Festival di Sanremo 2012: Rocco Papaleo simpaticissimo sul voto bloccato: “Facciamo per alzata di mano”

By on
Foto di Rocco Papaleo a Sanremo 2012

text-align: center;”>Foto di Rocco Papaleo a Sanremo 2012SEGUI CON NOI LA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO 2012

Rocco Papaleo è il compagno di viaggio di Gianni Morandi in questa edizione del Festival di Sanremo. Dopo l’intervento di Luca e Paolo, con una cover di Uomini soli, è proprio lui a salire sul palco e ad affiancare il conduttore. Il comico lucano vuole lanciare un messaggio di sobrietà e di rigore in linea con le istituzioni: “Abbiamo un governo tecnico io sarò un conduttore tecnico“. Entra con un cappotto lungo e nero e una cartellina in mano. Si dichiara agitato e dice di riuscire a mascherarlo perché ha preso dei tranquillanti. Eravamo scettici sulla sua partecipazione, ma come inizio non c’è male. Rocco dice di aver accettato solo perché nessuno volevo andarci: “Avete chiamato anche il commissario Rex, ma ha rifiutato“. Gianni gli fa un discorso che se il Festival andrà male, Rocco sarà rovinato. Lui: “Mi fa molto piacere, sono molto incoraggiato da questo discorso“. Si parla anche della frase che Gianni l’anno scorso pronunciava sempre(stiamo uniti, ndr): “Ah sisi, quella minchiata“. E lancia la nuova frase di quest’ anno: “Stiamo tecnici, vedi come scende lo spread“.

rocco-papaleo-1

Rocco propone la sua presentazione, dopo aver studiato le altre edizioni: “Cari amici, vicini e lontani, dal salone delle feste di Sanremo“. Gianni: “Sei tornato troppo indietro“. E scherza anche sul blocco del voto della giuria demoscopica che da un quarto d’ora non va, Rocco propone: “Facciamo per alzata di mano“. Il pubblico è scatenato e lo applaude, ci sono anche fischi per il sistema bloccato già alla seconda canzone. Ci stiamo già ricredendo sulla sua partecipazione a questa edizione del Festival, la sua comicità è sicuramente azzeccata per prendere in giro un po’ Gianni Morandi e per dare al Festival quell’ aria spensierata che l’anno scorso era assicurata da Luca e Paolo. E quando Gianni gli chiede se è pronto per la sua prima presentazione, lui interviene: “Non vedo l’ora di sverginarmi“. Rocco si presenta fissato con una presentazione tecnica e ordina alla regia cosa fare.

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *