Fornero contro la televisione: “Mi sento offesa”

By on febbraio 17, 2012
Le lacrime di Elsa Fornero

text-align: center”>

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Elsa Fornero, ha abbandonato per un po’ il suo proverbiale aplomb e si è lanciata in un giudizio molto critico nei confronti del mondo della televisione. Il pulpito che ha scelto per esprimere dichiarazioni in merito è stato, a dire il vero, molto appropriato: un convegno sul ruolo delle donne, dal titolo Valore D.

L’opinione della Fornero, che tra le altre cose ha anche la delega alle Pari Opportunità, è inequivocabile: la televisione italiana non le piace, e in particolare non le piace per il modo in cui tratta le donne. A tal punto da sentirsi offesa: “Qualche volta mi sono sentita offesa dai programmi televisivi. In quel caso la cosa migliore è cambiare canale o spegnere del tutto che è più salutare“. Nelle sue parole, spazio anche per Sanremo: “Sono circa tre mesi che non guardo la televisione, ma da quello che ho letto anche su Sanremo, non mi sembra ci siano molti cambiamenti apprezzabili. Credo che la televisione abbia dato spesso cattivi esempi”. Probabilmente, il giudizio è  relativo alle ultime ‘vicende’ di Belen, ossia allo spacco vertiginoso di cui il web parla ormai da giorni.

Belen Rodriguez, proprio un bel vestito

Non c’è dubbio che le parole della Fornero siano sindacabili. Sebbene il giudizio sulla televisione possa essere in parte condivisibile, la soluzione ha ben poco senso: se si vuole cambiare la tv, spegnerla è il miglior modo per mantenere lo status quo. Mentre sarebbero auspicabili interventi alla direzione artistica, al palinsesto etc.

Insomma, il ministro Fornero ha dato voce a un classico stereotipo, corrispondente al mito popperiano della “televisione cattiva maestra” di Popper. Non è la prima volta che i ministri del governo Monti si lanciano in dichiarazioni da ‘luogo comune’. Il ministro dell’Interno, Anna Maria Cancelliere ha tirato dal cilindro (di nuovi) lo stereotipo dei bamboccioni. Un mese fa, Michael Martone, che però è sottosegretario (della stessa Fornero) ha dato degli sfigati a chi si laurea con ritardo. Insomma, di dichiarazioni è bene che ne facciano. Magari un po’ più profonde non guasterebbero…

About Giuseppe Briganti

One Comment

  1. pip

    febbraio 21, 2012 at 09:17

    Sono molto curioso di vedere “The River”, su Sky Uno dal 1° marzo… http://www.facebook.com/theriversky?sk=app_190322544333196

Leave a Reply

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *