Festival di Sanremo 2012, i testi: Emma Marrone in Non è l’inferno. Tanto rumore per nulla?

By on febbraio 7, 2012

text-align: center”>Emma Marrone Non è l'inferno

Much ado about nothing“, avrebbe forse detto il grande Shakespeare: è questa, a primo impatto, la sensazione avuta dopo aver letto il testo di Non è l’inferno, il brano con cui Emma Marrone, l’artista salentina vincitrice della nona edizione del talent show Amici, tenterà la vittoria al prossimo Festival di Sanremo. Il brano, definito “pura destra sociale” dalla critica musicale Marinella Venegoni, è stato scritto dalla buona penna di Francesco “Kekko” Silvestre, leader della band dei Modà, gruppo rivelazione dell’anno con un album, Viva i romantici, che ha venduto in poco meno di soli dieci mesi più di 400 mila copie. Non si tratta, per lo meno, del solito testo su una storia finita male o di un amore appena sbocciato, bensì di un brano di denuncia sociale, ma anche un invito a guardarsi dentro e a trovare la forza di risollevarsi. Ma benché se ne parlasse come di un brano coraggioso, ribelle, temerario, quasi “pionieristico”, a conti fatti non si può certo parlare di un testo cosìazzardato“, anzi, non fa altro che “incensare” di grosse banalità una situazione drammatica, quale appunto quella attuale, che già tutti sperimentano e vivono quotidianamente. Insomma, chi si aspettava una sorta di “Chiamami ancora amore 2.0” dovrà presto ricredersi: il testo, semplice, crudo e diretto, manca di qualsiasi poesia, ed è ben lontano dal capolavoro “Vecchioniano” della scorsa edizione.

Secondo me per uscire dalla crisi -dichiara la vincitrice di Amici 9 al Tv Sorrisi e Canzoni, che questa settimana rivela in anteprima i testi dei brani di Sanremo- basterebbe riscoprire il patriottismo. Io mi sento molto italiana e sono orgogliosa di esserlo. Recentemente sono stata a New York. Dopo soli tre giorni mi è venuta voglia di scappare, di tornare in Italia nel mio bellissimo Paese. Là ho trovato solo frenesia e persone alienate“.

Nella serata di Giovedì, Emma duetterà con Gary Go, star internazionale che tre anni fa spopolò in tutto il mondo con la hit Wonderful: “Non è ancora un nome importante -afferma Emma- ma in questi tempi di crisi non volevo far spendere tanti soldi alla mia casa discografica. L’importante è che sia bravo. E Gary lo è“. Il brano in cui si esibiranno è If Paradise is half as nice, versione inglese della canzone di Patty Pravo Il paradiso (Mogol-Battisti). Nella serata di venerdì, invece, la ventisettenne salentina duetterà con l’amica Alessandra Amoroso. Di seguito il testo di Non è l’inferno, che sarà contenuta nella riedizione sanremese di Sarò libera (sopra la copertina), insieme a Nel blu dipinto di blu, cover registrata per il film campione di incassi Benvenuti al Nord, e la versione duetto insieme alla Amoroso.

emma-marrone-aaa

Ho… dato la vita e il sangue per il mio

paese e mi ritrovo a non tirare a fine mese,

in mano a Dio le sue preghiere

Ho… giurato fede mentre diventavo padre

due guerre senza garanzia di ritornare, solo

medaglie per l’onore

Se qualcuno sente queste semplici parole,

parlo per tutte quelle povere persone che

ancora credono nel bene…

Se tu hai coscienza guidi e credi nel

paese dimmi cosa devo fare per pagarmi

da mangiare, per pagarmi dove stare,

dimmi che cosa devo fare.

No, questo no, non è l’inferno ma non

comprendo com’è possibile pensare che

sia più facile morire

No, non lo pretendo ma ho ancora il sogno

che tu mi ascolti e non rimangano parole

Ho… pensato a questo invito non per

compassione ma per guardarla in faccia e

farle assaporare un po’ di vino e un poco di

mangiare

Se sapesse che fatica ho fatto per parlare

con mio figlio che a 30 anni teme il sogno

di sposarsi e la natura di diventare padre

Se sapesse quanto sia difficile il pensiero

che per un giorno di lavoro c’è chi ha

ancora più diritti di chi ha creduto nel

paese del futuro

No questo no, non è l’inferno ma non

comprendo com’è possibile pensare che

sia più facile morire

Io no, non lo pretendo ma ho ancora il

sogno che tu mi ascolti e non rimangano

parole,

Non rimangano parole…

Com’è possbile pensare che sia più facile

morire

Io no, non lo pretendo ma ho ancora il

sogno che non rimangano parole

Non rimangano parole, non rimangano

parole.

About Matteo

Nato e residente in provincia di Lecce, è il più giovane tra i Redattori de LaNostraTv.it. Frequenta il Liceo Linguistico e adora il calcio (ma solo quello in Tv), la lettura (in particolare la saga di 'Harry Potter' e la magica penna di J.K. Rowling), il mondo dell'Interior Design, la Filosofia, la musica e naturalmente la televisione . La passione per la scrittura e per il giornalismo ha sempre accompagnato il suo percorso scolastico e non. Per il futuro ha molti sogni e parecchie ambizioni, ma anche tanta confusione.

9 Comments

  1. Lidia

    febbraio 7, 2012 at 16:43

    E’ La secondo Volta che fate questi Schifo di Articoli…abbiamo capito che siete Contro Emma…non mi sembra che gli altri testi siano migliori comunque…sempre più delusa da questo sito…ma la colpa non e’ la vostra la colpa e’ la mia che continuo a leggere i vostri articoli…qualsiasi cosa faccia e’ sempre quella sbagliata…e bastaaaaa..e lasciatela stare a questa ragazza…Voi Siete sempre di Più DELUDENTI…

  2. Matteo

    febbraio 7, 2012 at 18:10

    Ciao Lidia,
    non mi pare di aver scritto nulla contro Emma, più che altro “contro” chi ha scritto questo testo 😉

  3. vale1

    febbraio 7, 2012 at 20:23

    pareri caro Matteo,Vecchioni non ha venduto molto l’anno scorso..anche se era una canzone bellissima..questa è una canzone, oppure come diceva Bennato sono solo canzonette e per me venderà molto..il testo non è banale..anzi è molto semplice e diretto da poter essere capito da tutti poi va sentito con la voce di Emma e la musica..a me è piaciuto il testo sia quello della canzone di EMMA, che quello di Renga, che di Pierdavide Carone..ma anche D’alessio BERTE’ SARANNO loro la novità sempre se la BERTE’ NON STONA..

  4. Fili

    febbraio 7, 2012 at 22:57

    Testo ORRIBILE. Tra luoghi comuni e frasi fatte scollegate e talvolta anche senza senso. ANCHE UN BAMBINO DI PRIMA ELEMENTARE SAPREBBE FARE MEGLIO.
    Senza parole. Addio Lingua italiana… Addio Musica…

  5. vale1

    febbraio 8, 2012 at 08:48

    Fili, allora perchè non scrivi tu una canzone?Mi sembri esagerato..ok esprimere un parere..ok che non può piacere..ma se tu sai fare meglio..provaci..intanto Emma vende cd, sbanca al cinema con benvenuti al nord..bellissima la sua versione di Nel blu dipinto di blu..e fin’ora non ha sbagliato un colpo..quindi prima di affondarla..io ascolterei la canzone su quel palco..interessante la frase sul lavoro che è molto di più remunerato quello non tutelato..quindi chi ti ricorda sta cosa..la polemica forse con la Fornero e l’abolizione del articolo 18 ..leggo solo io queste cose…spero di no…evidentemente in questo blog non amate molto Emma, ma ci sta, ma non con dei commenti come quello di Fili esagerato e senza un filo logico..

  6. Alice

    febbraio 8, 2012 at 17:19

    E certo ora chiunque esprime un parere negativo su questa canzone (stroncata in pratica da tutti tranne dai critici Giordano e Dondoni al soldo della De Filippi) è perchè è contro Emma.
    Il fanatismo è accecante.
    A confronto i testi di Povia sono dei capolavori.
    Banale e pieno di luoghi comuni. Ci stava pure “si stava meglio quando si stava peggio” e “Rosso di sera, bel tempo si spera”
    Operazione commerciale per vendere Emma come cantante impegnata usando un testo del commerciale e vendibile Kekko dei Modà che le garantirà copiosi passaggi in radio.

  7. GAB

    febbraio 9, 2012 at 13:42

    ma cosa commentate?

    emma fa cagare, copia la nannini nel canto, e’ una fascista maledetta ed e’pure una povera esaltata…

    non capisco xke perdiamo tempo ancora a commentare ste cose coi bimbominchia che rompono i coglioni x difenderla e poi tra 2 anni cresceranno e la manderanno a fanculo…

    poi che vincer a sanremo e probabile con la flotta di bimibiminchia suoi e della amoroso fa la fine di scanu due anni fa

    SVEGLIAAA

    • AMMMMM

      febbraio 10, 2012 at 20:26

      GAB ma farai cagare tu!
      EMMA È UN MITO!

  8. commissario politico Danilov

    marzo 31, 2013 at 20:04

    “sulla sua strada gelata,la croce uncinata lo sa…d’ora in poi troverà stalingrado in ogni città!”.Emma..Stalingrado arriverà anche per te e la de filippi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *