Gialappa’s risponde a Tiraboschi: “Mediaset non ci fa lavorare”.

By on

text-align: justify”>Gialappa's bandCarlo Taranto, Marco Santin e Giorgio Gherdarducci, cioè i componenti dell’irresistibile Gialapp’s Band, non ci stanno. Non hanno digerito le parole pronunciate da Luca Tiraboschi, direttore di Italia 1, durante una puntata di TV Talk. Tiraboschi, infatti, ha dichiarato che se il trio non hanno alcun programma al di fuori di “Mai dire Grande Fratello”, “è anche una scelta loro”. Ed ecco che i diretti interessati rispondono tramite il Corriere della Sera: “Con serietà Tiraboschi potrebbe dire la verità. Che non gli piacciamo particolarmente. Legittimo, però non dica che siamo noi che non vogliamo fare altro”.

Santin è quello più arrabbiato e insofferente alle scelte di Tiraboschi: “ha trasmesso Tamarreide, di cui io mi vergogno. Evidentemente non siamo sulla stessa lunghezza d’onda“. Nel corso degli ultimi anni la Gialappa’s ha proposto due trasmissioni: un reality comico e il programma Parlomat, di cui è stato anche realizzato un numero zero. Ci sarebbe in cantiere anche un’altra edizione di Mai dire Amici, che però non appare ancora nel palinsesto. Insomma, stando al terzetto, la risposta ricorrente è “no”. Un “no” ufficialmente motivato da questioni economiche, anche se poi i vertici Mediaset si sono cimentati con qualche novità del tutto fallimentare (vedi Uman Take Control).

foto-a

Il problema – dice la Gialappa’s Band – è che con la crisi i soldi sono meno e preferiscono destinarli altrove”. E poi sottoline il concetto di cui sopra: “ma non dicano che siamo noi che non abbiamo voglia di fare”. Fra i sassolini nelle scarpe, i Gialappi ne tolgono anche uno riguardante l’attuale edizione del Grande Fratello, e precisamente la fiacchezza dei concorrenti: “Questo cast ha un livello… Riteniamo un grande errore prenderli tutti uguali dai 20 ai 30: o pr da discoteca o palestrati o bellocce. Vorremmo un surfista ogni anno, sono la categoria che ci ha dato di più, da Ottusangolo in poi”.

About Nad

Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *