografica?)

      • The Fashion Cat

        febbraio 7, 2012 at 15:08

        Non hai capito ciò che intendevo: non ho detto meridionale=fastidioso (c’erano infatti le virgolette), volevo semplicemente dire che come tipo di accento è meno marcato quello veneto!
        Guarda che sei tu che hai parlato di accento come pecca, come se avere un accento diverso dal proprio sia una colpa e stia male in tv. Mai fatto caso a quanti conduttori romani ci sono sui nostri palinsesti? Mai, e dico mai, mi son sognata di vederla come pecca! è assolutamente normale..
        Take it easy! 🙂

        • Maria

          febbraio 8, 2012 at 19:04

          No, non avevo mai notato tutti questi personaggi con accento romano, ma evintemente tu si. Mi ricordi una mia conoscente comasca anche lei “assolutamente non razzista” a cui dava fastidio ogni singola cosa del Sud: la nostra parlata, la nostra cucina, il nostro modo di fare. Però lei non era razzista…come te.

          • The Fashion Cat

            febbraio 8, 2012 at 19:46

            Forse ti è sfuggito il commento di miaoluna qui sotto, comunque vedo che continui a cercare lo scontro..bè non raccolgo le tue provocazioni! io sono abituata a conversare senza insultare gli interlocutori ma esponendo il mio pensiero in maniera educata. Se il termine ‘fastidiosi’ del primo commento l’hai trovato sgradevole mi scuso, non era mia intenzione e probabilmente mi sono espressa in termini non del tutto appropriati.
            Di certo però da una ragazza che redige articoli come fai tu mi sarei aspettatà maggiore professionalità.
            Saluti

  2. Queenkris

    febbraio 6, 2012 at 21:17

    Più realistici?Clio propone sempre trucchi fattibili e con le sue dritte tutto diventa più facile!

  3. Valentina S

    febbraio 6, 2012 at 21:24

    Adoro Clio e la seguo da molto tempo. E’ molto chiara nelle spiegazioni ma nel riprodurlo poi è sempre un pò difficoltoso. Per quanto riguarda il trucco arabeggiante di oggi credo che si, fosse un pò troppo carico anche perchè dipende molto dal taglio degli occhi della persona.
    Sono pienamente d’accordo con la tua recensione.

  4. pip

    febbraio 7, 2012 at 09:30

    Nella puntata di stasera de “Il Principiante”, su Cielo tv, pare che durante la mungitura di una vacca, il Principe abbia preso un calcione…

  5. miaoluna

    febbraio 8, 2012 at 00:49

    Seguo Clio sul tubo da un pò, ho seguito la prima puntata e:
    1) la ragazza in questione non ha specificato che la suocera fosse “all’antica” come hai scritto;
    2) il trucco al viso della ragazza stava davvero bene, alla sua forma di occhi e al resto ed era cmq adatto ad un’ occasione importante;
    3) per l’accento e i difetti di pronuncia si possono fare corsi di dizione, non è vero che non ci sono trucchi, tutto può risolversi….e cmq trovo che la parlata di Clio sia dolce, confidenziale e armoniosa, e la preferisco di gran lunga a quelle di rinomate presentatrici che approdano in tv di sicuro non perchè siano l’eccellenza in qualsivoglia arte o mestiere …..(o forse no)

    ps parla una del sud

  6. MAIDA LOREDANA

    settembre 10, 2012 at 01:27

    UN COMMENTO STUPIDO è SUPERFICIALE,NON SI GIUDICA UNA PERSONA DALL’ACCENTO,MA DALLA SUA BRAVURA.E’ CLIO OLTRE AD ESSERE BRAVISSIMA NEL SUO MESTIERE,è UNA RAGAZZA DOLCE è UMILE,CHE NON SI è MONTATA LA TESTA X IL SUO SUCCESSO.GUARDARE LA SUA TRASMISSIONE è UN MOMENTO PIACEVOLE,DOVE OLTRE AD IMPARARE TUTTI I SEGRETI DEL TRUCCO,CI SI RILASSA CON LA SIMPATIA,LA DOLCEZZA,L’UMILTA’ DI CLIO.QST SONO VERE TRASMISSIONI,NON QUELLE DELLA RAI E DI CANALE 5,DOVE SI URLA,SI DICONO VOLGARITA’ E NON SI FANNO ALTRO CHE REALITY,CHE NON DANNO E NON INSEGNANO NIENTE.POI PARLANDO DI ALESSANDRO BORGHESE,è UN’ALTRO DI QUEI PERSONAGGI CHE CON LA SUA SIMPATIA,SEMPLICITA’ E BRAVURA è RIUSCITO AD AVERE SUCCESSO.FA’ DEI PROGRAMMI DOVE LA PROTAGONISTA è SEMPRE LA CUCINA è LUI AGGIUNGE QUEL PIZZICO DI SIMPATIA CHE RENDE IL TUTTO PIACEVOLE DA GUARDARE.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *