“Emma? Un’ingrata, non lavorerò più con lei”: parla Kecco Silvestre, deluso dalla vincitrice di Sanremo

By on febbraio 19, 2012
Kekko-Emma

text-align: center”>Kecco Silvetre attacca Emma

La prima tegola sulla vittoria sanremese di Emma è caduta a poche ore dalla premiazione e nessuno se lo sarebbe aspettato. E’ stato Kecco Silvestre, leader del gruppo dei Modà ed autore del testo che la cantante ha portato in gara sul palco dell’Ariston, a sollevare una polemica che certamente rovinerà la festa alla bella interprete. Pare che la collaborazione tra i due sia davvero finita: Francesco non ha apprezzato il comportamento di Emma in seguito alla vittoria del Festival. Si sarebbe aspettato un ringraziamento, una parola di riconoscimento per aver contribuito al successo della canzone, e invece pare che la vincitrice del Festival si sia ricordata di lui solo molte ore dopo la premiazione. Il cantante ha affidato il suo sfogo alla rete, attaccando Emma senza giri di parole: sul suo profilo Facebook non ha esitato ad esprimere tutto il suo rammarico per il comportamento della collega salentina, decretando la fine del loro sodalizio artistico. Ecco il messaggio di Kekko:

“Grazie a tutti per quello che avete fatto per portare Non è l’inferno alla vittoria di Sanremo. E’ stata una grandissima serata e sono orgoglioso di aver contribuito a realizzare il sogno di una grandissima artista. Peccato solo che ho ricevuto ringraziamenti da tutti (addetti ai lavori, fan, discografia, radio) tranne dalla persona che ha cantanto il pezzo, che si è degnata di chiamarmi solo alle 12 e 35 di questa mattina e al quale ovviamente non credo risponderò più al telefono. Sono rimasto seduto sul divano fino alle 9 e 15 di questa mattina sperando in un sms di risposta al mio, dove le facevo i complimenti per la vittoria finale, ma purtroppo artista e persona a volte sono due cose differenti. Sono certo che il suo futuro sarà pieno di cose bellissime e glielo auguro, ma sono altrettanto certo che non ci sarà più nessun tipo di collaborazione con lei. Buona musica a tutti…k…

emma-marrone-sanremo

E pensare che i due erano sembrati sempre così affiatati: lo scorso anno si erano aggiudicati un secondo posto di tutto rispetto col brano Arriverà, il più trasmesso dalle radio di quella fortunata sessantunesima edizione del Festival di Sanremo, arrivando ad un passo dalla vittoria pronosticata dai più. In quell’occasione Emma, in crisi col fidanzato fedifrago (Stefano de Martino, ndr), aveva lasciato tutti di stucco dichiarando ai giornalisti: “Lasciatemi in pace, voglio stare solo con Kekko“. Neanche a dirlo, la frase scatenò una serie di rumors che li vedevano molto più vicini che come semplici amici: voci smentite da entrambi, poichè Silvestre è fidanzatissimo da dieci anni e di recente è pure diventato padre. Quest’anno il cantautore dei Modà aveva difeso ad oltranza la partecipazione di Emma a Sanremo con un testo forte, dai temi sociali e, secondo alcuni, anche connotato politicamente: “Solo lei può cantare un pezzo così“, aveva dichiarato alla vigilia della kermesse musicale.

Ora l’idillio sembra essersi spezzato: possibile che la vittoria abbia inebriato talmente la cantante salentina da dimenticare chi l’ha aiutata a raggiungere il successo? Proprio lei che fa della sua semplicità una bandiera e una virtù (“Frequento persone semplici, ma non voglio fare della mia vita un manifesto sociale“, ha dichiarato a L’Arena di Giletti). Una cosa è certa, la rottura è di quelle destinate a fare rumore, e se così non dovesse essere, vuol dire che il processo di beatificazione di Emma (oggi su Rai1 ne è andata in onda un’ampia versione) è in uno stadio talmente avanzato da oscurare le critiche, soprattutto quelle più pungenti.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *