Festival di Sanremo 2012, Patti Smith all’Ariston. Finalmente una “Donna”

By on febbraio 16, 2012
A Sanremo 2012 i Marlene Kuntz cantano con Patti Smith

text-align: center;”>La cantautrice e poetessa Patti SmithSEGUI CON NOI LA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO

La Musica dovrebbe essere la protagonista di questo Festival di Sanremo 2012 eppure fino ad ora si è parlato di tutto tranne che mettere in risalto cantanti e canzoni come se questi fossero soltanto il contorno di uno spettacolo interminabile di Varietà. Eppure, si tratta del Festival della canzone italiana che ci auguriamo possa rifarsi stasera, dopo l’imbarazzante e noiosa puntata di ieri, nell’appuntamento in cui viene celebrata la musica italiana nel mondo. E proprio in occasione di questo evento importante, essendo l’Italia esportatrice di canzoni di indubbio rilievo, si esibirà sul Palco dell’Ariston la Sacerdotessa del rock Patti Smith che duetterà insieme ai Marlene Kuntz, ieri sera ingiustamente eliminati dalla gara con “Canzone per un figlio”. L’apoteosi del rock intergenerazionale che metterà in risalto la bellezza della canzone Impressioni di Settembre della PFM riadattata con il titolo The world become the world dal paroliere dei King Crimson .“C’era solo una possibilità di averla con noi – ha rivelato Cristiano Godano dei Marlene sulla partecipazione di Patti SmithChe le piacesse il brano: e abbiamo scelto la Pfm». Una scelta davvero azzeccata, soprattutto quella di portare sul palco la cantautrice, poetessa e scrittrice nonché simbolo femminile da contrapporre a una banalità e una volgarità senza precedenti, in questo Festival  in cui pare che la donna sia tale solo se mette in mostra la sua  “farfalla” anziché delle qualità intrinseche di spessore.

la-cantautrice-patti-smith

Ebbene, se il simbolo femminile di questo Festival è rappresentato da una Belen o una Ivana modella piuttosto anonima che non ha strabiliato nessuno, vorremmo che Patti stasera portasse quel tocco di femminilità dato dall’intelligenza e dall’esperienza poetica più che da gambe lunghe e spacchi vertiginosi. Vorremmo che la cantautrice rappresentasse quella parte di donne, che sono tante in Italia, che ogni giorno si impegnano con forza e determinazione per combattere quel maschilismo pluridiffuso che concepisce la donna confezionata, quella tanto finta quanto in bellavista come un prodotto sul banco di un supermercato. Insomma, Patti Smith che sta per pubblicare il suo undicesimo album, stasera rappresenterà la mia voce, la vostra voce, la voce di un’Italia che concepisce la femminilità in maniera molto più intensa e ispirante piuttosto che ritenerla confinata in pose da calendario osé.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

One Comment

  1. OK MORANDO SERGIO Crocefieschi Genova Malpotremo Lesegno Italia Argentina San Morando

    febbraio 17, 2012 at 11:23

    Questo Festival “Tabarin “2012 di Sanremo , in terza serata si è salvata praticamente solo la Super Bravissima Patty Smith, Morandi questo lo sa bene, il resto che dire “quasi” una zufolata, il “villano” Rocco a patta aperta condito ancora con parolacce..ha fatto da foca il resto.
    Comunque la terza serata del Festival di Sanremo è andato un poco meglio nel complesso che le altre due precedenti da varietà da squallido tabarin.
    Morando

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *