Domenica Cinque, dalla tragedia al GF

By on febbraio 19, 2012
Federica Panicucci

text-align: justify”>Foto Federica PanicucciC’è una cosa che bisogna riconoscere a Federica Panicucci: la disinvoltura con cui passa dalla tragedia più assoluta alle leggerezze condite di (necessario) trash. La puntata di “Domenica Cinque” appena conclusa è stata l’ennesima dimostrazione di questo suo talento. In apertura, il salotto televisivo e i commenti relativi all’ultimo Festival di Sanremo: poiché si parlava della concorrenza (e, implicitamente, dei relativi successi in termini di audience), tuttavia, Federica ha mantenuto un tono – come dire – poco coinvolto. S’è parlato dell’ormai celebre farfallina di Belen, del low profile di Elisabetta Canalis, di quest’immagine di donna quasi “relegata” a oggetto e soggetto ormonale e del contraltare fatto di personaggi come Geppi Cucciari e Simona Atzori, la ballerina milanese nata senza braccia che si è esibita sul palco dell’Ariston ma è stata pressoché ignorata dai media (e un mea culpa generale, in effetti, è d’obbligo).

Poi l’attenzione si è brevemente spostata su Melissa Satta e sulle sue dichiarazioni (ormai datate) relative a un’intensa attività sessuale (pare che con Boateng abbia una decina di rapporti a settimana), per transitare attraverso Michelle Hunziker e il nuovo, nobile e facoltoso compagno Tomaso Trussardi. E’ quindi toccato a una lunga e appassionante intervista con Catherina Spaak, fatta di emozioni ed amarcord. “se tornassi indietro – le chiede Federica- sacrificheresti la carriera per diventare madre?”.

foto-a

La risposta è un “no” secco. E ancora: “ti sposeresti di nuovo a diciott’anni? (nel ’63 ha impalmato il collega Fabrizio Capucci, ndr)”. Ancora un “no”. E poi non diventerebbe la moglie di un attore e forse non andrebbe mai all’altare, in tutta la vita. Una donna contenta delle sue scelte, non c’è che dire. In ogni caso, negli studi Mediaset si rideva, si chiacchierava, applausi e battutine… Il tempo di una pubblicità ed ecco il cambiamento totale. Ecco il collegamento con Rita Maccarelli, nonna di Claudio, il bimbo di sedici mesi gettato nel Tevere dal padre Patrizio Franceschelli, disoccupato di 26 anni. La mamma del piccolino, Claudia, è ancora ricoverata in ospedale. Una storia straziante, fatta di orrore, violenza e disperazione. Una storia che commuove anche Federica, incapace di evitare che dai suoi occhi scenda qualche lacrima. Brividi. Poi di nuovo una manciata di spot… E la Panicucci torna sorridente, ammiccante, pronta a raccontare le avventure dei “reclusi” nella Casa del Grande Fratello. E’ una grande professionista, non c’è che dire. Per la cronaca, il reality più lungo d’Italia domani metterà in campo altri tre nuovi concorrenti.

 

About Nad

3 Comments

  1. Giacomo Loreti

    febbraio 19, 2012 at 20:10

    Pezzo inutile, ma quale professionista! Uno è versatile quando sa fare tutto e bene. Federica dimostra di seguire(male) l’esempio della ben più brava avversaria Lorella Cuccarini. E ascolti alla mano gran parte degli italiani la pensano come me, visto che ultimamente anche Cabello e Colò battono la Panicucci. Saluti, Giacomo

  2. Marinella

    febbraio 19, 2012 at 20:27

    Credo che il pezzo sia scritto anche con un tono leggermente ironico 🙂

  3. marinella pederzoli

    marzo 11, 2012 at 18:05

    Non vi sembra di esagerare a sostituirvi alla magistratura in questo modo? Non pensate che nello specifico la ragazza di cui avete parlato anche oggi possa soffrire ulteriormente ad essere oggetto della bagarre che avete proposto in trasmissione? Non state facendo “informazione”, avete semplicemente trasformato tutte le nefandezze di questo mondo in GRANDE FRATELLO!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *