Franco Califano: Celentano si sa vendere, è il suo Festival

By on febbraio 16, 2012
Il cantante Franco Califano

text-align: center”>Il cantante Franco Califano

E’ un Franco Califano senza peli sulla lingua, quello andato in onda sula frequenze di Radio2. In un’intervista radiofonica ha praticamente sparato a zero contro il Festival di Sanremo, Celentano, la Rai.

Davanti a una pur mite Barbara Palombelli, conduttrice di ’28 minuti’, ha affermato: “‘Questo non e’ il Festival di Sanremo, e’ il Festival di Celentano. Ha ragione Lucio Dalla. Hanno fatto una pubblicita’ enorme su Celentano e poi, alla fine, hanno annunciato, partecipera’ a Sanremo“. Poi, parlando dei suoi insuccessi personali e dei suoi rimpianti, a rincarato la dose: “Ho scritto una sceneggiatura, ho scritto tante cose, ma non mi sono mai saputo vendere.  Celentano invece.. Lui si che si sa vendere“. Il tono, piccato, ha rivelato una certa acrimonia nei confronti del molleggiato. Eppure il Califfo-pensiero emerso chiaramente in un’intervista di pochi giorni fa, quando Gianni Morando e co. stavano ancora riscaldando i motori.

Franco Califano

Era l’8 febbraio. Ai microfoni di Radio Manà Califano dichiarava: “Di Celentano mi interessa veramente poco sia come artista che non ha niente da dire sia come personaggio perchè è scorbutico“. Nessuna parola dolce nemmeno per Sanremo: “Mi interessa come manifestazione, ma non mi emoziona”.

Ovviamente Franco Califano non è l’unico a essersi scagliato contro Adriano Celentano, al centro di furiose polemiche su quanto ha detto sul palco dell’Ariston. Il molleggiato ha sparato a zero contro Consulta, Chiesa, Avvenire e Famiglia Cristiana. Alcuni si sono scandalizzati per il contenuto (“questi giornali andrebbero chiusi”). Altri, che magari condividono l’orientamento politico del cantante, per la banalità del contenuto (vedi il blog “Il non senso della vita di Odifreddi”). Si è addirittura parlato di una sua cacciata da Sanremo ma, a ben vedere, un provvedimento così drastico non converrebbe: la seconda serata ha sofferto di un calo di ascolti che, seppur fisiologico, è facilmente riconducibile all’assenza di Celentano. Sicchè la Rai si è limitata a porgere le scuse ad Avvenire e a Famiglia Cristiana.

About Giuseppe Briganti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *