Finti naufraghi Concordia, Barbara D’Urso e i provvedimenti contro Canzona. Ma la tv ne esce sconfitta

By on febbraio 21, 2012
Foto finti naufraghi a domenica in

Nel corso della puntata appena andata in onda di Pomeriggio Cinque, Barbara D’Urso è tornata ad occuparsi del vergognoso e scandaloso caso dei due ragazzi che, spacciandosi per due naufraghi della Costa Concordia, hanno fatto il giro dei salotti televisivi coadiuvati dall’avvocato Giacinto Canzona. A smascherare la magagna ci ha pensato Striscia la notizia durante la settimana sanremese, scoprendo che i due protagonisti non erano che modelli impersonanti marito e moglie naufragati all’Isola del Giglio, per giunta contattati e pagati dallo stesso avvocato.

Cristina Mazzetti e Gabriele Bezzoli, questi i nomi dei figuranti, hanno sostato a Pomeriggio 5, Domenica in e hanno fatto una capatina da Federica Panicucci a Domenica 5, ma in quest’ultimo caso la redazione, allarmata dal tg satirico di Antonio Ricci, ha preferito tagliare l’intervista. Tanto la figuraccia di Videonews era già stata compiuta da Barbara D’Urso, con il solo Gabriele a raccontare la sciagura di aver perso addirittura un bambino che la donna stava aspettando. Sinceramente la disinvoltura con la quale indossava quegli occhiali all’ultimo grido doveva far pensare.

Adesso però Maria Carmela è furiosa e urla vendetta minacciando provvedimenti contro l’avvocato Giacinto Canzona, iscritto all’Ordine degli Avvocati di Tivoli e del quale si scopre un passato costellato di truffe e notizie bufala, come la ragazza obesa che ha dovuto pagare un doppio biglietto aereo (la compagnia di volo smentì), il prete fermato all’alcol-test per aver bevuto troppo vino durante la celebrazione della Messa e addirittura l’eredità di 10 milioni di euro a beneficio di un gattino e lasciata da una sua padroncina ( in realtà a ereditare quella fortuna fu l’infermiera, che si era sempre occupata della signora).

Paolo Liguori in studio – il sottopancia recita “direttore editoriale New Media Mediaset” – definisce quest’uomo un genio da scritturare ai casting – senza specificare di cosa – mentre il professor Paolo Vinci, docente presso l’Università Bicocca di Milano, dice che Canzona è affetto da delirio di onnipotenza. Ma è troppo facile parlare dopo.

cristina-finta-naufraga-attapirata

L’avvocato Canzona è indubbiamente uno sciacallo per aver architettato una messinscena del genere sulla pelle di 30 persone scomparse in quel tragico naufragio, ma a uscirne sconfitta è la professionalità delle redazioni dei programmi citati sopra colpevoli di non aver esercitato un minimo di controllo sugli ospiti in questione: sarebbe costato tanto dare un’occhiata alle liste dei passeggeri della Costa Concordia?

 

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *