Esclusivo: il viceproduttore artistico di Centovetrine conferma la messa in onda in prima serata di altri 2 episodi speciali

By on febbraio 2, 2012
centovetrineinprimaserata

text-align: center”>Centovetrine Canale5 in prima serata Febbraio

Doveva essere solo una manovra di salvataggio, per contenere i costi e valutare la tenuta del prodotto: invece la messa in onda in prime time di Centovetrine si è rivelata una scelta vincente sotto tutti i punti di vista. Tanto che Canale5 non si è limitata ad una sola serata speciale, come inizialmente annunciato, e da giorni sul web si rincorrono le indiscrezioni di una conferma della messa in onda in prima serata anche per il mese di febbraio. Noi di Lanostratv.it abbiamo raggiunto telefonicamente Francesco Stella, viceproduttore creativo di Centovetrine (che già ci aveva confermato in esclusiva la scampata chiusura della soap) per conoscere le ultime novità in merito alla programmazione: “Non c’è ancora certezza, sarà Mediaset a decidere – ha dichiarato Stella – ma sicuramente il terzo e il quarto episodio andranno in onda domenica 5 e 12 febbraio“. Almeno altre due serate speciali, dunque, per i fan della soap made in Italy, visto che “l’esperimento è assolutamente riuscito, siamo stati premiati dagli ascolti”.

E in effetti i dati d’ascolto sono più che soddisfacenti, considerando che un prodotto pensato per il daytime è stato proposto, con piccole ma oculate modifiche, al pubblico della domenica sera: “Dopo il successo sorprendente del primo episodio, la conferma importante è stata il risultato di domenica scorsa, che non era affatto scontato e presentava dei rischi“. Domenica 22 gennaio Centovetrine ha totalizzato 3.413.000 telespettatori, con uno share del 12,93% e curve d’ascolto crescenti, che in chiusura si sono attestate intorno al 17%: risultati importanti per Canale5, visto che la soap si è aggiudicata la palma di secondo programma più visto della serata, reggendo la concorrenza non certo blanda della fiction Rai e del Campionato di Serie A.

Se solo si pensa che un prodotto storico e certo non meno costoso come Distretto di polizia (giunto ormai all’undicesima e pare ultima edizione) ha chiuso quest’anno con poco più del 10% di share, ecco spiegato l’interesse di Mediaset a giocarsi la carta di Centovetrine che, grazie al suo zoccolo duro di telespettatori affezionati, ha messo a segno un buon risultato in una collocazione di palinsesto da sempre ostica per Canale5. E l’impressione è che il successo di questo esperimento stia non solo nel prestigio di una serie tv che da dieci anni non conosce crisi e può contare su un pubblico fedele, ma anche nel rinnovato sprint che ha acquisito la trama grazie al ritorno di personaggi storici della soap. E anche di questo abbiamo parlato con il viceproduttore creativo di Centovetrine.

carol-grimani

Dallo scorso dicembre è tornata a far parte del cast Daniela Fazzolari, protagonista storica di Centovetrine nei panni dell’indimenticata Anita Ferri: l’attrice abbondonò la soap nel 2005 quando era all’apice del successo e la storia d’amore con il bel Marco della Rocca (Alessandro Mario) appassionava ogni giorno più di 4 milioni di telespettatori (il tragico episodio della morte di Anita segnò il record ineguagliato di 5 milioni e mezzo di telespettatori). Un ritorno, il suo, attesissimo dai fan, che si sono subito lasciati coinvolgere dalle vicende del nuovo e misterioso personaggio di Diana Cancellieri, sorella minore e segreta di Anita (niente resurrezioni, qui non siamo a Beautiful). Ma il suo non è l’unico rientro eccellente nella soap: nell’episodio speciale di domenica ha fatto la sua comparsa la bella e brava Sabrina Marinucci, nel ruolo di Rosa Bianco, ex moglie di Ivan Bettini (Pietro Genuardi) accorsa al suo capezzale dopo la terribile aggressione di cui è stato vittima. E pare che il suo sarà un ruolo non da poco nella avvincente storyline che vede protagonisti Diana, Ivan, Ettore (Roberto Alpi) e Jacopo (Alex Belli): “Proprio lei sarà la figura chiave per smascherare Diana!” ha dichiarato l’attrice in un’intervista a Telepiù.

Incuriositi da tutti questi personaggi storici della soap che rientrano nel cast, abbiamo chiesto a Francesco Stella se risultino in previsione altri ritorni eccellenti: un esempio su tutti, i fratelli Della Rocca. Il web pullula di pagine Facebook e fan club che richiedono a gran voce il ritorno dei personaggi amatissimi di Stefano e Marco Della Rocca interpretati rispettivamente da Danilo Brugia e Alessandro Mario, già grandi assenti in occasione della puntata speciale per il decennale della soap. Proprio Danilo Brugia, intervenendo in diretta qualche settimana fa al programma radiofonico La Famglia giù al Nord di Rtl 102.5, aveva speso parole molto belle per la soap e tutto il cast tecnico ed artistico, dichiarando il proprio sconcerto per le voci che la volevano in chiusura. Proprio il suo intervento aveva fatto sperare che si profilasse all’orizzonte un possibile ritorno dagli Stati Uniti del bell’avvocato Stefano della Rocca. Purtoppo però sembra che non vi siano buone notizie su questo fronte: Danilo Brugia è stato un nostro amatissimo e bravissimo protagonista e certo non ci dispiacerebbe riaverlo nel cast, ma non ci sono stati nuovi contatti, almeno per adesso“. Insomma, le fan che speravano di rivedere il loro beniamino nuovamente nel centro commerciale torinese, per ora dovranno mettersi l’anima in pace. D’altronde l’attore è impegnatisssimo sul versante della fiction e proprio domenica 12 febbraio sarà in diretta concorrenza con la soap che gli ha regalato la popolarità: Brugia sarà infatti tra i protagonisti della miniserie Il generale dei Briganti, in onda su Rai1 proprio contro Centovetrine. Ma questa è un’altra storia.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *